Non si ferma

Non si ferma

Messaggioda Zara » venerdì 14 luglio 2017, 13:48

Non sapevo bene come intitolare questo topic, sono, anzi siamo, in difficoltà.
D. ha quasi tre anni e mezzo, io sono al settimo mese di gravidanza, una gravidanza tanto cercata dopo due aborti spontanei capitati l'anno scorso. Da quasi due mesi il nostro allattamento si è drasticamente ridotto, a causa di una breastfeeding aversion molto forte da parte mia, che mi ha messo di fronte al fatto che no, non mi va più di allattarlo, l'idea del tandem mi terrorizza, lo vedo abbastanza grande per cavarsela benissimo senza seno. Al momento quindi prende il seno al mattino appena sveglio e la sera per addormentarsi, ma il tempo di attaccarsi e lo faccio staccare. Questa modalità sembra andare bene anche per lui, tanto che a volte non me lo chiede e spero vivamente che nei prossimi tre mesi la sua richiesta si esaurisca. Scrivo tutto questo come preambolo, per dare un'idea della situazione generale, anche se non credo che la fine dell'allattamento sia il problema (o forse lo è, non so).

Vengo al punto. D. è sempre stato un bimbo piuttosto vivace e in movimento, ma da qualche tempo a questa parte ha alcuni momenti in cui sembra preso in un'euforia tutta sua: si nota proprio che gli si innalza il livello di energia, che non riesce bene a incanalare e inizia a tirare oggetti per aria (macchinine ad esempio) o butta a terra tutto ciò che gli capita davanti, correre per casa spingendo il carrellino e sbattendo di proposito contro i mobili, cercare di colpire il papà... Di solito, mentre fa tutte queste che sa non vanno fatte, ride :roll: Di solito cerchiamo di intervenire con calma e pazienza, ma soprattutto quando si mette a tirare gli oggetti diventa pericoloso e dopo un po' perdiamo la pazienza, soprattutto mio marito gli dice di smetterla e alziamo i toni. Di solito, prima che si calmi, ci vuole un bel momento. Spesso finisce con il piangere perchè si è fatto male, o perchè abbiamo alzato la voce.
Ci sembra di averle provate davvero tutte. Proviamo a proporre alternative quando vediamo che sta iniziando il momento di "mattana", a dedicargli del tempo esclusivo, a incanalare tutta l'energia in giochi di lancio non pericolosi (usando una pallina morbida), a giocare a fare la lotta con il papà, letture, doccia, cercare di tenerlo fisicamente per impedire che faccia male, abbracci... Una volta su dieci qualcosa funziona, la volta dopo non funziona più. Non ascolta nulla, per lui quel momento sembra essere molto divertente! A nulla serva abbassarsi, cercare il suo sguardo, parlare con calma, spiegare i motivi e le ragioni : Sad : Ho notato che assecondarlo con il movimento peggiora la situazione, ovvero si carica sempre più.
Capita almeno una volta al giorno e in quei momenti mi sento invisibile. Soprattutto non riesco a capire che cosa gli prenda e perchè fa così.

Durante il resto della giornata non è un bambino accomodante, ed è sempre un contrattare, mediare a volte anche faticosamente per qualsiasi cosa. Tutto sommato, però, le cose corrono lisce. È capace di rimanere concentrato anche a lungo se un'attività gli interessa (spesso vuole che leggiamo anche per più di mezz'ora di fila), sa parlare benissimo e con un linguaggio appropriato, quindi fatico a comprendere questo suo comportamento. Spero che possiate darmi una mano, perchè con questi ormoni della gravidanza a volte rischio di vedere tutto nero!
Zara
 
Messaggi: 50
Iscritto il: martedì 13 gennaio 2015, 10:24
Figli: D. 2014

Re: Non si ferma

Messaggioda Emy » domenica 16 luglio 2017, 10:13

Capisco bene il sentirsi invisibile... La frustrazione di non sentirsi ascoltati...
I bambini funzionano così ... Sembra che ci imbroglino perché sembra che la parte razionale sia ben sviluppato e ci si possa quindi ragionare, ma non è così e forse è una violenza pretendere di rimanere su quel piano.
In quel momento hanno ben poco di razionale, è il loro fuoco di conoscenza, il loro sfogo, la loro sete di esperienza che comanda, e le parole fanno davvero poca presa.
Da noi forse pretendevano che parlandoci avremmo smesso, forse con minacce, o direttamente con la paura degli sculaccioni...
Ma così si saltava la fisiologia del bimbo e il suo modo di funzionare a questa età, ci si arrabbiava per una risposta che non poteva dare o per cose che non poteva fare .
Nemmeno noi siamo in grado a volte di fermare certi momenti di esplosione emotiva... Diciamo la parolaccia in più o il fatto stesso magari di reagire con rabbia o stizza al continuare del bimbo ci da prova la nostra inadeguatezza a far fronte in modo perfetto alle impellenze emotive.

Ma qualcosa si può fare e vedo che avete avuto tante idee che parlassero al bimbo del suo bisogno di essere un lanciatore e affinare le tecniche di caccia, un fisico per calcolare traiettorie...
Soprattutto è importante parlare il suo linguaggio
Il suo linguaggio è il linguaggio da primitivo, perciò è fatto di gesti , azioni ed emozioni.
Perciò dire attraverso il comportamento corporeo " così non va" fermando le mani senza rabbia con la comprensione del suo bisogno di sfogo ma con la certezza che non sia quello il modo giusto per farglielo fare è il gesto finale che si può fare, laddove il gioco, la deviazione, etc non funzionano.
Non è il gesto risolutivo, non c'è il gesto risolutivo che glielo farà capire... Qui siamo davanti ad un processo di maturazione che impiegherà ancora molte esperienze di questo tipo, ma è il gesto che impedirà a voi di sentirvi sopraffatti, di sentirvi senza speranza, di sentirvi sbagliati perché avete paura di essere invasivi nel vostro agire.
Ovviamente agite anche sull ambiente togliendo di mezzo le cose che possono essere lanciate e che fanno male.
Si arrabbierà anche eh, avrà il diritto di arrabbiarsi per non aver potuto esprimersi come voleva, almeno quello mi sembra doveroso lasciarglielo, l importante è che lo aiutiate a non accumulare sensi di colpa per cose che può aver fatto in questi momenti di rabbia con cui è importante che faccia i conti.
Perciò fate attenzione che l ambiente in cui si sfoga sia senza troppi spigoli, o senza oggetti da lanciare.

Forse non è la risposta che volevi.. Ma è quella che a lungo andare da meno danni in attesa che maturi... Perché maturerà ..
Probabilmente eri già sulla strada giusta
Emy
*‿*
 
Messaggi: 1618
Iscritto il: sabato 6 dicembre 2008, 2:02
Figli: S 2000 G 2002 D2004

Re: Non si ferma

Messaggioda Zara » martedì 18 luglio 2017, 13:14

Grazie Emy!
Sto rileggendo "Genitori con il cuore" (una ripassatina ogni tanto non fa mai male) e ci ho ritrovato molto di quello che mi hai scritto anche tu. Forse dobbiamo solo aspettare che questo momento passi, che questa fase si evolva. Mi ricordo come mi era sembrata eterna quella in cui faceva cadere la forchetta a terra quando aveva finito di mangiare. A niente sono serviti i nostri interventi, di ogni genere e tipo, un giorno ha semplicemente smesso di farlo! Chissà perchè.
Ieri sera, quando ho intuito che stava arrivando il momento critico, ho provato a coinvolgerlo in diverse attività. Non ha funzionato, quando ha tirato uno sgabellino di plastica ho iniziato a tenerlo fermo, ma cercando di rimanere serena il più possibile, senza arrabbiarmi. Lui nel frattempo si divincolava, cercava di darmi calci, morsi sempre ridendo :roll: Poi è salito sul letto e ha iniziato a saltare, lanciare cuscini, sbatacchiare di qua e di là... Io gli ho detto chiaramente che non ero arrabbiata, ma un po' annoiata perchè avrei preferito fare con lui qualcosa di più divertente per entrambi, e che ero un po' preoccupata che potesse fare male a qualcuno o farsi male lui. Dopo quasi mezz'ora tra una cosa e l'altra ho spento la luce senza preavviso e ho detto che sarei andata in salotto. Si è calmato, di colpo, mah. Abbiamo giocato un po' con i lego e poi siamo andati a letto. Mentre tornavamo in camera ho detto che avremmo dovuto sistemare cuscini e coperte, che erano rimaste fuori posto da prima. E lui mi risponde: "Eh sì, perchè prima ho spostato tutto quando abbiamo litigato". Allora gli ho risposto che io non avevo litigato con lui, e che non ero affatto arrabbiata, riprendendo il concetto che già gli avevo detto prima. E lui, non sembra affatto arrabbiato o frustrato in questi contesti!
Oggi dopo pranzo, di nuovo, si è messo a tirare una macchinina dopo aver sbatacchiato di qua e di là sul letto. Per fortuna gli è passata più in fretta, ma mi sta venendo il sospetto che faccia così solo quando c'è anche il papà!

Sul lancio degli oggetti siamo ormai dei veterani, nel senso che D. ha iniziato a tirare oggetti per frustrazione quando ancora non sapeva stare in piedi! Non posso di certo togliere tutto ciò che è lanciabile, anche perchè per lui qualsiasi cosa va bene. Cerco sempre di lasciarlo sfogare fuori casa, ma non sempre si può passeggiare per tre ore nel bosco come domenica (dove ha fatto quasi 5km di camminata, tirando sassi nel bosco o usando bastoni per colpire rami, sassi e terreno).
Di sicuro il suo livello di energia è decisamente più alto del mio, soprattutto in questo momento, tra caldo e pancione!
Zara
 
Messaggi: 50
Iscritto il: martedì 13 gennaio 2015, 10:24
Figli: D. 2014

Re: Non si ferma

Messaggioda Emy » mercoledì 19 luglio 2017, 8:32

Eh bella intuizione " lo fa soprattutto quando c'è papa "
I bambini spesso sentono degli stalli, delle rigiditá, dei vuoti, o hanno semplicemente delle curiosità e " muovono le acque " , non sanno dove porterà questo comportamento, ma spesso quello che vogliono è arrivare ad una reazione, a creare una connessione o almeno una relazione , una risposta.
Può essere che tutto questo non sia rivolto a te o ti coinvolga solo indirettamente perché magari la mira è riconnettersi con il papà.
A me succedeva nelle relazioni, quando si è lontani per tanto tempo ( ma per i bambini il tempo è relativo) può non essere così scontato riconnettersi emotivamente con una persona ( ritrovare l intesa, la relazione di fiducia , sentirsi di nuovo accettati), ed è possibile che non sapendo come fare tiri giù il mondo( certo è controproducente ma questo abbiamo)
Emy
*‿*
 
Messaggi: 1618
Iscritto il: sabato 6 dicembre 2008, 2:02
Figli: S 2000 G 2002 D2004


Torna a Alla scoperta del mondo (3-6 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 0 ospiti