Come fare quando desiderano la roba d'altri...?

Come fare quando desiderano la roba d'altri...?

Messaggioda Pico » mercoledì 26 aprile 2017, 11:41

Carissim*,
ma come fate voi con le scene epocali del "Lo voglio!"?
Ieri esco tranquilla con mio figlio, 4 anni. Incontriamo un'amica con relativo e coetaneo figlio, che ha sempre con sè quando esce uno zainetto colmo di giochi, sempre nuovi, sempre diversi.
Tira fuori l'aeroplanino all'ultima moda, mio figlio chiede di vederlo e giocarci un po', l'altro a malincuore lo cede... Dopo una decina di minuti lo rivuole, il mio lo vorrebbe tenere... Insomma si entra in lotta di potere, lacrime e pianti e via... "Lo voglio andiamo a comprarne uno uguale lo vogliooo dove lo vendono andiamo mamma andiamo subito a prenderlooooo" etc etc
Torniamo a casa, si sfoga, lo consolo, (Oggi i negozi sono chiusi, è festa, e comunque non lo compreremmo perchè non ci serve, hai già tanti giochi ovvero --- elenco), tutto passa e poi nel pomeriggio mi chiede persino di fare pace (anche se io, miracolosamente, ero rimasta molto tranquilla per tutta la sceneggiata accogliendo il suo dissenso, pur se irremovibile nell'acquisto mancato), o comunque insomma si scusa a suo modo per l'accaduto.

Però rimane che il momento, mentre lo viviamo, è davvero brutto: lui soffre molto, pieno di rabbia e dolore, io idem ma non ritengo giusto cedere all'acquisto.

La cosa si ripete non sempre ma comunque spesso, quando vede altri bimbi che hanno giochi che gli piacciono o andiamo a casa di bimbi con molti giochi.. A volte sono tentata di evitare le situazioni di socializzazione se so che queste possono portare a episodi simili, così come evito di frequentare centri commerciali, negozi di giocattoli, luoghi "consumistici" dove so che - in particolare quando è molto stanco o irritabile - ho con me una bomba a orologeria :o
Tipo, questo conoscente con sala giochi imballata di stupidate plasticose, che non esce senza uno zaino di giochi, beh da ieri ho deciso di evitare di frequentarlo... Non è un esempio che mi piace avere, non è uno stimolo educativo, probabilmente a questo punto per quanto mi trovi bene con la mamma, in realtà abbiamo idee diverse, boh : Sad :

E poi, a prescindere, sono insofferente verso tutte quelle situazioni di consumismo: palline nei distributori fuori dai bar, giochini ovunque, edicole strapiene, tutto ad altezza di bimbo, tutto sul bancone... Esistono commercianti "amici dei bambini" o i bimbi sono solo decisori degli acquisti dellefamiglie, come insegnano i libri di marketing?
Vedo però che molti genitori non si pongono il problema, a parole si dicono d'accordo con me poi quando usciamo appunto tranquilli e pensando al parco o alla musica o che so io, incontriamo amichetti che escono dall'edicola con il giochino da pochi euro, che escono dal bar con la pallina idem... e subito allora mio figlio dice: andiamo lì prendiamo...? E io a distrarlo, a farlo ragionare che sì anche noi la abbiamo presa la pallina il giornalino qualche giorno fa (perchè anche qui, no sono integerrima, ogni tanto si fa, non tutti i giorni, non tutte le settimane ecco, ma si fa).

Ecco, mi chiedo, in conclusione: è normale mio figlio che deisdera così, a volte, oggetti etc?
E io, cosa posso fare per fargli vivere meglio la cosa? Oppure è una normale e necessaria fase di crescita?

Grazie per le vostre esperienze :abbraccione
Pico
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 11:46
Figli: novembre 2012

Re: Come fare quando desiderano la roba d'altri...?

Messaggioda Pico » mercoledì 26 aprile 2017, 11:43

Scusate gli errori di battitura, non ho riletto :) era "non sono integerrima" e "desidera"...
Pico
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 11:46
Figli: novembre 2012

Re: Come fare quando desiderano la roba d'altri...?

Messaggioda esmeralda » mercoledì 26 aprile 2017, 17:21

E' la classica situazione in cui ci si deve un po' barcamenare.
Capita a tutti, anche se sei la Sig.ra Mattel tuo figlio avrà sempre un amichetto con più giochi e più fighi :roll:
E farà scene imbarazzanti per averli.
Inutile escluderne uno perchè ce ne saranno mille.
Io ricordo ancora la vera sensazione di nausea a casa di una compagnetta di mia figlia. Aveva la stanza così strapiena di roba che c'erano pure enormi sacconi pieni di giocattoli appesi al letto a castello. :S
Si fa come fai tu, spieghi, distrai, cerchi di evitare di arrabbiarti, ti spertichi per restituire il robot a Gigetto senza far imbufalire nè Gigetto nè tuo figlio ecc. ecc.
4 anni è l'età peggiore. Poi migliorano, diventano più selettivi, giocano via via sempre meno con i giochi... e iniziano a romperti le scatole per l' hi-phone :-D
Insomma la vita è dura per chi non è nè sfrenatamente consumista nè tenacemente monacale.
Ti capisco, anche io mi trovo in questo sfortunato settore.
L'unica cosa su cui ci siamo chiariti fin da subitissimo (anche 4 anni) è che se facciamo una gita "premiante" NON si comprano cose in più.
Per capirci: se andiamo a Gardaland non si comprano i gadget, non si chiedono i gadget : ci si gode la giornata senza ulteriori richieste, sennò la gita si mette al brutto. Non è una cosa che risolve eh, ma almeno questa l'hanno capita presto e bene..
Però ti dico che a forza di spiegare, e sgolarti, e far piangere ma non troppo... arriva un giorno verso i 6 anni in cui ti dicono "no, grazie, non mi interessa".
esmeralda
 
Messaggi: 2082
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: Come fare quando desiderano la roba d'altri...?

Messaggioda Pico » venerdì 28 aprile 2017, 10:52

grazie, allora siamo regolari ecco.... sperem di migliorare sì ;)
Pico
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 11:46
Figli: novembre 2012

Re: Come fare quando desiderano la roba d'altri...?

Messaggioda Effi B. » giovedì 4 maggio 2017, 18:05

Ci sono bimbi più o meno tenaci, più o meno rinunciatari. Le cose di plastica colorata entusiasmano quasi tutti e 4 anni è davvero un'età in cui è difficile contenere la frustrazione. Più serena riesci a restare in quei momenti, dii solito, prima passano. A volte non c'è altro che mandarli giù tutti completi. Puoi pensare davvero, per sentirti meno sola, che appunto non lo sei. Soprattutto con Pietro ci sono passata anche io ;)
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7619
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: Come fare quando desiderano la roba d'altri...?

Messaggioda Emy » lunedì 8 maggio 2017, 10:55

Si è normale... Ci passano tutti... Chi più chi meno.
Quello che non deve diventare è uno scontro sui princìpi ... Perché non serve... C'è tempo per trasmettere un messaggio... È il messaggio viene raccolto di più quando la frustrazione è piccola...
Perciò evitare troppe frasi moralistiche, un giochino si può anche prendere alla leggera...magari uno al giorno
Poi questo giochino può avere un significato di connessione, ci si può fare un sacco di cose, si costruisce una casetta di cartone per contenerli tutti quelli che si compreranno, è necessariamente si faranno delle scelte... Non tutto quello che l edicola può offrire ma si sceglie un tipo di giochino perché c'è dietro un discorso di relazione e ovviamente il figlio deve essere d accordo con cio che si sceglie ( non prendi macchinine se lui voleva cavallini...)
Poi quando la sicurezza che il gioco possa essere comprato si instaura, e lui è più grandino si può anche negare l acquisto...
Posticipando lo ad una volta a settimana, facendogli mettere via i soldini per comprarlo magari.
Fondamentalmente quando sono piccoli non hanno la capacità di razionalizzare e non gliene frega un baffo di farlo, oltre a non avere nemmeno la capacità intellettuale di posticipare una certa azione.
Però la questione fondamentale è che tu hai diritto di decidere dove spendere i soldi, nel fare ciò devi anche essere disposta ad accettare la frustrazione del bimbo...
Quindi se tu ritieni che in quel momento cascasse il mondo da quel giochino non si ricaverebbe nessuna connessione, nessun beneficio per entrambi etc....beh stai determinata e non lo comprare, non ti fare spostare da pianti e urla, quei soldi magari puoi destinarli a qualcosa di più bellino, magari sempre un giochino stupido ma col quale ci si può fare qualcosa di più ...
Quando ti chiedono chiedono anche cosa ne pensi di quella scelta e se vuoi bene lo stesso anche se la scelta non è possibile.
Le variabili sono davvero infinite, e dipendono dal tuo scazzo in quel momento... Ovvero quanto hai pazienza di essere determinata a tenere una linea, da quanto riesci a percepire che sia importante il gioco per il bimbo o da quanto riesci a percepire quanto la risposta alla richiesta sia importante per la relazione.
È molto importante anche saper indirizzare e deviare... Al supermercato loro potevano scegliersi una cosa su cui io non avevo diritto di replica... Spesso sceglievano una cosa da mangiare per tutti che a loro piaceva tanto e che avrebbero voluto mangiare la sera.
.....Così io magari potevo comprare lOro la barretta di cioccolato :)
A volte si può anche abbondare... Nell abbondanza poi possono trovare loro davvero l equilibrio.
Normalmente un determinato alimento non si compra, ma quando si compra che possa essere abbondante ;)
Insomma non far creare desiderio verso una cosa che ritieni non debba avere tutta questa importanza... Spesso la negazione porta a desiderarla ardentemente, senza poter ascoltare le proprie sensazioni di equilibrio a riguardo.
Si ci si deve un po " violentare" dentro per non inorridire, ma poi saranno loro che ti diranno... No non ne ho voglia adesso, oppure... Non mi piacciono.
Emy
*‿*
 
Messaggi: 1618
Iscritto il: sabato 6 dicembre 2008, 2:02
Figli: S 2000 G 2002 D2004


Torna a Alla scoperta del mondo (3-6 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite