Ho perso la pazienza

Violenza, manipolazioni, ricatti psicologici, giudizi morali: troppo spesso si ricorre a simili forme di controllo e repressione nell’educazione dei bambini. Discutiamone insieme qui ogni volta che ci sembra di riconoscerle in libri, film, programmi televisivi, nel nostro comportamento o in quello di coloro con cui ci accade di confrontarci.

Ho perso la pazienza

Messaggioda romipor » martedì 11 dicembre 2018, 10:32

Carissimi/e tutti
È da un po’ che non scrivo sul forum ma ho sempre continuato a leggere.
Nel frattempo è nato S che ora ha due mesi, come è normale immaginare sono stanca e stressata.
Ma volevo chiedervi aiuto per M. Con il fratellino è abbastanza dolce tranne qualche caso in cui l’abbraccio diventa un po’ una morsa ma con me (e il papà) è sempre (quasi) oppositivo e io non ce la faccio più. Sento che non riesco più ad essere paziente e anche quando ce la metto tutta non riesco a rimanerlo “qualunque cosa accada” e mi ritrovo a dire frasi spiacevoli.
Ogni volta è una storia per vestirsi, di vestirsi da solo anche se è capace non se ne parla..
Addirittura ultimamente se gli chiedo un favore tipo “mi passi x” la risposta è MAI
Ha incominciato a fare lo sciocco. Non so come speigarlo ad esempio si lava i denti e sputa l’acqua sul muro e poi ride (ma tipo recita..)
Quando lo accompagno allo sport è sempre un’agonia se va con la babysitter tutto bene e torna contento.
Ho provato a fare tutti i giochi del mondo per non fargli pesare le cose. Mi sono ispirata a cohen ma niente sembra funzionare e io sto peggiorando di giorno in giorno per cui dubito che migliorerà..
In tutto ciò S è un bimbo ad alto bisogno.
Non voglio che M si senta trascurato ma davvero non so più che inventarmi.
è capace di avere una crisi di nervi se un bambino che è venuto a giocare a casa chiede un foglio in più per disegnare..
Sta diventando faticosissimo e io sto diventando una pazza urlante.
So che il momento è delicato. È anche vero che alcune di queste cose magari meno enfatizzate c’erano già.
L’unica cosa che non ho provato è passare del tempo sola con lui. Ma al momento non è possibile perché S piange se non sta incollato a me è delle volte anche se è con me. Se lo prende il papà si dispera forse anche di più che se lo Poggio sulla culla.
Intanto M si sveglia alle 7 di domenica perché vuole cucinare ma senza seguire una ricetta mettendo le cose che dice lui ( e io detesto lo spreco di cibo).
Fa storie assurde tipo che uscito da scuola vuole andare a comprare un regalo per me (coi soldi miei) e “lagna” se gli dico di no che preferisco le cose fatte da lui oppure che possiamo vedere quanti soldini ha da parte.
Scusate non rileggo.
romipor
 
Messaggi: 129
Iscritto il: venerdì 5 settembre 2014, 14:31
Figli: M ottobre 2013 S ottobre 2018

Re: Ho perso la pazienza

Messaggioda esmeralda » martedì 11 dicembre 2018, 19:33

Oh mamma!!
Vabbè... due mesi sono pochissimi eh...
Non posso esserti molto d'aiuto perchè la mia esperienza di primogenito vs. secondogenita è stata diversa. Seppure abbastanza traumatica ugualmente.
Senza dilungarmi in dettagli non pertinenti, il grande non era per niente oppositivo... era semplicemente DIS-PE-RA-TO.
Un vero shock post-traumatico. Era depresso, triste, cupo e chiuso in sè stesso.
A me è venuto molto naturale occuparmi solo di lui e "tralasciare" -si fa per dire eh- la bebè.
Sarà che io non sono mamma ad altro contatto nè i miei figli lo erano ma quando ho visto il mio grande disperato sul serio, la piccola la mollavo in culla (dove stava serena eh) e ad altri con molta frequenza. Ma dovevo assolutamente rassicurare il mio grande. Ci saranno voluti... boh... 3-4 mesi per tornare "in bolla".... :roll:
esmeralda
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: Ho perso la pazienza

Messaggioda romipor » mercoledì 12 dicembre 2018, 7:08

Grazie Esmeralda
Forse devo solo tener duro qualche mese ma in effetti la mia paura è di “prolungare” il suo fisiologico processo di adattamento (o di reazione) rispondendo nel modo sbagliato. Insomma se lui cerca conferme mi rendo conto che le mie “risposte” non sempre sono il massimo :( mi verrebbe più facile consolarlo se fosse triste.. così mi indispone.
Al piccolo quando M è presente parlo sempre di lui per farlo sentire coinvolto anche quando il mio sguardo non è per lui..
Poi il mio “mondo sociale” non è così vasto per cui di solito non ho molte braccia che mi aiutino con S quando M è in difficoltà :(
Comunque anche io sto cercando di privilegiare il grande ma appunto cerco di non far piangere il piccolo..
Tra l’altro io sono una persona che ascolta volentieri ma faccio veramente fatica a dimostrare l’amore con atti “di servizio” tipo vestire mettere scarpe etc
romipor
 
Messaggi: 129
Iscritto il: venerdì 5 settembre 2014, 14:31
Figli: M ottobre 2013 S ottobre 2018

Re: Ho perso la pazienza

Messaggioda esmeralda » mercoledì 12 dicembre 2018, 13:49

Si concordo: devi darti semplicemente un po' di tempo. Tenere duro.
Magari senza scelrare troppo, perchè anche lui è piccolo, cucciolotto. Fai meno, fai poco ma cerca di non sclerare.
Io con mio figlio ad un certo punto, dopo un paio di mesi di shock suo e premure mie... mi sono anche un po' scocciata di far finta che la piccola non esistesse. Mi è scattato un clic e ho pensato: senti, quanto dobbiamo andare avanti con sta recita? non è che la bambina scompare. E sono stata meno accondiscendente e alla fine lui se ne è fatto una ragione... anche se per avere un vero rapporto con la sorella... ci ha messo... mah... almeno otto-nove anni... mica un attimo eh... :roll:

Quanto al non essere brava a lavare/vestire/imboccare e rimboccare le coperte... ti capisco... oh, quanto ti capisco. :abbraccione
Mi considero affettuosa, anche coccolona ma....su quelle cose lì sempre stata una frana, anzi di più, mai voluto farlo se non strettissimamentissimamente indispensabile.
Non lo considero neppure un gesto di affetto, sai... semmai di controllo e non ricevo neanche richieste per... manifesta incapacità :culpa:
esmeralda
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008


Torna a Pedagogia nera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite