Estevill anche sul cibo!

Violenza, manipolazioni, ricatti psicologici, giudizi morali: troppo spesso si ricorre a simili forme di controllo e repressione nell’educazione dei bambini. Discutiamone insieme qui ogni volta che ci sembra di riconoscerle in libri, film, programmi televisivi, nel nostro comportamento o in quello di coloro con cui ci accade di confrontarci.

Estevill anche sul cibo!

Messaggioda valeria » venerdì 5 marzo 2010, 21:31

Putroppo, mi sono imbattuta in questa pagina, e ho trovato che Estevill ha espresso la sua vena creativa anche sull'alimentazione. Il metodo è analogo a quello della nanna,
http://www.pianetamamma.it/il-bambino/p ... mbini.html

E vi assicuro che di mamme di bimbi inappetenti ce ne sono tante (io in primis), e chi non lo conosce magari gli dà credito. Chissà se la psicologa che firma l'articolo ha figli e se mangiano con appetito!
Valeria, Giulio e Adriano
Avatar utente
valeria
NTIS
 
Messaggi: 245
Iscritto il: martedì 24 giugno 2008, 7:27
Località: Siracusa/Catania
Figli: Giulio 18-01-2007
Adriano 9-11-2010

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda Caterina C » venerdì 5 marzo 2010, 22:10

Sapevo di questo libro perchè se ne era parlato anche su una lista (mettendolo all'indice ovviamente, visto le cose pericolosossime che dice).
L'altro giorno sono andata a prendere mio marito in stazione con mia figlia, proprio sui binari, perchè volevo che vedesse da vicino i treni :) Era in ritardo : Andry : ma abbiamo occupato il tempo chiaccherando con una signora che ci è piaciuta subito perchè molto "luminosa" e sorridente, ci siamo piaciute subito, tutte e tre. :)
Mi ha detto che ha fatto per anni la baby sitter (è una straniera, i suoi figli ormai sono grandi) e che ha nel cuore due fratellini di cui si è occupata a lungo. Il piu' piccolo aveva pochi mesi quando ha iniziato ad occuparsene e i suoi erano convinti avesse qualche malattia molto grave, perchè non mangiava. La situazione era critica, il bimbo vomitava tutto e deperiva. Visto come ascoltavo -captato forse come la penso al volo- mi ha confessato che quelli ammalati erano i suoi. Lasciavano dosi spropositate di omogeneizzati vari che lei apriva (non vi dico il suo giudizio sull'odore e sapore di quei cibi) e il bambino rifiutava, puntualmente. Ha detto che quando c'era la madre gli infilava letteralmente il cucchiaio in gola a forza. Per due vasetti di fila a pasto e poi il bimbo vomitava (-Ci credo! mi dice lei). Lei in pochi mesi ha guarito il bimbo ;) Ha smesso di forzarlo, il bimbo ha preso peso e ad ha guadagnato in salute...
"Troppe mamme obbligano a mangiare quella robaccia in dosi eccessive, come si fa?"
Non credo occorrano commenti.
Sarebbe bello sperare che ogni mamma in difficoltà col cibo (ho delle amiche che sono molto in crisi, un po' come il sonno, sono temi critici) scambiasse due chiacchere casuali con una persona così e si fidasse meno di sedicenti pediatri dalla pedagogia nera facile...

E mi scuso se può apparire una visione facilona della questione ma il buon Gonzales potrà rassicurare tutti (e mi rivolgo a chi magari è appena arrivato su NTIS) ne
"il bambino non mi mangia"
Caterina
Avatar utente
Caterina C
 
Messaggi: 2297
Iscritto il: giovedì 23 ottobre 2008, 11:59
Località: MI
Figli: F 12/07

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda Roberta » venerdì 5 marzo 2010, 22:29

Caterina abbiamo avuto lo stesso pensiero, infatti ho appena consigliato Gonzales commentando il libro di Estivil ne link di Valeria
Non esiste una strada verso la felicità. La felicità è la strada
Avatar utente
Roberta
*‿*
 
Messaggi: 1578
Iscritto il: giovedì 28 maggio 2009, 21:58
Località: Genova
Figli: M. febbraio 2008
E. agosto 2011

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda Valentina L. » sabato 6 marzo 2010, 8:30

non so se mi sbaglio ma della collana di guantanamo, come la chiamo io, avevo visto anche dei librici per bambini... :cosa??:
e sepre per rimanere in tema...se avete tempo andate a leggervi il blog nonsolomamma (che ha vinto pure un premio ed ha prodotto un libro) alla sezione nanna o simili...la storia del fratello grande che diventa carnefice è aggggghiacccccciante!!
forse bisognerebbe mandare un link a questa povera famiglia
V.
V.
Valentina L.
*‿*
 
Messaggi: 1069
Iscritto il: giovedì 2 aprile 2009, 16:21
Figli: M 11/2006
A 05/2009

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda danipa75 » sabato 6 marzo 2010, 23:27

AHH e vi siete perse la fantasticaserie di Lila-mi sembra..- la bambina tanto simpatica ma disubbidiente, dispotica tiranna..e naturalmente con seri problemi di sonno che il caro dott ha risolto! quando andiamo in biblioteca ad Emma dico "tutto tranne questi!"
"Ma era quello il tempo migliore della mia vita, e solo adesso che mi è sfuggito per sempre, solo adesso, lo so".
Natalía Ginzburg
Daniela+3
Avatar utente
danipa75
*‿*
 
Messaggi: 1803
Iscritto il: mercoledì 29 ottobre 2008, 16:10
Località: Pesaro
Figli: E.06 J.08 N.11 E.15

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda Effi B. » domenica 7 marzo 2010, 0:22

Lila ne fa tante! Credo che i libretti siano almeno 3, se non di più. Bisognerebbe occuparsene, ma a me fa ribrezzo persino toccarli: mi secca proprio farmi vedere che li leggo attenta in libreria e a comprarli non ci penso neppure. Bisognerebbe chiedere all'editore qualche copia omaggio per recensione, ma temo che, se danno un'occhiata la sito, si guardano bene dal mandarceli
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7757
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda foglievive » domenica 7 marzo 2010, 12:59

Io li ho "letti".
Sono libri ideologici, ossia allineati con l'Estivill pensiero - cosa aspettarsi?
Come le fiabe per i (bravi) bambini della buonanotte, daltronde.
Mondo a immagine e somiglianza.
Ciao.
Avatar utente
foglievive
NTIS
 
Messaggi: 3632
Iscritto il: martedì 24 febbraio 2009, 22:37
Figli: M2006

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda Silvia D. » domenica 7 marzo 2010, 15:46

Sono "talebana", sì e intollerante, anche, su queste cose, ma per favore datemi un accendino :evil:

:twisted:
Avatar utente
Silvia D.
NTIS
 
Messaggi: 4040
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2009, 17:52
Figli: L. 2008
E. 2011

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda foglievive » mercoledì 10 marzo 2010, 10:35

Al fine di ampliare la conoscenza critica e consapevole sono riuscita a recuperare in biblioteca e
ad avere tra le mani i 4 libretti di Estivill & Domènech per bambini con protagonista Lila.
Lila mangia tutto
Lila guarda la tele
Lila va ascuola
Lila dice no
(Ne estrapolo dei brani avvalendomi del Diritto di citaz. Legge Dir. Autore 633/41)

Tutti iniziano con questa introduzione:

Non dimenticherò mai il giorno in cui ho conosciuto Lila. Era piccola e vivace, con gli occhi vispi,
tutta simpatia ma anche facilmente irritabile e attaccata alla gonna della mamma. Non c'era verso di
farla dormire per più di tre ore consecutive, né di giorno, né di notte. Aveva un disturbo del sonno. I suoi genitori, preoccupatissimi, erano disperati. Le avevano provate tutte. E' bastato ascoltare un'ora di
spiegazioni e seguire per sei duri giorni il mio metodo e il problema si è risolto. Adesso Lila dorme
undici ore di fila e si alza contenta. Deve ancora imparare molte cose, ma un pò per volta gliele insegneremo.
Del resto i bambini imparano alla svelta perché sono intelligenti. Hanno solo bisogno di insegnanti,
genitori, educatori e baby-sitter in gamba per diventare persone felici.

Dr. Eduard Estivill

-------------------------
Lila mangia tutto.
Lila non vuole mangiare le verdure che mamma e papà hanno preparato per gli zii vegetariani.
Lo zio le racconta storie magiche e segretissime e lei mangia tutto.

Inserto pedagogico in coda [grassetti suoi].
L'alimentazione dei bambini. Intervista al Dr Eduard Estivill e Montse Domènech.

1. Qual è la cosa più importante di cui i genitori devono tener conto al momento dei pasti?
E' fondamentale trasmettere ai figli sane abitudini alimentari attraverso un "rituale" che li spinga ad apprezzare
il cibo. I genitori devono assumenre un atteggiamento positivo e stimolante, nella convinzione che il bambino imparerà a nutrirsi in modo corretto. Se all'inizio il piccolo ha delle difficoltà, non bisogna assolutamente forzarlo, altrimenti il pasto si trasformerebbe in una torura. Mangiare deve essere un'attività piacevole e ludica perché l'abitudine sia interiorizzata positivamente.

2. In questa storia, quando Lila vede il menù preparato dai genitori, inorridisce. E' indispensabile che il bambino mangi tutto quello che gli mettiamo in tavola?
No, anzi, è un errore frequente che porta molti bambini a odiare il momento del pasto. [CUT]
Mangerà quando gli verrà fame in modo naturale.

3. Quante volte al giorno dovrebbe mangiare?
Un orario fisso porta il bambino ad acquisire delle abitudini sane, specialmente durante il processo di apprendimento. Prima di tutto, è importante ripsettare i cinque pasti: la colazione, uno spuntino leggero a metà mattina, pranzo, merenda e cena. Se il picoclo ne salta uno, non c'è da preoccuparsi né bisogna rendere più pesante il successivo. E' preferibile che assuma piccole quantità di cibo ditribuite nei cinque pasti.

4. Se un bambino mangia lentamente, come Lila, quanto può proptrarsi il pranzo o la cena?
Per motivare il bambino, il pasto non deve durare troppo: fra i trenta e i quaranta minuti. Se trascorso questo lasso di tempo il piccolo protesta, chiude la bocca o si distrae facilmente, è meglio considerare il pranzo concluso e aspettare la merenda. Questo è molto importante, perché se il pasto dura più di un'ora, il bambino finirà per odiarlo e la sua alimentazione ne risentirà.

5. Lila sembra avere le idee ben chiare su ciò che le piace e ciò che non le piace,
ma fino a che punto possiamo far scegliere il bambino?
Sono i genitori che devono stabilire cosa mangerà il figlio. La classica domanda: "Cosa vuoi oggi per cena?" è del tutto sconsigliabile. Quando sarà grande potrà anche decidere il menù, ma fino ad allora dovrà mangiare ciò che i genitori gli metteranno nel piatto.

ecc..
estrapolo le frasi in grassetto
Possiamo anche abbinare cose che gli piacciono molto con altre che gli piacciono meno.
..è importante che i genitori insegnino al figlio ad apprezzare ogni tipo di sapore.
E' preferibile accostare le verdure a un alimento molto gradito.
Anche la presentazione aiuta a stimolare l'appetito.
..le scuole, quando mettono apunto il menù, prestano molta attenzione all'apporto calorico e alla varietà degli alimenti.
...è bene che la famiglia dialoghi a tavola.



Alla fine ricetta de Budino Lila.

In quello della tv, mamma e papà si inventano un televisore di carta per giocare con Lila e farle vedere
che le cose dal vivo sono molto meglio di quelle della tele (fanno loro i personaggi).

Tutte e quattro al centro hanno il momento della nanna e tutte e quattro presentano le stesse tavole.
"Ah che sonno! Ma non posso andare a letto perché non trovo Pumba" (l'orsetto).

Se avete delle curiosità specifiche, chiedete pure.
Avatar utente
foglievive
NTIS
 
Messaggi: 3632
Iscritto il: martedì 24 febbraio 2009, 22:37
Figli: M2006

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda valeria » sabato 20 marzo 2010, 22:36

Oggi ne ho trovato un altro....
stavo cercando informazioni sull'alimentazione selettiva (un disturbo in cui i bambini mangiano solo certi alimenti) ed ho trovato questo:
http://www.mtmweb.it/mtm_n13_primopiano_ossessione.htm
Sembra che l'allattamento prolungato sia un disturbo alimentare. Vi incollo il pezzo
"Di fatto esistono altri numerosi disturbi alimentari che interessano l’età infanto-adolescenziale quali l’anoressia del lattante e del bambino svezzato e del fanciullo il disturbo di alimentazione selettiva, l’allattamento al seno prolungato, la pseudo anoressia del bambino di 3-4 anni."

Ma come si può associare patologie alimentari gravi alla gioia dell'allattamento, anche prolungato, come se fosse una malattia e non una scelta d'amore di mamma e bambino.
Valeria, Giulio e Adriano
Avatar utente
valeria
NTIS
 
Messaggi: 245
Iscritto il: martedì 24 giugno 2008, 7:27
Località: Siracusa/Catania
Figli: Giulio 18-01-2007
Adriano 9-11-2010

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda pulcinafiamminga » lunedì 22 marzo 2010, 8:47

Sembra che l'allattamento prolungato sia un disturbo alimentare. Vi incollo il pezzo
"Di fatto esistono altri numerosi disturbi alimentari che interessano l’età infanto-adolescenziale quali l’anoressia del lattante e del bambino svezzato e del fanciullo il disturbo di alimentazione selettiva, l’allattamento al seno prolungato, la pseudo anoressia del bambino di 3-4 anni."


E' allucinante!!!!!!! : Andry : : Andry : : Andry : : Andry : : WallBash : : WallBash :
pulcinafiamminga
NTIS
 
Messaggi: 1080
Iscritto il: venerdì 17 luglio 2009, 10:08
Figli: Varun 15/03/2008

Re: Estevill anche sul cibo!

Messaggioda ariel » martedì 23 marzo 2010, 0:54

ogni tanto riappaio
scrivo per dire che l'unica "arma" che abbiamo contro gli estivill talebani sono i nostri bimbi
ora, non so i vostri, ma il mio bimbotto paffutello e allegro ha iniziato a mangiare qualcosa di + sostanzioso di qualche briciola di pane da qualche giorno...ha 15 mesi e sta bene, forse son fortunata io, ma A TUTTI quelli che dicono idiozie che leggo in questi link io semplicemente dico di guardare bene negli occhi mio figlio...
se da un lato sono riprovevoli e ripugnanti questi genitori che ingozzano e forzano i figli a mangiare...dall'altro provo tanta pena per loro, no, compassione...immagino la loro frustrazione, il loro senso di inadeguatezza... :marameo:
ImmagineImmagine

tentato HB, allattamento fisiologico, autosvezzamento, babycarrying, cosleeping
Avatar utente
ariel
 
Messaggi: 191
Iscritto il: sabato 22 agosto 2009, 23:31
Figli: Alberto 14.12.2008


Torna a Pedagogia nera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite