spinge i compagni di scuola

spinge i compagni di scuola

Messaggioda Ensi » martedì 23 ottobre 2018, 10:46

Ciao a tutti,
stamattina ho avuto un colloquio con la maestra del nido di mio figlio. D fa il secondo anno di nido e già dallo scorso anno ha una brutta abitudine, quella di spingere i suoi compagni. Li spinge per terra, li spinge contro il muro...
L'anno scorso abbiamo molto parlato con le maestre di questa cosa ed era emerso che secondo loro era il suo modo di cercare una relazione con gli altri bambini, era un modo un po' goffo di entrare in contatto con loro, per dire "ci sono anche io, sono qui". E' una cosa che si è portato dietro tra alti e bassi da novembre a giugno, ma le maestre ci hanno sempre rassicurati che non era una forma di aggressività, ma appunto D che cercava di trovare la sua strada per entrare nel mondo dei bambini. Alla fine dell'anno, con il colloquio finale la maestra ci aveva detto che era molto contenta dei progressi che D aveva fatto da questo punto di vista e che lo aveva visto crescere e trovare sempre meglio un suo posto nel mondo dei bimbi. Ovviamente potete immaginare come questo ci aveva rassicurati.
Dai primi di settembre D ha iniziato il secondo anno di asilo e all'inizio è andato tutto bene, ma giovedì mattina quando sono andata a prenderlo a scuola la maestra mi ha detto che aveva passato tutta la mattina a spingere i compagni...che sconforto. Ho provato a domandare a D perchè lo avesse fatto e mi ha risposto "perchè stavo correndo", cosa che ha detto anche a mio marito in separata sede. Allora abbiamo ipotizzato che stesse emulando la scena di un cartone animato, Cars 3, in cui ci sono queste macchine che fanno una gara nel fango, gara che vince chi riesce a buttare tutti gli altri fuori strada. D adora i cartoni di Cars, è appassionato di macchinine e gioca prevalentemente con quelle. Abbiamo quindi "dato la colpa" a questa immedesimazione. Ho informato la maestra e ho anche tolto di mezzo momentaneamente questi cartoni.
Stamattina appunto come vi dicevo ho avuto un colloquio più approfondito con la maestra. Questa è un'abitudine che abbiamo e che apprezziamo sia noi come genitori che loro come educatrici, questo scambio di opinioni finora è stato utile e proficuo e tra noi e loro c'è un rapporto di fiducia e stima.
Ho spiegato alla maestra che da quando è ricominciata la scuola D si è molto calmato, dopo un'estate un po' irrequieta da parte sua, adesso ha ritrovato la sua dimensione, gioca per lo più in modo tranquillo, non fa tanti capricci, è anche meno oppositivo, meno irruento. A casa non ha comportamenti aggressivi, o magari solo raramente quando è arrabbiato da una manata, ma lo fa solo con me. Le ho anche spiegato che ho iniziato a rapportarmi con lui in modo più accogliente, le ho parlato di questo forum e di come mi abbia aiutata a trovare una chiave positiva e che sta portando secondo me buoni risultati. Frequenta pochissimo altri bambini al di fuori dell'asilo, ma quando ha avuto occasione di farlo non ha mai avuto questi comportamenti. Ha due modi di comportarsi quando ci sono altri bambini, o li ignora totalmente oppure gioca vicino a loro, ma raramente gioca con loro. Solo quest'estate al mare interagiva un po' di più con dei bambini abbastanza più grandi che giocavano tra loro e che lui cercava molto, ma mai l'ho visto spingere un bambino.
La maestra mi ha spiegato che lo spingere non è solo un danno collaterale del giocare correndo, ma proprio un'intenzione e mi ha detto che lo stanno osservando per cercare di capire il motivo per cui faccia così, mi ha detto che quando lo riprendono e gli dicono che non si fa, che il bimbo si è fatto male lui o chiede scusa in maniera svogliata e frettolosa oppure non le ascolta mettendosi le mani sulle orecchie. Questa cosa di mettere le mani sulle orecchie per non essere ripreso lo faceva ogni tanto con noi, ma ultimamente è successo molto raramente. Abbiamo ipotizzato anche che possa essere un modo per attirare l'attenzione delle maestre che da settembre sono state molto alle prese con gli inserimenti e che tra l'altro, rispetto allo scorso anno sono di meno. Brancoliamo nel buio. Noi a casa sentiamo di essere un po' impotenti, io non so come aiutarle. La maestra mi ha detto che già raccontargli cosa fa a casa per loro è un aiuto, che le aiuta a mettere insieme i pezzi e poi ci ha consigliato di continuare a dire a D che non si spingono i compagni di scuola, anche usando il gioco, magari usando proprio le macchinine con cui lui gioca tanto, che lui così capirà che anche mamma e papà sono in linea con le maestre e così facendo rafforziamo il loro agire.

Io vi dico la verità sono preoccupata, l'anno scorso pensavo che la cosa sarebbe passata, mi dicevo che crescendo D avrebbe trovato altre chiavi per relazionarsi coi compagni, invece siamo di nuovo qui nella stessa situazione. Ho paura che faccia male a qualcuno, ma più di tutto ho paura che così facendo resterà solo, che verrà isolato dai suoi compagni e mi preoccupa il fatto che l'anno prossimo alla materna faccia la stessa cosa e che davanti a bambini più grandi e più consapevoli questo atteggiamento abbia conseguenze spiacevoli per lui.
Ensi
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 21 agosto 2018, 10:28
Figli: D. 2016

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda esmeralda » martedì 23 ottobre 2018, 12:54

Ellapeppa!! MA ha due anni povera creatura.....
Non è un bambino aggressivo, essu'... anche sta storia delle scuse formali ogni volta... eh insomma, ci credo che si tappa le orecchie. E' piccolo.
Per motivi imprecisati gli capita di spingere i bambini, a casa, a scuola lo vigilate, lo riprendete ogni volta ed è sufficiente cosi'. Gli passerà.
Senza tormentarlo o tormentarvi.
Non credo sarà rifuitato dalla società per una cosa così lieve...
Ecco, magari aiutarlo a vedere un numero maggiore di bambini di varia età gli farebbe bene.
Portatelo alle giostre, alla giocheria al parchetto, dagli amichetti.
Tanto un bambino di 2 anni te lo tieni sempre abbastanza vicino no? non credo succederà nulla di grave e non mi pare faccia nulla di inverosimile o di socialmente inaccettabile.
A quell'età, dai... soprattutto tra i maschietti chi è senza peccato scagli la prima pietra....(e spesso le scagliano veramente eh.... :-D )
esmeralda
 
Messaggi: 2171
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Ensi » martedì 23 ottobre 2018, 13:47

Esmeralda lo so che non è un bambino aggressivo e anche le maestre lo sanno, ma quando scopri che ha spinto una bimba contro il muro facendole sbattere la testa ti preoccupi un pochino...

Poi vorrei aggiungere una cosa, altrimenti sembro una pazza paranoica :shock: Le maestre mi hanno fatto presente che da giovedì a questa parte passa l'intera giornata a spingere i compagni, non è una cosa che fa due/tre volte, lo fa in continuazione.
Ensi
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 21 agosto 2018, 10:28
Figli: D. 2016

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda esmeralda » martedì 23 ottobre 2018, 20:01

Scusami se ho sminuito.
PErò insomma... è un bambino di due anni che per...
attirare l'attenzione?
vedere l'effetto che fa?
imitare i cartoni di Cars?
Ama spintonare gli altri bambini
A quell'età abbiamo morsicatori/lanciatori/strappagiocattoli ecc.ecc e anche gli spintonatori come il tuo piccolino.
Sono cose che succedono e poi passano.
Non è che ci siano molte soluzioni o interventi particolari. A pare aspettare che crescano, che imparino a parlare bene, che si ineressino ad attività più costruttive.

Tenerlo d'occhio, rimproverarlo un pochino, occuparlo in altre attività.
Direi che non si può fare granchè di altro, capisco che non sia piacevole ne' rilassante, fai bene a non disinteressarti della cosa... però ecco... preoccuparsi mi sembra troppo.
Certo è pesante dover marcare un po' più stretto un bambino perchè non faccia male ad altri, ma capita e capita anche che il bambino più tranquillone abbia i suoi cinque minuti esucceda qualche patatrack che non ti aspetti.
La cosa importante è non etichettare un bambino di 2 anni come "nemico pubblico numero 1"....
esmeralda
 
Messaggi: 2171
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Ensi » mercoledì 24 ottobre 2018, 8:37

Sono sempre io eh...ho solo cambiato nick... :-D

La cosa importante è non etichettare un bambino di 2 anni come "nemico pubblico numero 1"...

No, questo non lo vorrei mai, è che a volte penso a quando facevo il primo anno di materna e stavo male lì perchè c'erano bambini "cattivi" che mi menavano (almeno questo è il ricordo che ho, magari non mi menavano proprio, ma questa è la sensazione che mi è rimasta) e io la vivevo talmente male che un giorno ho architettato e messo in atto con successo una fuga dall'asilo (i miei genitori mi hanno tolta da quell'asilo alla velocità della luce infatti). Quindi non vorrei mai che D mettesse così a disagio gli altri bambini come ero io e che i suoi compagni lo evitassero così come io facevo con quei bambini.
Ensi
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 21 agosto 2018, 10:28
Figli: D. 2016

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda esmeralda » mercoledì 24 ottobre 2018, 12:32

Bella la fuga dall'asilo :clap: :clap:
Ho sempre apprezzato i bambini intraprendenti!

Guardando in faccia la realtà... Si, ci saranno ALCUNI bambini che ADESSO tuo figlio non lo sopportano e lo vivono male.
Ce ne saranno altri che si troveranno benissimo con lui proprio perchè è molto fisico (capita che miei nipotini più piccoli sui 3 anni, si passino un piacevole tempo sul tappeto elastico giocando appunto a spintonarsi).
Nota bene che sopra ho scritto ADESSO e ALCUNI e questo fa la differenza.
Fai benissimo a cercare di correggere il fatto che il bambino spintoni gli amichetti, ma resta il fatto che spintonare gli amichetti a 2 anni non è una cosa "strana" nè così inusuale.
Sono sicura che presto -ma prestissimo eh- troverà modi più appropriati per relazionarsi con gli altri.
Resterà un bambino "fisico", magari irruento, ad alcuni NON piacerà, ad altri si.
esmeralda
 
Messaggi: 2171
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Luthien » giovedì 25 ottobre 2018, 9:40

Ciao, provo a portarti anch'io la mia esperienza.
Concordo molto su quanto ha detto Esmeralda, mia figlia ha due anni e mezzo, va al nido, non spinge ma ha fatto periodi l'anno scorso in cui mordeva, e le maestre non ci hanno mai dato peso, ci hanno sempre detto che è normale! :-)
Il tuo bimbo parla già bene? La mia da qualche mese parla benissimo e tanto, e ho notato che sono molto diminuite le modalità di espressione fisiche. Invece una sua compagna che parla poco (e fisicamente è invece molto avanti) spinge molto gli altri, me lo racconta sempre la mia bimba... ma non per questo non vuole giocare con lei o ne ha paura, anzi, chiama le bambole col suo nome! :-)
E anche V., che in questo momento è poco fisica, ogni tanto si picchia di brutto col suo migliore amico! Le maestre li devono separare! XD ma ci hanno detto che è l'età, io non mi preoccuperei troppo, spiegherei che non si fa e stop... :-)
Luthien
 
Messaggi: 27
Iscritto il: domenica 5 marzo 2017, 21:43
Figli: V. 2016

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Ensi » giovedì 25 ottobre 2018, 15:52

Grazie per la condivisione delle vostre esperienze.
Per rispondere a Luthien, D ha iniziato a parlare molto presto e adesso si esprime molto bene, quindi escludo che sia per questo motivo che spinge.
Ho notato che sono un paio di giorni, dopo la nostra chiacchierata, che la sua maestra, quando arriviamo, lo accoglie in modo più partecipe. Probabilmente è ormai meno impegnata con gli inserimenti e meno presa dai bimbi nuovi, o magari ha pensato di far capire a D che lei è sempre lì per lui. Oggi tra l'altro hanno finalmente suddiviso le classi. Loro di solito non lo fanno subito, ma aspettano un paio di mesi per capire bene come suddividere i bimbi non solo in base all'età, ma anche in base alle competenze. Sicuramente questa suddivisione contribuisce a creare un ambiente meno affollato e più tranquillo e infatti la maestra mi ha detto che oggi le cose sono andate meglio.
Ensi
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 21 agosto 2018, 10:28
Figli: D. 2016

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Emy » lunedì 29 ottobre 2018, 7:12

Come ti hanno già detto, succede...
Può essere richiesta di contatto
Può essere un interesse scientifico
Può essere che non abbia ancora registrato il pericolo effettivo
Ci vuole tempo..
Certamente preoccupa, sono modalità pericolose, ...e tu alla scuola non ci sei...immagino che questo non ti faccia stare tranquilla.
A volte aiuta creare a rallentatore la situazione, perché per il cervello sia più facile registrare i passaggi.
Ovviamente non perché “così impari!” Ma proprio per amore della scienza...per aiutarlo ad elaborare .
Anche attraverso il gioco, l uso dei pupazzi si possono ricreare le situazioni
Ma non è il non spingere da sottolineare, ma il fatto che se vuole spingere si deve fare con le cose e non con le persone...
Fate tante torri di cubi da spingere..può aiutarlo con le dinamiche delle conseguenze..
Emy
*‿*
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: sabato 6 dicembre 2008, 2:02
Figli: S 2000 G 2002 D2004

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Ensi » lunedì 29 ottobre 2018, 16:07

Uff...
stamattina D spingendo una compagnetta le ha fatto sbattere lo zigomo contro la spalliera di una sedia.... quando sono andata a prenderlo questa bimba aveva un bozzo sotto l'occhio. Voi avete tutte ragione, crescerà, capirà, imparerà a rapportarsi con modi meno irruenti, nel frattempo prego che non succeda niente di grave.
Ensi
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 21 agosto 2018, 10:28
Figli: D. 2016

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Emy » sabato 3 novembre 2018, 10:38

Certo! Ma non colpevolizzare o sapere che crescerà non vuol dire non aiutare il bimbo a prendere consapevolezza delle conseguenze, per quello ti avevo scritto di ricreare le situazioni a rallentatore , o con i pupazzi, aiuta ad elaborare e capire le conseguenze.
Ora puo vedere anche lui cosa succede , parlatene, rivedetelo...
Emy
*‿*
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: sabato 6 dicembre 2008, 2:02
Figli: S 2000 G 2002 D2004

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Ensi » martedì 6 novembre 2018, 9:44

Emy ci ho provato, ma era completamente disinteressato a questo gioco, ora come ora la sua attenzione è solo sulle macchinine. Ho provato con quelle, dicendogli che le macchinine devono andare piano perchè altrimenti sbattono l'una contro l'altra e si fanno male, lui mi ha risposto "se si fanno male chiamiamo l'ambulanza e gli mettono il cerottino" (lui è super attratto da tutti i mezzi di trasporto). Ho pensato che quasi quasi è meglio smetterla, nel caso in cui gli venga in mente di far male a qualcuno solo per il gusto di vedere da vicino un'ambulanza :-D
Ensi
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 21 agosto 2018, 10:28
Figli: D. 2016

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda esmeralda » martedì 6 novembre 2018, 11:05

Mio figlio era un lanciatore :(
Con lui ha funzionato il QUI PUOI LANCIARE LIBERAMENTE (cioè i sassi in mare in assenza di bagnanti) e ti complimento pure.
Forse tuo figlio è ancora piccolino... ma magari... sul tappeto elastico/sul materassone gonfiabile si può giocare a spingersi, oppure si può spingere il papà sul letto.... o spingere per terra tutti i birilli o quei pupazzotti gonfiabili sempre-in-piedi alti giusto come un bambino di 2 anni (li vendono al mare di solito)
Non so, prova...

PS
Nio figlio è rimasto un lanciatore appassionato e talentuoso, infatti gioca benissimo a tennis e se la cava bene nel lancio del vortex ad atletica. Io credo che smetterà ma se gli rimane la passione puoi poi iscriverlo a rugby.... gli allenatori sono bravissimi ad incanalare i talenti malandrini dei nostri bambinelli.
esmeralda
 
Messaggi: 2171
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: spinge i compagni di scuola

Messaggioda Ensi » giovedì 8 novembre 2018, 9:44

se gli rimane la passione puoi poi iscriverlo a rugby.... gli allenatori sono bravissimi ad incanalare i talenti malandrini dei nostri bambinelli


Sai che ci ho pensato? :-D o rugby o lotta libera! :rotfl:
Ensi
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 21 agosto 2018, 10:28
Figli: D. 2016


Torna a Primi passi (1-3 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti