Ansia da prestazione a 3 anni vs autonomia

Ansia da prestazione a 3 anni vs autonomia

Messaggioda mdl » mercoledì 12 giugno 2019, 10:47

Buongiorno a tutti,

sono un "neo papà" di una bimba di 3 anni (a Luglio) e ultimamente stiamo affrontando un problema di cui io mi sento la causa.

Mia figlia è attaccatissima a me, e sin da piccola, ho cercato di farle fare sempre le cose da sola (aiutandola ovviamente), ed avendo anche la fortuna di viaggiare parecchio ha visto ed ha fatto esperienze che a parer mio l'han fatta crescere molto.

Il problema che adesso si sta verificando, anche a detta delle maestre del nido (oltre a vederelo anche noi) è che lei vuole fare tutto da sola, e si arrabbia e piange quando non ci riesce, ed a quanto pare ogni mia indicazione viene presa sin troppo "seriamente".

Un esempio è avvenuto ieri sera,quando le ho detto che l'avrei accompagnata io al nido (purtroppo da 4 mesi ho cambiato lavoro e non riesco piu a farlo spesso, mentre prima la portavo sempre io) e lei è stata contentissima, ma ha passato la notte agitatissima, ed al mattino appena è suonata la mia sveglia (alle 6:30) lei è arrivata da noi dicendo che non voleva piu dormire e che doveva prepararsi per andare via con me (lei dorme nella sua camera e non si è mai alzata con il suono delle nostre sveglie, anzi quando la portavo regolarmente dovevo svegliarla io).

Questo mi lascia perplesso su come gestire la situazione, come fare a continuare a farle fare cose in autonomia e quindi rederla sicura di se stessa, ma non portala all'ansia da prestazione?

grazie per qualsiasi consiglio
mdl
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mercoledì 12 giugno 2019, 10:31
Figli: Sophy 16.07.2016

Re: Ansia da prestazione a 3 anni vs autonomia

Messaggioda esmeralda » mercoledì 12 giugno 2019, 12:36

Ciao Benvenuto!
L''autonomia è un concetto più alto, che non si esaurisce solo nel "fai da te".
Viaggiando più terra- terra con i miei figli la regola è sempre stata: se minimamente puoi farlo da solo, la mamma/papà non lo faranno al posto tuo. Ti aiuteranno all'inizio un po', poi un po' meno e poi per niente.
Non sono una persona che proprio da' il meglio nell'essere "accudente", per cui liberarmi di tutta una serie di mansioni di vesti/svesti/ciba/lava è stato molto utile: mi sono concentrata sull'attenzione più che sull'accudimento spicciolo che viene riservato a coccola sporadica e peraltro non sempre gradita... :roll: .
Detto ciò, sinceramente avendo bambini già più grandi ho maturato l'idea che la voglia di far la soli sia un po' innata.
Il genitore deve essere portato a "lasciar fare", ma poi sono i bambini che accettano o non accettano la proposta.
Bene per voi che vi siate trovati in sintonia tu e tua figlia!
Di quello che racconti della tua bambina l'unica parte che mi piace un po' meno è il mettersi a piangere se non riesce.
Ci stà eh... perchè è davvero piccolina,....ma mi concentreri solo su quello, come progetto di intervento/preoccupazione.
Perchè il bambino che non riesce a far da sè invece di piangere potrebbe: chiedere aiuto/ non fare quella cosa/ farla malissimo pur di farla da solo.
La mia figlia femmina sceglie la strada 1 e 2. Il maschio invariabilmente la 3
Prova ad indirizzare la tua piccola su queste soluzioni che non implicano la frustrazione che è invece insita nelle lacrime.

Quanto al fatto di alzarsi all'alba per intraprendere una impresa particolare, desiderata, attesa... benvenuto nel club!!
Anche i miei figli sempre stati dalla culla ad ora dei dannati mattinieri e per di più fissati con la puntualità. Se poi c'è di mazzo "un evento" non ti salvi!!!
esmeralda
 
Messaggi: 2182
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: Ansia da prestazione a 3 anni vs autonomia

Messaggioda Effi B. » sabato 22 giugno 2019, 13:20

I bimbi dell'età della tua possono essere ostinati in modo davvero interessante nel fare da soli. Ed è bello lasciarli fare. DI solito le frustrazioni sono occasioni di crescita (dico frustrazioni che la vita porta con sé, non fatte a posta dai grandi per allenare a sopportarle). Se la crisi si fa seria è nostra responsabilità intervenire. Ed è nostra responsabilità ascoltare dentro di noi che cosa ci suscitano quelle reazioni e come ci troviamo ad affrontarle.

Non metterei in relazione l'episodio di questa mattina che ci racconti. Io ho vito una bambina emozionata perché poteva di nuovo fare con il suo papà una cosa a cui tiene. Com'è andata poi? E nei giorni successivi?
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7755
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009


Torna a Alla scoperta del mondo (3-6 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite