Problemi alimentari un anno dopo - ho creato un mostro

Re: Problemi alimentari un anno dopo - ho creato un mostro

Messaggioda esmeralda » mercoledì 26 aprile 2017, 17:43

Ah... beh, se il figlio alla fin fine mangia come il padre, hai un bel problema.
Alla fine puoi solo continuare a fare la tua parte, ad essere "rompiscatole", almeno tuo figlio saprà che non è solo quello l'unico modo di mangiare possibile. Hai visto mai che un domani ci arriva da solo?
Escluderei le preoccupazione di fargli venire disordini alimentari e la paura di manipolarlo.
Sei in tale schiacciante minoranza che ti tocca una battaglia di retroguardia molto snervante e dagli esiti incerti. : Frown :
esmeralda
 
Messaggi: 2096
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: Problemi alimentari un anno dopo - ho creato un mostro

Messaggioda Pico » venerdì 28 aprile 2017, 10:50

Eh sì, perfetta sintesi Esmeralda : WallBash : :sob:
Comunque vi ringrazio tutte questo spazio mi srrve e mi aiuta molto a non esplodere, a non avere reazioni (troppo) avventate e a consolarmi, sì, a non pensare di essere io quella tutta sbagliata come al solito, ma che forse (un po' di) ragione sta anche dalla mia parte. E soprattutto a rassicurarmi che tutto sommato non sto rovinando mio figlio... :abbraccione
Pico
 
Messaggi: 37
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 11:46
Figli: novembre 2012

Re: Problemi alimentari un anno dopo - ho creato un mostro

Messaggioda Effi B. » giovedì 4 maggio 2017, 17:52

Vogliamo per i nostri figli il meglio possibile. Non abbiamo dubbi dal proteggerli da ciò che è tossico. Eppure tanto spesso li nutriamo con alimenti tossici. E' proprio una non cultura alimentare, un paese dei balocchi del cibo. Non fa bene alla salute e tutti gli specialisti lo dicono, eppure...

Se il tuo compagno non ha cura della sua alimentazione è quasi normale che non curi quella del vostro bambino. Per te ora è più difficilmente accettabile perché ti senti responsabile di vostro figlio. Lo capisco. Io poi sull'alimentazione ho le mie fissazioni ;) (ma sai che gusto quando si trasgredisce?).

Però la cosa che mi preoccupa di più è la tossicità che può derivare da questo conflitto serpeggiante tra voi. Vedo un bimbo che si destreggia tra adulti che finiscono per usarlo in dinamiche di potere tra loro: tua mamma che ti vuole dire che cosa devi fare e come devi fare la mamma, il papà che non rispetta le tue posizioni e le svaluta davanti al vostro bambino. Perché, invece di farti fare la cattiva, non si scelgono posizioni di compromesso? Da una parte e dall'altra certo.

Qui non è più neppure importante che cosa è sano e che cosa no, difatti, a parte te, mi pare nessuno se ne preoccupi; ma chi vince sull'altro, chi dà all'altro una lezione. Anche se non credo proprio che tu lo volessi fare, mi viene da sospettare che sia tua mamma che il tuo compagno abbiano potuto sentirti come quella che voleva insegnare quello che è giusto e quello che è sbagliato. Noi mamme possiamo anche suonare così quando ci impegniamo per i nostri beni più preziosi. Ora hai ridimensionato le tue richieste, ma è come se ti negassero ascolto e apertura per principio. Siete gli uni "contro" gli altri.

Il fatto che tu abbia più facile compito quando siete tu e il tuo bimbo da soli, mi convince ancora di più di quanto lui sia invischiato in queste dinamiche in cui lui finisce per spalleggiare una parte contro la tua. E'n la più dolce e gradevole, ma è anche quella di chi ha gli argomenti più deboli e forse per questo è più aggressiva.

Tra te e il tuo compagno il conflitto si accende anche altrove? Succedeva anche prima che diventaste mamma e papà? Su altri aspetti tiene in giusta considerazione il tuo parere e lo rispetta? Sono questioni importanti proprio per il bene del vostro bambino che entrambi vi ama, di entrambi ha bisogno. Non si deve essere d'accordo su tutto, si potrebbe esserlo anche su poco, ma conta molto il rispettarsi anche se in disaccordo.

Anche io penso che vi sarebbe prezioso un intervento esterno. Ma non per decidere quante caramelle al giorno, ma per riuscire a rispettarvi di più in famiglia.

Ti abbraccio Pico
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7650
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: Problemi alimentari un anno dopo - ho creato un mostro

Messaggioda Emy » lunedì 8 maggio 2017, 11:24

Effi ha espresso benissimo come sento anche io sia ,la situazione.
Avete davvero bisogno di parlare in famiglia sul terreno del benessere...
E questa volta tutti avete bisogno di deporre le armi , fare un passo indietro e pensare davvero a cosa può essere un buon compromesso per vivere bene.
Se sono sordi o se non trovi il modo sicuramente una terza persona può fare al caso vostro.
Perché non va bene quando l equilibrio viene prodotto in un estremismo per contrastrare l estremismo opposto.
Questo è un atteggiamento "educativo" che si ritrova spesso... Del tutto inconsapevole spesso.
Prova a notare se anche in altri ambiti accade questo...
Emy
*‿*
 
Messaggi: 1633
Iscritto il: sabato 6 dicembre 2008, 2:02
Figli: S 2000 G 2002 D2004

Precedente

Torna a Alla scoperta del mondo (3-6 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron