nonni nocivi

Racconti e riflessioni sulla nostra infanzia. Uno spazio dove sentirsi ascoltati e compresi, per meditare su quanto abbiamo vissuto con nuova consapevolezza.

nonni nocivi

Messaggioda ggg » venerdì 20 aprile 2018, 11:26

Salve,
ho una situazione che mi genera molta ansia.
Ho un figlio di tre anni e mezzo a da più di due anni ormai, non frequentiamo più, in accordo con il padre, la famiglia paterna.
Questo perchè dopo un anno e mezzo di tentativi (miei), non è stato possibile tollerare una serie di comportamenti, quali: invadenza, aggressioni verbali (davanti al bambino, dirette a noi genitori), scenate, insulti, cattiverie dette alle spalle, scorrettezze di ogni genere, ma soprattutto tutto fatto nel nome di "siamo i nonni e abbiamo il diritto di fare ciò che vogliamo".

Attualmente però, la nonna paterna viene davanti a scuola a sorpresa, facendo delle scene (davanti al bimbo), dicendo che gli ho tolto il nipote e che chiamerà un avvocato.

Sono molto preoccupata per cosa potrebbe fare questa donna (chaiaremente disturbata psicologicamente) nei prossimi anni, sono preoccupata del fatto che potrebbe parlare a mio figlio dicendogli la sua versione dei fatti, le sue bugie, sono sncor più preoccupata che possa davvero ricorrere ad un avvocato.

Detto questo, sono molto convinta che la qualità della nostra vita familiare sia decisamente migliorata da quando abbiamo rotto i ponti con questi nonni, perchè prima era un continuo scenate, telefonate minatorie, obblighi di incontri molto pesanti psicologicamente per noi (per me soprattutto). Penso che per i bambini non sia sano protrarre delle situaizoni familiari simili. E lo è anche per me, perchè per i miei suoceri è dovuto che la nuora debba sottostare ad ogni genere di violenze verbali e psicologiche in nome della "famiglia".

Eppure, i miei suoceri danno la colpa a me, perchè sono stata l'unica in grado di prendere una decisione in merito (non frequentarli), in quanto il figlio ha con loro un atteggiamento evitante (spesso dice loro "si si, verrò a trovarvi, ma poi non si presenta). Insomma, la colpa, secondo i suoceri, è tutta mia.

E sono preoccupata di che cosa potrebbe succedere nei prossimi anni e soprattutto di come gestire la cosa con il bambino.
ggg
 
Messaggi: 15
Iscritto il: martedì 17 aprile 2018, 11:46
Figli: F1 2014

Re: nonni nocivi

Messaggioda Effi B. » venerdì 20 aprile 2018, 14:41

E' una situazione difficile davvero: i nonni hanno il diritto, riconosciuto dalla legge, di frequentare i propri nipoti. Quindi è a te l'onere di di dimostrare che la nonna non è adeguata. Potresti pensare di organizzare situazioni "protette" in cui farli incontrare? Il rischio, se la nonna è determinata e non trovate un accordo, è che decida il giudice e che si vada a perizie. Non fa mai bene a nessuno :(
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7717
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: nonni nocivi

Messaggioda esmeralda » venerdì 20 aprile 2018, 14:56

Allora...
Suoceri che dicono che è tutta colpa tua: ci sta
Marito che sta sul vago: ci sta

Scene da manicomio in mezzo alla strada e di fronte al bambino: Non ci siamo


1) più semplice: far vedere col contagocce bimbo + papà rigorosamente insieme e per breve tempo una volta ogni tanto. Fattibile?

2)più battagliera: Mi fai scrivere dall'avvocato? fai fai... poi vediamo, Intanto che scrivi gira al largo, sennò dall'avvocato ci vado prima io. Hai voglia di una guerra così?

3)più difficile: rinegoziare rapporti civili

Non vorrei banalizzare eccessivamente, ma FREGATENE IN ASSOLUTO di... chissà mio figlio un domani ecc ecc FREGATENE. Il tempo passa, le cose cambiano, tuo figlio ora è piccolino... e soprattutto normalmente i bambini non è che proprio prendono per buone le parole di chiunque parli male della mamma. Neppure se si tratta dei nonni.
I problemi semmai vengono dal coniuge. Dopotutto tagliare con i propri genitori non è una cosetta da poco...

Io voto per la soluzione 1.

Calcola che io VIVO in una edificio suddiviso tra suoceri e cognati... fai un po' te ....
I miei non sono poi terribili... assolutamente no, ma ci vuole un bel sangue freddo comunque, credimi. : Blink :
esmeralda
 
Messaggi: 2161
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: nonni nocivi

Messaggioda anna18 » venerdì 20 aprile 2018, 15:26

Oh mamma che brutta storia!
Mi spiace molto, ma concordo con Esmeralda, i bimbi non si fanno mica influenzare così facilmente!
Io sono per la linea dura se mi pestano i piedi, quindi non lascerei mai vedere loro il bimbo se rischiano di turbato!
Ma cosa hanno fatto per arrivare a questo punto?
anna18
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 24 ottobre 2017, 10:44
Figli: S. 31-10-2015

Re: nonni nocivi

Messaggioda ggg » venerdì 20 aprile 2018, 16:56

Difficile spiegarvi qui la.situazione....basti dirvi che.io non ero a.conoscenza delle problematiche pregresse della famiglia.paterna. Di base c'è un rapporto terribile del mio.compagno con la madre, che è un soggetto.controllante, egocentrico e.che tiene le.persone morbosamente legate a sé con i sensi di colpa. Molto difficile da gestire. Il "contagocce " l'ho tentato per.un anno e mezzo ma a loro (a lei) non andava bene ed erano scene e recriminazioni continue. Ho tentato anche di accontentarla.per.un brve periodo ma.per.me.non era vita perché voleva controllare in tutto me e.il bambino, isolandoci da qualsiasi altra persona, padre compreso....una situazione davvero critica.
ggg
 
Messaggi: 15
Iscritto il: martedì 17 aprile 2018, 11:46
Figli: F1 2014

Re: nonni nocivi

Messaggioda anna18 » venerdì 20 aprile 2018, 18:04

Che dire cara ggg, immagino la tua angoscia e il dolore che hai provato e che provi!
anna18
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 24 ottobre 2017, 10:44
Figli: S. 31-10-2015

Re: nonni nocivi

Messaggioda Effi B. » venerdì 20 aprile 2018, 18:59

Siccome però i genitori siete voi, le regole per la vostra vita la dettate voi. Io, visto che c'è il rischio di una disputa legale, che davvero fa male a tutti, forse giocherei d'anticipo, cercherei io un avvocato (possibilmente uno esperto di mediazione e che tiene conto del benessere del vostro bambino prima che del torto o della ragione che può ottenere in tribunale) e ci concorderei insieme una proposta di accordo. Far vedere i bambini ai nonni non significa accoglierli stabili in casa perché mettano bocca su tutto. Ci vorrà forse un po' di impegno a disciplinarla la nonna, ma se ci tiene dovrà adattarsi. Cerca di avere sempre testimoni quando vi vedete in modo da poter monitorare comportamenti davvero nocivi per il tuo bimbo.

Si tratta comunque di persone che per lui hanno un valore, deve avere la possibilità di collocarcisi accanto, di non mitizzarli in positivo o negativo. Forse è una buona occasione anche per il papà per elaborare il suo rapporto con la sua mamma. Perché se questa nonna finisce per avere così tanto potere su di voi, c'è comunque anche una qualche forma di collaborazione nell'attribuirglielo non credi? Di soluzioni se ne possono trovare tante.

Però bisogna uscire dalla dialettica torto ragione e pensare al miglior bene possibile per il vostro piccolo e per la vostra famiglia. Raccontaci ancora se vuoi. Noi siamo più liberi di darti comprensione e riconoscimento della nonna. Da lei credo sia difficile ottenere quello di cui avresti bisogno.
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7717
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: nonni nocivi

Messaggioda ggg » sabato 21 aprile 2018, 8:04

Quello che mi (e vi) domando è : mio figlio ha davvvero bisogno di persone cosi nocive? O è una "necessità " nostra (mia) per.tutelare noi stessi da.problemi?

La.proposta di mediazione è già stata fatta da noi ma.i miei suoceri non hanno voluto nemmeno saperne, perché culturalmentee (sono molto ignoranti).non.comorendono cosa.sia.la.mediazione familiare.e.la.rifiutano pensando si tratti di qualcosa che viene usata contro di loro (infatti non hanno nemmeno.voluto fare l'incontro col.mediatore)
ggg
 
Messaggi: 15
Iscritto il: martedì 17 aprile 2018, 11:46
Figli: F1 2014

Re: nonni nocivi

Messaggioda esmeralda » sabato 21 aprile 2018, 8:30

Nessuno ha più di tanto bisogno ci vedere persone nocive, questo è certo.

Però sta il fatto che di persone nocive ce ne capitano talvolta tra i piedi, e che è impossibile "eliminarle".
- se ci pensi anche i violenti che "eliminano" fisicamente qualcuno, di fatto non lo eliminano per niente dalla propria vita, neppure appunto se lo ammazzano (sia mai eh!! E' un esempio estremo!!!). Alle volte non basta neppure trasferirsi in Nuova Zelanda

Detto ciò ci si devono rimboccare le maniche e trovare un modo "decente" per far fronte alla situazione facendosi meno male possibile. E "il modo decente" spesso è non è uno solo nè sempre lo stesso. Va un po' aggiustato in base alla circostanza.
I modi possono essere tanti e li può trovare solo la persona che vive la situazione.
Questo poi non è un rapporto tra 2 persone, ma ne vede coinvolte diverse, il che complica.
Comunque è un fatto della vita. Inutile rosicare troppo. Non è che tutto sempre può andare a puntino.

Io sono fiduciosa che una soluzione per te accettabile la puoi trovare.
Magari la cosa migliore può risultare addirittura continuare come adesso, e sopportare qualche scenata della nonna. Magari si stancherà.
Però questo lo puoi sapere solo tu. La cosa importante e non facilissima è mantenere freddezza e lucidità. Non farsi trasportare dall 'ira e non essere impulsivi MAI.

In bocca al lupo!
esmeralda
 
Messaggi: 2161
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: nonni nocivi

Messaggioda Effi B. » sabato 21 aprile 2018, 11:15

Io guarderei la cosa da diverse prospettive, riconducendole al benessere del vostro bambino. E quindi anche al vostro che col suo è strettamente implicato.

mio figlio ha davvvero bisogno di persone cosi nocive? O è una "necessità " nostra (mia) per.tutelare noi stessi da.problemi?


A nessuno giovano relazioni conflittuali che non sanno evolversi verso un equilibrio. Nel vostro caso però la scelta di tagliare i ponti non ha risolto il problema. La nonna sta cercando di rifarne e di attraversarli armata. La legge il materiale di costruzione per un ponte verso di voi lo offre eccome. Si tratta di valutare se impegnarsi nella barricata dalla propria parte, se gestire la battaglia. Anche qui comunque si può fare più o meno utilmente al proprio benessere e, nel caso ci fosse un'evoluzione legale, un bravo professionista può fare la differenza, è un buon investimento.

Sull'esigenza del tuo bambino di averci a che fare. In qualche modo ci ha a che fare comunque. Va certo protetto dai comportamenti che non lo rispettano. Però tra il non far frequentare i nonni e affidare un bambino per le vacanze al mare ci sono tantissime soluzioni intermedie che potresti valutare. Ad esempio, mi viene da chiedermi: visto che la nonna minaccia di mandarvi una lettera di avvocato e rifiuta proposte di mediazione, perché non proporre un incontro in ambito legale? Nessuna legge dice che i nonni possono pretendere di vedere da soli dove vogliono loro un bambino, così piccolino tra l'altro. Potresti proporre tu di valutare insieme come fare, essendo presente tu, vigilando sul buon andamento dell'incontro. A volte succede che familiari difficili da frequentare, si rivelino non solo non adatti, ma anche non propensi alla frequentazione quando se ne offre loro la possibilità entro dei limiti di buon senso. A volte conta di più la possibilità di entrare in conflitto e recriminare. Ci sono purtroppo, per loro e per chi ci ha a che fare, persone che sanno relazionarsi agli altri solo in modo polemico e conflittuale (hanno nel tempo imparato che si fa così e lo reggono benissimo). Non so se i nonni del tuo bambino sono di questo tipo, ma c'è la possibilità che, piuttosto che non avere a che fare con voi, preferiscano farvi guerra. E' comunque mantenere un contatto.

Forse oggi, dopo che hai proposto e attuato la soluzione di stare lontani, hai una posizione diversa rispetto al passato e puoi trovare una tua forza nello stabilire dei limiti funzionali a un maggiore equilibrio. Certo, da quel poco che hai scritto, ci sarà molta fatica che poggerà tanto sulle tue spalle: mi sembra che tra tutti sia tu la persona che si sta prendendo la maggiore responsabilità delle situazioni. Chi potrebbe aiutarti?
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7717
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: nonni nocivi

Messaggioda ggg » sabato 21 aprile 2018, 11:27

Grazie mille dei consigli di buon senso. Purtroppo la suocera non si schioda dalle.sue regole (decidere.lei qiando e come vedere.il nipote, a sua richiesta, anche senza di noi). Come vi accennavo ho.già tentato tutte.le.strade di compromessi e accordo e.sono tutte fallite. Concordo che la guerra che lei stia facendo sia finalizzata a restare presente nella.nostra vita....questo mi.inquieta.non poco. Comunque grazie perché di certl il lavoro emotivo su me stessa è una chiave fondamentale e me lo avete ricordato bene. Sono molto provata dalla situazione, e come detto anche nell'ultimo commento, sono purtroppo sola e questo acuisce la mia angoscia. Vi rigrazio perché mi avetr fatto pensare che forse dovrei cercare un alleato nel caso decidessi di affrontare la situazione.
ggg
 
Messaggi: 15
Iscritto il: martedì 17 aprile 2018, 11:46
Figli: F1 2014

Re: nonni nocivi

Messaggioda Effi B. » sabato 21 aprile 2018, 15:03

Devi NON essere sola. Una situazione simile è troppo complessa perché la possano reggere due sole spalle. Sarebbe bene che riusciste tu e il papà a trovare modo di sostenervi a vicenda. Anche dicendovi quanto è difficile, anche accettando che sbaglierete o non sarete al vostro meglio.

Ti linko un articolo di genitoriChannel che affronta l'argomento:

http://www.genitorichannel.it/vita-fami ... ipoti.html
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7717
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009


Torna a Storie d'infanzia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron