Aiuto crisi di rabbia

Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda fioredicampo75 » venerdì 25 ottobre 2013, 19:47

Ciao a tutti. E' tantissimo che non scrivo in questo forum, principalmente per motivi di tempo, ma ora ho tanto bisogno del vostro aiuto.
Come forse qualcuno di voi ricorderà sono mamma da due gemelle ormai prossime a compiere 4 anni. Con una delle due in particolare abbiamo grossi problemi a causa delle sue crisi di rabbia per me devastanti. Esplode per qualsiasi cosa, spesso perché è stanca, o ha fame, o le scappa la pipì, ma non solo. A volte vedo la crisi arrivare e riesco a prevenirla, a volte e davvero imprevedibile, e così mi ritrovo invischiata in un'ora buona di urli, calci, botte,ecc. può succedere perché ho appoggiato il vasi o nel punto sbagliato, perché non sono stata abbastanza svelta a metterle il pigiama, perché le metto l'acqua nel bicchiere verde invece che in quello giallo, ecc. ora, non mi preoccupo tanto per le crisi in se',perché credo, o forse spero, che siano normali a quest'eta', anche se la sorella non ne ha, quanto piuttosto perché non so bene qual è il modo migliore per gestirle. In linea di massima cerco di essere dolce, amorevole e accogliente, so che mettermi ad urlare a mia volta non risolve niente ma peggiora solo le cose, e so che generalmente queste esplosioni sono il segnale di qualche tipo di disagio. Ma per starle dietro bene devo ignorare la sorella, perché se solo le faccio una carezza la crisi peggiora. Lei mi urla di andarmene, poi mi richiama indietro, poi mi ricaccia, oppure mi tiranneggia (metti il casino qui! No, non ho detto qui, ho detto li!, e via dicendo) . Mi chiedo, e' giusto farmi comandare a bacchetta così? Per esempio, stasera: mio marito e' andato a prenderle il casino, ma lei si è infuriata perché voleva che glielo portassi io, così dopo averlo lanciato in giro un paio di volte l'ha riportato in bagno. Solo che poi le serviva e voleva che andassi a prenderlo io. Io stavolta mi sono impuntata e le ho detto "tu l'hai portato via, adesso è giusto che vada a prendertelo tu". E giù urli. Alla fine siamo scese a un compromesso (più io che lei) e siamo andate a prenderlo insieme. E via così.
Ogni tanto riesco ad essere gentile ma ferma (ti porto il vasi o solo se me lo chiedi gentilmente). A volte per quieto vivere cedo. A volte esplodo. E in tutto questo deve gestire la sorella che magari si preoccupa, o piange, o mi chiede quando smetterà, e soprattutto io temo che si senta trascurata (e in questo rivedo mia sorella che rompeva le scatole e noi tutti che dovevamo muoverci in punta di piedi per non farla arrabbiare).
E a questo aggiungo la mia incapacità di gestire la rabbia (mia) e temo che il mio esempio pesi non poco.
Insomma, se in questa gran confusione avete capito qualcosa, secondo voi qual è il modo migliore per gestire queste situazioni?
Grazie di cuore a chi di voi si prenderà anche solo un minuto per rispondermi ed aiutarci,
fiore : WallBash :
fioredicampo75
 
Messaggi: 147
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 9:25
Località: Trento
Figli: Tania e Federica dicembre 2009

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda GloBe » venerdì 25 ottobre 2013, 20:06

Sembra di leggere di me e V con E che assiste perplesso. So come ci si sente in quei momenti, l'altro anno succedeva quasi ogni giorno. Era sfiancante! Io quando le sue richieste non mi pesano le assecondo, ma se sono cose che non condivido o non voglio fare cerco il compromesso (es. andiamo insieme a prendere il peluche anche se l'hai gettato via tu) o mi rifiuto spiegando i motivi della mia decisione (1, 2, 3...mille volte). In pratica non c'è uno schema fisso ma si improvvisa di volta in volta.
GloBe
 
Messaggi: 53
Iscritto il: venerdì 6 settembre 2013, 15:14
Figli: V 2009 E 2012

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda mamazaba » venerdì 25 ottobre 2013, 20:21

bentornata! :-D
io faccio come GloBe, improvviso.. per noi va meglio quando mollo il colpo , per restare nel tuo es, sarei andata io a prendere il vasino ma protestando che non mi piace essere trattata cosi, facendo notare come mi sento in queste situazioni.. pero` allo stesso tempo accogliendo la richiesta, quando possibile (perche` a volte sono troppe o contradditorie, allora li e` meglio fermarsi e cercare di esplicitare cosa mi sembra ci sia sotto.. cosa che pero` non e` sempre in grado di affrontare, quindi si torna sempre all'andare a braccio..)

sono contenta di rileggerti!
Avatar utente
mamazaba
*‿*
 
Messaggi: 2044
Iscritto il: martedì 13 ottobre 2009, 13:02
Figli: zaba 2008

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda lu74 » lunedì 28 ottobre 2013, 14:17

tesoro, ben ritrovata, vi ho pensato tanto, soprattutto per l'asilo ... l'hanno ricominciato? e poppano ancora? :abbraccione

mi sa che mia figlia è la terza sorella delle tue ;) anche qui scoppi di rabbia per frustrazione che sfociano in lancio sistematico e selettivo di oggetti :roll: ancora non so bene come contenerla ... sulle richieste contraddittorie ci stiamo passando adesso, mi pare coincidano con una grande stanchezza (sonno o fame) ... sulla rabbia ci sono dentro anche io, vero che urlando non si risolve nulla, nel mio caso mi sento impotente e inascoltata da lei e scatta la sgridata :roll:
non so bene cosa si aspetta da me
ti abbraccio e ti sono vicina, anche alle tue bimbe (quella "intensa" - come la mia- e l'altra che si sconcerta) :abbraccione
"Lì dove il bambino sente di essere amato, lì è la sua famiglia".
Avatar utente
lu74
 
Messaggi: 388
Iscritto il: martedì 13 aprile 2010, 11:15
Figli: Mia 2.1.2010

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda Nora » lunedì 28 ottobre 2013, 15:20

Anche io ho il tuo stesso problema, di fatti domani ricomincio Love & Logic....
Nora
 
Messaggi: 869
Iscritto il: martedì 13 aprile 2010, 14:10
Figli: 2

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda fioredicampo75 » martedì 29 ottobre 2013, 19:10

Carissime, grazie a tutte. Rispondo a random: no, non ciucciano più da pasqua, ma per scelta mia, non loro, non c'è la facevo veramente più.mi spiace non aver atteso i loro tempi, ma so di aver fatto del mio meglio.
Per Nora: cos'è live & Logic?
Per tutte: innanzi tutto grazie del vostro sostegno, e già sapere che non siamo gli unici con questo problema mi risolleva molto, se non altro mi fa pensare che non è colpa mia. So che non sempre la gestisco bene, e quello che mi preoccupa e che ad ogni scoppio mi sento sempre più impotente e spazientita, per cui il più delle volte non sono in condizione di affrontarla con la giusta serenità.
E un'altra considerazione, che un po' mi rattrista, mi viene dopo aver navigato nel forum dopo tanto tempo: quanta strada ho ancora da fare, mi sento così impregnata di pn, molto più di quanto pensavo, ultimamente mi sento molto condizionata dall'esterno, dal pensiero che "ormai dovrebbero fare così e non cola'", e via dicendo.
Spero di trovare più spesso il tempo per venire a trovarvi, per confrontarmi con voi è soprattutto per imparare da voi. Buona serata!
fioredicampo75
 
Messaggi: 147
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 9:25
Località: Trento
Figli: Tania e Federica dicembre 2009

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda katerpillar » venerdì 1 novembre 2013, 13:41

Credo, se avrai modo di rimetterti in pari, che sia molto frequente ritrovarsi nella situazione del "non credevo di essere così intrisa di pn ora che sono cresciute", perché quella pazienza infinita che si ha a volte con un bimbo piccolo quando quel bimbo cresce un pochino diventa 1/10 ;) . Aspettative sui tempi di maturazione che ci sono arrivate come leggi universali, si fatica a scrollarsele di dosso... anche perché poi persone che le ritengono tuttora valide ce ne sono parecchie no?

:abbraccione ben riletta e ben tornata.
Avatar utente
katerpillar
*‿*
 
Messaggi: 3493
Iscritto il: venerdì 19 marzo 2010, 12:04
Figli: Uno (Ago2007)

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda fioredicampo75 » domenica 3 novembre 2013, 8:09

Proseguo qui, avendo iniziato, ma vorrei segnalare che i comportamenti di T sono assolutamente identici a quelli descritti da Lu74 nel suo post "le ho quasi rotto un gioco", e che riflettendo mi sono resa conto che la causa scatenante e' nove volte su dieci quando noi facciamo una cosa che invece voleva fare lei, oppure in maniera diversa da come lei pensava, ovviamente con le aggravanti della stanchezza, della fame, o della gelosia. Un terreno molto spinoso e' quello della pipì, e infatti uno degli oggetti che viene lanciato con più frequenza e' il vasino. Leggendo il post di Lu sono arrivata a capire quindi che la causa principale e' il tentativo di esercitare/ imporre la sua volontà, e va bene. Ci sarà da lavorare per aiutarla a capire che non è questo il modo corretto per farlo, ma su questo sono pronta ad impegnarmi. E ci sarà da lavorare sulle mie reazioni, perché non sempre riesco ad essere accogliente. Ieri a un certo punto sono esplosa, l'avevo presa in braccio per fermarla e senza quasi rendermene conto mi sono trovata a urlare e scrollarla : Hurted : . Ieri sera, al terzo- quarto episodio della giornata, ho provato un'altra via, ossia l'ho bloccata fisicamente, cercando di non farle male. La stringevo e le parlavo dolcemente, aspettando che si calmasse. Alla fine, in qualche modo, ha funzionato, ma dopo, ripensando i bene, ho avuto l'impressione di averle sopraffatta, in fin dei conti l'ho bloccata usando la forza. A volte, invece, se sono abbastanza lucida da pensarci e se la crisi non è troppo violenta, riesco a buttarla sul ridere, e questo spesso funziona.
Ma il problema principale per me resta la sorella. Lo sguardo che vedo nei suoi occhi non è di perplessità, e' un misto di paura, spavento e dolore, e questo mi fa molto male. Cerco, quando posso, di stare anche con lei, di tranquillizzarla, di farle capire che T e' fatta così, che il suo modo di esprimere la rabbia e che poi passa, ma non so se funziona. Ieri ha accettato di farsi addormentare dal papà ( ed è la prima volta in 4 anni) mentre io,portavo fuori di peso T. urlante, ma il più delle volte sono da sola quando succede, e per me questo e' un grosso problema che condiziona anche la mia capacità di risposta, non riesco/voglio concentrarmi solo su T perché, porca miseria, c'è anche F :arg:
Detto questo, ieri stavo riflettendo su una cosa, ossia la mia incapacità di giocare con loro. Spesso ringrazio il cielo che siano due così giocano tra loro, perché io proprio non ne sono capace. Non sono capace di prendere in mano una bambola e imbastire un gioco insieme, devono dirmi loro cosa fare sennò non so da che parte cominciare, e la cosa peggiore e che non mi piace proprio. Il gioco che mi riesce meglio è stare ferma immobile con loro che mi saltano addosso, io ne esco ammaccata, ma loro si divertono come pazze. Ma oltre questo non so andare. E per l'appunto non mi piace, mi annoio, cerco di svicolare in tutti i modi, e questo sicuramente lo percepiscono, e mi chiedo chissà quanto male fa sapere che la mamma si stufa a giocare con noi... Scusate, questo in realtà e' un altro tema, ma avevo bisogno di tirarlo fuori. : Blink :
fioredicampo75
 
Messaggi: 147
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 9:25
Località: Trento
Figli: Tania e Federica dicembre 2009

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda rospina » domenica 3 novembre 2013, 10:44

fioredicampo75 ha scritto:E ci sarà da lavorare sulle mie reazioni, perché non sempre riesco ad essere accogliente. Ieri a un certo punto sono esplosa, l'avevo presa in braccio per fermarla e senza quasi rendermene conto mi sono trovata a urlare e scrollarla : Hurted : .

volevo solo dirti che non sei sola in questo : Sad :
:abbraccione
é dura con una per me, anche piu' piccola delle tue, ma mi ritrovo quando parli dei suoi tiranneggiamenti nei tuoi confronti o se si fa qualcosa che voleva fare lei o in modo diverso da come pensava di farlo etc..

Per quanto riguarda il gioco, ho notato anche in me questa difficoltà a lasciami andare..spesso non mi piace, mi annoio e ho paura che lei si annoi a giocare con me, non ho fantasia. Ho letto più volte nei momenti di difficoltà l'articolo che riguarda proprio il gioco che c'é qui in NTIS (é illuminante, secondo me), nella speranza di avere un ricordo più preciso di me bambina che gioco. Ricordo che ho sempre giocato in solitudine, ma non mi escono altre emozioni.
rospina
 
Messaggi: 402
Iscritto il: sabato 3 agosto 2013, 12:37
Figli: C. 2011
T. 2016

Re: Aiuto crisi di rabbia

Messaggioda katerpillar » domenica 3 novembre 2013, 15:16

Eh, la difficoltà di giocare è tipica di chi ha avuto adulti che lasciavano ce la sbrigassimo da soli. Io ero percepita come bravissima perché stavo da sola e mi intrattenevo da sola. :?

Comunque fiore sono contenta che tu stia trovando le tue strategie rileggendo anche altri topic, penso aiuti molto sapere di incontrare in molte le stesse difficoltà :-D :abbraccione
Avatar utente
katerpillar
*‿*
 
Messaggi: 3493
Iscritto il: venerdì 19 marzo 2010, 12:04
Figli: Uno (Ago2007)


Torna a Alla scoperta del mondo (3-6 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite