rifiuto dell'asilo

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda Sonia-so » giovedì 31 gennaio 2013, 19:42

mamazaba ha scritto:Sonia-so ha scritto:
con l'onestà di non occupare lo spazio mentale ed affettivo che occorre ai nostri bimbi per affacciarsi alla vita senza i nostri sottotitoli

qui non ho capito cosa intendi dire...


i sottotitoli sono le nostre letture a priori della situazione, le interpretazioni che nascono da una visione legittima ma non univoca. io credo che sia nostra responsabilità fare in modo che la loro mente e il loro cuore siano liberi, per quanto possibile, di poter desiderare e scegliere qualcosa che noi sulla carta a priori non avremmo scelto ma che per loro funziona. questo sarà ancora più difficile tra qualche anno, quando le scelte saranno ancora più determinanti, ma è davvero tra i miei buoni propositi che loro sentano che la loro mamma non sa già la risposta giusta alle loro scelte, ma le aiuta a capire quale sia la migliore per loro.
c'era una bella frase di cui non ricordo l'autore che suggeriva ai genitori di aiutare i propri figli a sapere COME pensare e non COSA pensare e questa riflessione non è così OT come appare

quanto alla scuola: condivido con te molta fatica davanti a certe insegnanti, modalità di lavoro ecc...non a caso mi sto impegnando al massimo per far partire una scuola montessoriana qui dove vivo. per me e per le mie figlie.

però ad esempio decidere a priori che questa opzione non va bene perchè funziona con un orario a tempo pieno a me pare eccessivo...stiamo a vedere, proviamo a proporla, osserviamo che succede...magari potremo scoprire anche noi con sorpresa che la scuola fino alle quattro può funzionare, che quelle relazioni sono significative...PUO' succedere, non è una certezza. Per Irene lo sono molto, per Nina no... io non mi sento di affermare che la scuola sia sempre un luogo di socializzazione migliore di altri ma neanche che quelle relazioni siano sempre marginali...dipende..a ognuno la sua storia.
da questo punto di vista la preoccupazione di nacquinellacqua sulle amicizie mi pare legittima, anche se non è detto che troverà soluzione nella scuola o in tempi brevi... ci sono altri spazi od occasioni per stare con altri bimbi insieme a te? potrebbe essere un primo passo...

mi fermo qui, Irene ha la bronchite e la sera le cose si fanno complicate... :(
Sonia-so
 
Messaggi: 471
Iscritto il: martedì 21 giugno 2011, 14:20
Figli: Irene 15-10 2009 Agnese 11-10-2012 Matteo e Tommaso 30-10-2014

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda Luggen » giovedì 31 gennaio 2013, 19:54

Condivido tutto quanto detto da mammazaba.
Riguardo al tempo pieno, anche se qui siamo ot, ribadisco la mia avversione.
Semplicemente perché il tempo e' quello che è. E io non trovo ottimale per dei bambini (per nessuno in realtà) passarlo per la maggior parte in un contesto comunque strutturato, comunque delimitato, comunque non pienamente libero.
Non voglio togliere alle mie bambine il tempo di scorrazzare nei campi, vivere la fattoria, respirare il mare d'inverno... Misurarsi con tanti ambiti di vita, non con uno solo che sovrasta tutti gli altri.
Sono scelte Sonia.
Sono scelte genitoriali, anche.
Come lo sono tantissime altre... Quello che proponiamo e' sempre filtrato dai nostri valori e dalle nostre convinzioni.
Che non significa precludere la scuola ma effettuare una selezione tra le scuole più a misura di bambino si.
Nel mio caso, prospettando tra le alternative possibili anche quella di un percorso di apprendimento descolarizzato.
È una responsabilità che mi prendo senza timore.
Qua da noi per altro una montessoriana non c'è. Non ti nascondo però che se ci fosse stata avrei comunque preferito offrire loro spunti montessoriani senza il risvolto per me negativo di una frequenza tanto intensa.
Luggen
 
Messaggi: 1828
Iscritto il: venerdì 10 giugno 2011, 14:21
Figli: A1 luglio 2009
A2 gennaio 2012

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda mamazaba » giovedì 31 gennaio 2013, 20:25

Sonia-so ha scritto:io non mi sento di affermare che la scuola sia sempre un luogo di socializzazione migliore di altri ma neanche che quelle relazioni siano sempre marginali...dipende..


nemmeno io mi sento di affermare una cosa simile, infatti ho semplicemente detto "non è detto che cambierebbe"
detto solo allo scopo di offrire a Sonia un altro punto di vista, la nostra esperienza. perchè se questo è uno degli stimoli a proseguire un percorso per certi versi difficile, dico solo che potrebbe essere deludente, questo aspetto, tutto qua.
magari I. ( di Sonia, cioè di Nacqui !) potrebbe trovare a scuola una rosa di amiche come la tua Irene, ma anche no.

condivido l'OT di Irene sul tempo pieno, io quando mi chiedono ( le compagne, le maestre , le altre mamme) "ma lascerai Nina di pomeriggio, se te lo chiede lei?" , rispondo " eh, no, mica può fare tutto quello che vuole !" :marameo:
per dire che mi assumo serenamente la responsabilità di decidere io, voglio che quelle ore le passi con me ( poi magari, se me lo chiederà sul serio, vedremo ... :) )
che poi cerchi sempre di essere onesta sui suoi spazi mentali, va da sè, ma sinceramente faccio più fatica su altre cose ( i nonni, per esempio :roll: ) che non sulla scuola.

poi oggi sono reduce da un pianto mattutino che mi ha reso veramente difficile lasciarla a scuola :(
poco fa le ho chiesto cosa le pesa tanto ( io pensavo il pranzo) , la risposta candidissima è stata " niente, mamma, non è niente. solo che mi annoio tutta la mattina senza di te. voglio stare con te sempre! "
diciamo che non dovessi andare a lavorare, potendo lasciar scegliere a lei, credo che al momento le giornate di scuola sarebbero veramente poche :-D
Avatar utente
mamazaba
*‿*
 
Messaggi: 2044
Iscritto il: martedì 13 ottobre 2009, 13:02
Figli: zaba 2008

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda nacquinellacqua » giovedì 31 gennaio 2013, 21:59

Adesso non riesco a scrivere (bimba a pochi cm da cellu e non mi sembra il caso)

Ma mamazaba volevo mandarti un :abbraccione
:abbraccione

Anche I mi dice sempre così
Lei proprio non ci vede attrattiva nell'asilo
E mi dice che sta meglio a casa

Infatti non e' che facciano poi cose così esaltanti
Almeno dai suoi racconti
X me sembrava l'occasione giusta x frequentare con regolarità altri bimbi
E darle la possibilità di conoscerle

Ci torno con piu calma
Nacquinellacqua

Senza spiegare nulla, senza dirti dove, ci sara' sempre un mare, che ti aspetta
Avatar utente
nacquinellacqua
*‿*
 
Messaggi: 736
Iscritto il: martedì 16 febbraio 2010, 9:47
Figli: Pesciolino110309
Trottolina 100912

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda milena » mercoledì 6 febbraio 2013, 10:52

mamazaba ha scritto:poco fa le ho chiesto cosa le pesa tanto ( io pensavo il pranzo) , la risposta candidissima è stata " niente, mamma, non è niente. solo che mi annoio tutta la mattina senza di te. voglio stare con te sempre! "

Ecco io da piccola sono stata curata dai nonni che abitavano nella porta a fianco.Mio nonno era per me il surrogato della mamma....lo adoravo e ricordo il distacco da lui quando ho iniziato l'asilo!!!Insomma io con lui mi divertivo a far qualunque cosa e lo trovavo più interessante dell'asilo!!!!credo che le bimbe come nina,la mia C. e le altre cucciole mammone di cui si parla qui trovano interessante tutto pur di star con noi...
milena
 
Messaggi: 223
Iscritto il: sabato 25 febbraio 2012, 18:26
Figli: F1 2010

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda esmeralda » mercoledì 6 febbraio 2013, 14:11

Vorrei riallacciarli all'affermazione di Milena "trovano interessante tutto pur di stare con noi". Per uscire un po' OT

Posto che mia figlia non ha mai detto un solo giorno che non voleva andare a scuola, e ci va fino alle 16 e 2 gg a settimana fino alle 17.15 per sua esplicita e pressante richiesta... più negli altri giorni due attività sportive extra di cui una fino alle 19...sono altrettanto sicura che è fortemente "mammona" e che ci lega un triplo filo molto "nostro"... beh... insomma, tornando a noi... la bambina quando sta con me per un tempo lungo, non so, nei week end, in vacanza, si aspetta nettamente come "coccola suprema" che io faccia ben altro che "qualunque cosa purchè si stia assieme". Non credo mi trovi noiosa, non l'ho mai sentita parlare di noia MAI. A 4 anni secondo me è anche difficile annoiarsi...Se non propongo altro che la mia semplice compagnia e vicinanza, è anche contenta eh...è una che alla fine è sempre contenta di tutto... ma se proprio vuoi farle una coccola dell'anima, ti devi sbattere tanto tanto, devi progettare una avventura complicata, che non necessariamente prevede la mia presenza, meglio la semplice osservazione a distanza. Cioè... per lei la coccola superlativa è mamma che ne ha pensata per lei una complicata forte . Che ne so... il pic nic sulla neve con altri bimbi sulla slitta tirata dai cani... cioè... mica robetta...più è mirabolante l'offerta e più lei è felice. Il "qualunque cosa" non è che la delude, ma non se lo aspetta, ecco. Si aspetta più impegno.
esmeralda
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda Piperita » mercoledì 6 febbraio 2013, 14:59

Ammetto che il pic nic sulla neve con slitta trainata alletta anche me :-D

A me quel "qualunque cosa pur di stare con me" arriva in maniera diversa, ossia non proprio la qualunque ma alla base mi arriva una relazione affettiva profonda, che non è la sola presenza fisica ma una presenza fisica con un coinvolgimento nelle cose e nelle situazioni che piace condividere. Potrebbe anche essere solo un abbraccio immobile sul divano se è quello il momento o potrebbe anche essere appunto un pic nic sulla neve con gli amici e la slitta(ma pure senza slitta, dai ;))

Potrebbe anche essere che la qualunque pur di stare con me sia un pomeriggio a casa con noi e la nonna, a noi magari nemmeno ci bada che se c'è la nonna-godiamocela! ma è tutto il contorno comunque presente o anche non presente a fare la differenza per me.
In alcuni casi credo che la qualunque organizzata da una persona con la quale non hanno un coinvolgimento affettivo-relazione sia per alcuni bambini meno importante e se potessero scegliere direbbero la qualunque con mamma(papà-nonna-nonno-persona con cui sto bene-amici ecc.)
Piperita
 
Messaggi: 80
Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 15:37
Figli: F1 2010

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda esmeralda » mercoledì 6 febbraio 2013, 15:34

Eh mica tanto eh... mia figlia forse ha le pile al litio, si ricarica di mamma veloce. Ha bisogno certo, ma veloce. Coccola sul divano necessaria ma 30 secondi quando decide lei eh....non di più.
E poi vota "la qualunque" pure senza mamma... mamma deve esserci per la ricarica (e siam qui per questo : Love : ) poi più "lo famo strano" -pure senza mamma, ma organizzato da mamma- meglio è.
E' proprio questo "stiamo insieme e basta e godiamocela" che non è che te lo chiede... lei gode tanto a vedere l'impegno che ci hai messo nel farle una proposta "mirabolante" per questo con cani è meglio che senza cani. Poi le va bene anche niente, ma se vuoi farla felice.....

Tipico il giovedì, che esce da pattinaggio sul ghiaccio alle 19... dopo che è uscita la mattina alle 8 tutto filato è tanto tanto a 4 anni.
Se le dici: dai, oggi ti vengo a prendere prima a scuola, saltiamo pattinaggio e restiamo a casa... mah... non è che proprio si entusiasma, anzi, ti chiede di evitare. Vuoi farla felice? vai a prenderla a pattinaggio e decidi di fermarti una mezz'oretta a fare pattinaggio libero con lei. E poi magari un dolcetto speciale portato apposta per lei. La tavola apparecchiata con i pupazzetti di verdura per lei. Ecco, quello si.
Quello che la fa veramente arrabbiare è tirarla dentro a fare una cosa che serve a ME. Che ne so, se la vado a prendere a scuola e poi le chiedo di andare a fare la spesa assieme, devo passare un secondo a consegnare una busta...te lo dice proprio papale: ma ste cose falle quando non ci sono!!! : Love :
esmeralda
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda nacquinellacqua » venerdì 4 ottobre 2013, 10:43

Riaggiorno questo post dopo tanti mesi…per amore di completezza, ma anche perché spero che magari possa essere utile per alcune di voi soprattutto in questi mesi di iniziio asilo

La mia bimba alla fine non ha più frequentato l’asilo per tutto l’anno scolastico scorso. Proprio non ha più voluto sentire nulla e io ho smesso di insistere
Mi sono tormentata per mesi cercando di capire cosa fosse successo, ho parlato anche con le maestre, ma al colloquio sono uscita abbastanza amareggiata perché ho avuto la forte sensazione che non avessero compreso bene la mia bimba. Loro dicevano che non era successo nulla, che la sua era una crisi “normale” che spettava solo a me convincermi che fosse la cosa migliore, che I aveva bisogno del confronto con gli altri bimbi ..mentre ora non era ancora integrata, che forse avevamo fatto un inserimento troppo lungo (TROPPO?????CHE SIGNIFICA)
Non sono stata molto brillante ma credo ad un certo punto (con il senno del poi di questi mesi passati) di aver colto il segno…ossia ho detto alle maestre che secondo me in quel momento per I era prioritario creare un legame con la sorellina, ritrovare il nuovo equilibrio di noi 3 (e 4 con il papà purtroppo improvvisamente molto più assente) …molto di più che con gli altri bambini
Ho detto loro anche che I aveva bisogno di avere un adulto di riferimento….prima che i compagni, perché quando si fosse sentita più a suo agio allora avrebbe legato più facilmente con gli altri
Sentivo che I là si sentiva di dover fare tutto con le sue forze: e questo per me a nemmeno 4 anni è troppo.

Sono stati mesi molto duri..intendo l’inverno e la primavera.
Sicuramente per tutti i miei dubbi ma anche nel rapporto con I. Non tollerava di lasciarmi nemmeno un secondo. Era in ansia spaventata…non so come altro sintetizzare.non voleva nessuno se non me.
Sono stati mesi intensi se ci penso a posteriori
Ma credo necessari…lo dico ora che posso gettare uno sguardo al passato

Non so il motivo del suo comportamento..posso tirare a indovinare, sicuramente c’erano tanti motivi…so solo che quello non era il momento giusto

Il mese sorso …ecco ci abbiamo riprovato.
Nel frattempo sono successe tante cose, io dovevo tornare al lavoro, poi ho rimandato, poi sono tornata per poco, mi sono licenziata..insomma sono riuscita a stare a casa ancora un po’ (fino a questa settimana) e con calma l’ho riportata

Mi ha detto che non ci voleva andare ma ci va…mi ha chiesto qualche mattina di stare a casa e alcune volte l’ho fatto (se potevo)
Come sta andando?
Benino direi…
Primo ci va…non sono pianti disperati né avvinghiemnti a me (che sono comunque molto eccezionali per il suo modo di porsi)…
Solo una mattina si è messa un pochino a piangere ma sinceramente secondo me era molto turbata perché la sorellina era rimasta con la baby sitter (con ui stavo facendo affiancamento e prime prove) urlante …
Mi chiede spessissimo se deve proprio andarci
Quando non lavoravo le dicevo ..la verità..se avevo impegni enon potevo tenerla…una mattina avrei potuto tenerla ma dovevo stare fuori casa un paio d’ore x lasciare la casa alla baby sitter e preferivo che lei rimanesse all’asilo
Le ho detto che preferivo che provasse con calma fino a quando potevo permettermi di decidere

In ogni caso mi sono organizzata per riuscire a farla recuperare alle 13 (io arrivo dopo le 14) e con i miei perché almeno un giorno a settimana la tengano con loro insieme a A. (purtroppo casca nei giorni che secondo me hanno meno senso ossia martedì o giovedì..ma facciamo)
Le hod etto che quando la baby sitter sarà ben affiatata con A magari qualche volta potrà stare anche con lei

Forse sbaglio ma sento che mia figlia ha bisogno di avere questa alternativa

Questa mancanza di rifiuto è sicuramente dovuta anche una parte di rassegnazione (lei vorrebbe stare con la mamma ma non può) ma anche perché all’asilo non sta poi così male
Lei si lamentava che le maestre urlavano…ma mi ha detto che quest’anno alzano la voce ma non urlano (secondo me…sono ancora un po’ più rilassate)
Lei è più grande e secondo me aveva un po’ timore dei bimbi più grandi che ora non ci sono…
Ha ritrovato una bimba con cui vedo ha legato molto (me ne parlava anche l’annos corso ma non capivo se valeva anche per lei) e vedo che la cosa è reciproca

Ha una maestra nuova (non è quella di ruolo ma di sostegno) che ho viso le piace molto…(anche a me devo dire). Fra l’altro li fa molto cantare e questo piace a I.
È lì tutte le mattine…quindi per lei è perfetto..soprattutto quando c’è l’altra maestra con cui si trova meno bene.

La cosa più negativa è che torna nervosissima…esplosiva
Credo sia perché là si tiene molto, è comunque uno sforzo per lei vivere in quel contesto (le maestre mi dicono che è “bravissima”…ma me lo dicevano anche l’anno scorso), oltre al fatto che comunque è anche in parte arrabbiata con me: perché lavoro, perché la lascio lì..perchè..boh
. Vorrebbe avermi tutta per sé ..almeno qualche momento..ma purtroppo con la sorellina è durissima, soprattutto ora che anche A. soffre per la mia mancanza e quando torno non mi molla un secondo
Sono situazioni difficilissimi da gestire per me…vedere le mie bimbe che hanno bisogno di me e non sapere come fare. Ad A basterebbe che la tenessi in braccio ma I vuole avere la mia attenzione e non vuole che io tenga A. Dei momenti piangono entrambe disperate…
Non voglio sacrificare I perché A se non sta in braccio piange da star male però non so proprio come fare

Ci torno un altro momento con calma
Nacquinellacqua

Senza spiegare nulla, senza dirti dove, ci sara' sempre un mare, che ti aspetta
Avatar utente
nacquinellacqua
*‿*
 
Messaggi: 736
Iscritto il: martedì 16 febbraio 2010, 9:47
Figli: Pesciolino110309
Trottolina 100912

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda chiaraeanna » venerdì 4 ottobre 2013, 11:24

nacquinellacqua ha scritto:. Vorrebbe avermi tutta per sé ..almeno qualche momento..ma purtroppo con la sorellina è durissima, soprattutto ora che anche A. soffre per la mia mancanza e quando torno non mi molla un secondo
Sono situazioni difficilissimi da gestire per me…vedere le mie bimbe che hanno bisogno di me e non sapere come fare. Ad A basterebbe che la tenessi in braccio ma I vuole avere la mia attenzione e non vuole che io tenga A. Dei momenti piangono entrambe disperate…
Non voglio sacrificare I perché A se non sta in braccio piange da star male però non so proprio come fare

Ci torno un altro momento con calma


hai tutta la mia ammirazione e comprensione, io sono in grossa difficoltà con una!

:abbraccione
chiaraeanna
 
Messaggi: 658
Iscritto il: giovedì 29 marzo 2012, 10:39
Figli: Anna 16.12.2010 e Camilla 01.12.2014

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda mamazaba » venerdì 4 ottobre 2013, 13:14

e pure io! una sola, e "grande", ma quando al mattino mi si aggrappa piangendo e dice "voglio solo stare con te", mi sento malissimo ...
grazie per l'aggiornamento, sono contenta che il nuovo lavoro ti permetta piu` tempo con loro : Love :
Avatar utente
mamazaba
*‿*
 
Messaggi: 2044
Iscritto il: martedì 13 ottobre 2009, 13:02
Figli: zaba 2008

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda nacquinellacqua » sabato 5 ottobre 2013, 9:44

Grazie.a.tutte

sono stata fortunata ...é un lavoro modesto ma é arrivato al momento.giusto
Nacquinellacqua

Senza spiegare nulla, senza dirti dove, ci sara' sempre un mare, che ti aspetta
Avatar utente
nacquinellacqua
*‿*
 
Messaggi: 736
Iscritto il: martedì 16 febbraio 2010, 9:47
Figli: Pesciolino110309
Trottolina 100912

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda Effi B. » sabato 5 ottobre 2013, 20:02

Cara, grazie di questo aggiornamento. Sono felice che la vostra nuova routine ti permetta di essere un po' più tranquilla. Credo che tu sia davvero una mamma attenta e sensibile e che I. sia una bimba molto capita. Per me questo è un dono meraviglioso che un bambino riceve
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7757
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda giornodisole » domenica 6 ottobre 2013, 7:42

Ho letto la discussione, anche i post più vecchi. Non so ancora dalle mie parti come funziona ma la regola obbligatoria di lasciarli anche il pomeriggio mi sembra strana. Questo semplicemente per un motivo: che io sappia l'asilo pubblico non si paga, perchè appunto è un servizio pubblico. Ma si paga la mensa, in base al reddito. La mensa è quindi un servizio che viene valutato a parte e se io quel servizio non lo voglio, avrò il diritto di non usufruirne?
Giorgia
giornodisole
 
Messaggi: 275
Iscritto il: lunedì 11 marzo 2013, 12:52
Figli: 2011

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda nacquinellacqua » martedì 8 ottobre 2013, 11:46

non so come funziona negli altri comuni ma da noi sono previste due uscite:13-1330 e 1545-16

basta dirlo ogni mattina cosa si vuole fare anche se sono pochissimi i bambini che vanno via dopo il pranzo e non si fermano il pomeriggio

diciamo che spingono perchè si fermino anche il pomeriggio per una maggiore "integrazione" :? :shock: :shock:
Nacquinellacqua

Senza spiegare nulla, senza dirti dove, ci sara' sempre un mare, che ti aspetta
Avatar utente
nacquinellacqua
*‿*
 
Messaggi: 736
Iscritto il: martedì 16 febbraio 2010, 9:47
Figli: Pesciolino110309
Trottolina 100912

Re: rifiuto dell'asilo

Messaggioda esmeralda » martedì 8 ottobre 2013, 12:27

La nostra scuola -privata- se si desidera, si può andare a prendere i bambini alle 13 preavvisando.
Se è una cosa di routine, che il tal giorno della settimana sempre si ritira il bambino alle 13, è cortesia mettere giù due righe scritte.
E' richiesta la massima puntualità. Cioè non le 12.55 non le 13.05. Le 13 precise.
La mensa è pagata a parte ma obbligatoria: Il bambino te lo riprendi dopo mangiato. Sennò puoi non mandarlo a scuola -ovvio-, ma salvo casi di super emergenza, non fanno uscire bambini prima delle 13.
LA mensa non si paga solo se si è assenti.
Su 3 sezioni di materna sono certa che non c'e' nessuno che preleva il bambino alle 13 tutti i giorni della settimana, e neppure nessuno che non manda il bambino a scuola 1 giorno fisso a settimana. Diversi, tra cui noi, usciamo un giorno alle 13 -quasi sempre se possibile-.

PS
Essendo che mia figlia a scuola mangia in modo decente e a casa per lo più delira o digiuna, la farei mangiare a scuola anche a cena e nelle feste comandate ;)
esmeralda
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Precedente

Torna a Alla scoperta del mondo (3-6 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron