quando vediamo che picchiano altri bimbi

Come affrontiamo tutti i giorni l'impegno di essere dei genitori consapevoli e onesti? Discutiamo delle nostre difficoltà, riflettiamo sui nostri piccoli e grandi dubbi quotidiani, cerchiamo insieme in che modo possiamo trasformare i problemi che incontriamo in un'occasione per diventare persone più coerenti ai valori che hanno a cuore.

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda Luggen » giovedì 5 settembre 2013, 16:59

Mi rendo conto di non riuscire a spiegarmi.
Il mio concetto non era affatto relativistico e non c'entra niente con "ognuno coi suoi figli fa quello che vuole".
Piuttosto ognuno con i suoi figli fa quello che può e che sa.
Forse non è chiaro che il discorso era stato intavolato da una bambina abitualmente sculacciata che, a fronte di mia figlia che non smetteva di fare una cosa che la infastidiva le ha detto "lo dico alla tua mamma che ti sculaccia" e sentendosi rispondere che no, non l'avrei sculacciata perché io non le sculaccio, ha risposto che la sua mamma dice che gli sculaccioni servono. Da qui la risposta che siamo tutti diversi e pensiamo cose diverse.
Cosa le avreste detto? Tua mamma sbaglia e se ti picchia ti ama male perché non si può picchiare nessuno? Avrebbe preso meno sculaccioni cosi? O si sarebbe aggiunto anche uno schiaffo morale?
Intervenire cosa avrebbe significato: andare dall'altra mamma riferire l'accaduto e rimprovererla perché sculaccia? A chi sarebbe servito?
Il discorso con le mie figlie chiaramente va oltre questo. A. è molto colpita da sculaccioni e punizioni e ne chiede ragione. Abbiamo spesso parlato di come mai non li usiamo con loro (dietro domanda diretta).
Hanno estremamente chiaro che i bambini non si picchiano mai e che nessuno avrà mai il diritto di picchiarle (ma detto da quando avevano... Un anno? Nella fase del picchiare per frustrazione e' sempre stato detto "nessuno picchia nessuno, nessuno potrà mai picchiare te e tu non puoi picchiare gli altri").
Ma in una situazione come quella descritta, in cui le protagoniste non erano loro (che non dubitavano manco per sogno del fatto che non sarebbero state sculacciate) non credo che sarebbe stato benefico spingersi oltre.
Voi che avreste risposto a una domanda simile?
Luggen
 
Messaggi: 1828
Iscritto il: venerdì 10 giugno 2011, 14:21
Figli: A1 luglio 2009
A2 gennaio 2012

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda Paola65 » giovedì 5 settembre 2013, 23:40

I miei dubbi riguardavano non tanto il tuo caso specifico, che adesso mi è più chiaro, ma un po' tutti quelli citati (compreso il mio). Cioè quando vediamo qualcuno che picchia un bambino e non facciamo nulla...
Nel tuo caso non so cosa avrei risposto, ma forse avrei detto, dopo la frase: "la mia mamma dice che gli sculaccioni servono": "E tu cosa pensi, che servano?"
"Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio" (proverbio africano)
Avatar utente
Paola65
 
Messaggi: 665
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 9:55
Figli: F1 94
F2 97
F3 02

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda luna » venerdì 6 settembre 2013, 8:31

il mio è il caso di Luggen.
vero, per la bambina altra a niente serve qualsiasi cosa io possa dire... perchè in qualsiasi caso implichiamo che la sua mamma sbaglia (Paola, anche dire "seconde te servono?")
ma io è a mia figlia che penso. non voglio che le passi il concetto "la mamma può fare con la figlia ciò che vuole". io voglio che si ribelli se subisce una ingiustizia, anche se la subisce da me.
(e spero, magari in futuro, che si ribelli anche per le ingiustizie non subite da lei)
e quindi in qualche modo devo intervenire.
però senza mortificare l' "altra" bambina
luna
 
Messaggi: 529
Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 21:44
Figli: 2/2008 - 9/2014

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda Paola65 » venerdì 6 settembre 2013, 16:25

Mumble muble... però... insomma, non sarebbe il caso di mettere un piccolo tarlo nella testolina di questi piccoli per fargli capire che non è giusto che subiscano le botte? Non parlo dello sclaccione occasionale scappato in un momento di collera incontrollata, parlo di quando sappiamo che le botte sono abituali, come nel caso della bici.
Insomma, davvero è giusto evitare che questi bambini pensino che il genitore sbaglia a picchiarli?
Non stiamo perpetrando una situazione errata? Questi piccoli cresceranno con l'idea che vada bene e lo faranno ai loro figli...
"Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio" (proverbio africano)
Avatar utente
Paola65
 
Messaggi: 665
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 9:55
Figli: F1 94
F2 97
F3 02

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda Luggen » venerdì 6 settembre 2013, 19:02

Forse si, ma il motivo per cui lo penseranno e' che un bambino ha bisogno di mantenere integra l'immagine del genitore dentro di se', ha bisogno di poterlo amare senza riserve. Pensare il genitore come "cattivo" metterebbe così in crisi la sua sicurezza psichica che gli risulta meno doloroso pensare che gli venga fatto male per il suo bene o perché se lo è meritato (in più la fisiologica onnipotenza infantile favorisce il pensiero di poter determinare tutto, anche le cose peggiori). Non credo che un meccanismo così potente e complesso possa venire intaccato da un estraneo...
Luggen
 
Messaggi: 1828
Iscritto il: venerdì 10 giugno 2011, 14:21
Figli: A1 luglio 2009
A2 gennaio 2012

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda giornodisole » sabato 7 settembre 2013, 0:32

Sinceramente mi è capitato di assistere a sculaccioni e sgridate e non è per niente bello. Si tratta di gesti sui quali riesco a sorvolare solo se la reazione del bambino me lo permette. Una mia amica dà sculacciate a suo figlio in diverse situazioni ma sono lievi e quindi il bambino non è che la prende molto male, diciamo è il loro segnale che ha superato il limite. Non condivido il metodo ma se guardo la reazione del bambino.. beh.. mio figlio si dispera molto di più se gli impedisco con le buone di salire sul divano per esempio.
Se però assistessi ad una scena più pesante no... non ci starei. Riflettiamoci, se un marito avesse preso a calci e schiaffi sua moglie davanti a voi, lo avreste accettato? penso di no... io avrei detto, anche se non subito, ma dopo, che quel comportamento è mancanza di rispetto non solo nei confronti di quella donna, ma anche di tutte le persone attorno che hanno assistito alla scena. Insomma secondo me bisognerebbe dirglielo. Non imparerà a non farlo più, sicuramente, ma almeno saprà che il suo comportamento non è stato approvato nè è passato inosservato. Insomma siamo nel 2013 e quando questo signore ha ricevuto gli stessi trattamenti erano altri tempi!
Giorgia
giornodisole
 
Messaggi: 275
Iscritto il: lunedì 11 marzo 2013, 12:52
Figli: 2011

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda Paola65 » sabato 7 settembre 2013, 13:04

Irene ha scritto:un bambino ha bisogno di mantenere integra l'immagine del genitore dentro di se', ha bisogno di poterlo amare senza riserve. Pensare il genitore come "cattivo" metterebbe così in crisi la sua sicurezza psichica che gli risulta meno doloroso pensare che gli venga fatto male per il suo bene o perché se lo è meritato


Non sono d'accordo...
Ti semplifico con un esempio: mia mamma è stata picchiata dalle suore del collegio (anni '20, altra era geologica...), ma i suoi genitori non l'hanno MAI picchiata. Nemmeno uno sculaccione. E lei ha capito che picchiare era sbagliato e ha giurato che non lo avrebbe mai fatto ai suoi figli.
Cosa sarebbe successo se i genitori le avessero detto che le suore facevano bene o se avessero ignorato la cosa?

Crescere pensando che tuo padre fa bene a darti le cinghiate perché te le sei meritate, che bene può fare?
A che serve mantenere integra la figura del genitore, se non a farti sentire colpevole e "cattivo"?
"Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio" (proverbio africano)
Avatar utente
Paola65
 
Messaggi: 665
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 9:55
Figli: F1 94
F2 97
F3 02

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda Luggen » sabato 7 settembre 2013, 16:08

Non vedo le due cose paragonabili.
Le suore erano le maestre, non i genitori, e chiaramente e' essenziale che i genitori dicano e dimostrino che chi ti picchia sbaglia. Ma se lo fa il genitore stesso un altro adulto, per altro praticamente estraneo, se lo critica non smonta minimamente la figura del genitore, non fa sentire il bambino meno colpevole. Anzi c'è caso che si senta perfino più colpevole, per aver detto qualcosa che ha sortito un giudizio negativo sulla sua mamma, che si incolpi anche di quello, e che non racconti mai più niente per "coprirla".
Luggen
 
Messaggi: 1828
Iscritto il: venerdì 10 giugno 2011, 14:21
Figli: A1 luglio 2009
A2 gennaio 2012

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda smilla » sabato 7 settembre 2013, 17:24

Il testimone consapevole di cui parla Miller come si colloca in questa situazione?
Non possiamo essere noi testimoni consapevoli per quei cuccioli?
smilla
 
Messaggi: 100
Iscritto il: lunedì 18 marzo 2013, 11:51
Figli: maschio 2008

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda rospina » mercoledì 18 settembre 2013, 21:54

leggendo i vostri interventi sarei anch'io propensa a dire la "verità" a domanda diretta di mia figlia o anche dei figli di amici, dipende anche dalla situazione credo.
Da bambina picchiata/incompresa/dotata vi dirò che invidiavo quasi tutte le mamme delle mie amiche, mi sembravano tutte più buone, più comprensive e dolci della mia, quindi magari tra gli amici dei vostri figli c'é qualcuno che come me avrebbe apprezzato sapere che mia madre sbagliava, anche se non sarebbe servito a cambiare la sua idea di educazione.

Paola65 ha scritto:Inoltre vi e mi chiedo: leggo che quasi sempre avete fatto finta di nulla, non siete intervenute...
Paola65 ha scritto:Quello che voglio dire non è che non approvo che non abbiate reagito, credo che si resti talmente sbigottite da annullare la capacità di reazione, quello che mi chiedevo è se, il fatto che non riusciamo/possiamo/vogliamo intervenire non sia un messaggio a nostro figlio che "si può fare"... Che ne pensate?

Nel mio caso non sono intervenuta, io resto di sasso e mi viene da piangere per giorni quando sono testimone di queste scene e per fortuna sono state solo 2-3, ma non ho osato intervenire con persone che non conosco o forse non ci ho proprio pensato...ma cosa potrebbero mai dirmi di diverso del non impicciarmi o ignorarmi come é successo a te? Però mi ci hai fatto riflettere...ho effettivamente timore della risposta e mi é più facile "scappare", come fa la maggior parte della gente, come hanno fatto con me...i nostri figli meritano di meglio, ci proverò la prossima volta
rospina
 
Messaggi: 402
Iscritto il: sabato 3 agosto 2013, 12:37
Figli: C. 2011
T. 2016

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda Silvia D. » mercoledì 18 settembre 2013, 23:21

smilla ha scritto:Il testimone consapevole di cui parla Miller come si colloca in questa situazione?
Non possiamo essere noi testimoni consapevoli per quei cuccioli?

Assolutamente si smilla!
Scusa se non sono riuscita a rispondere finora... e anche adesso sono così in fretta (e dal cell), ma del testimone compassionevole abbiamo parlato tanto, ti riporto a questo link alcuni risultati usandola come chiave di ricerca search.php?keywords=%2BTestimone+compassionevole++ , per darti intanto qualche risposta attraverso le parole degli altri. Se trovi qualcosa che ti ispira qualche riflessione che ti va di condividere con noi, siamo qua! : Love :
Avatar utente
Silvia D.
NTIS
 
Messaggi: 4040
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2009, 17:52
Figli: L. 2008
E. 2011

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda luna » martedì 5 novembre 2013, 17:11

luna ha scritto:pur nell'enormità del gesto, se la violenza riguarda estranei, si può prendere da parte e rassicurare.
è come quando mia figlia mi chiede perchè ci sono i ladri, i cacciatori, le persone che vogliono la guerra etc.
Difficile, difficilissimo, quando si è con amici intimi che malmenano o urlacciano ... non posso dire a mia figlia davanti a loro "X ha sbagliato a urlare all'amichetta in quel modo, mi dispiace per lei... e mi dispiace se anche io, amore mio, a volte sono brusca e non solo la mamma che meriti di avere", non posso alzarla e portarla via, non posso intervenire... è una situazione tesa.
E forse ancora peggio è quando poi l'amichetta ti chiede "ma tu tua figlia perchè non la picchi, non la metti in castigo?" qualsiasi cosa le possa dire sminuirebbe la sua mamma...

ecco, me lo ricordavo che ne avevamo parlato...
mi riallaccio al topic di Paola su "delusa da un'amica"... perchè quanto il concentrato di botte/umiliazioni etc viene da una tua persona cara... davanti a mia figlia io ammutolisco
e invece vorrei sapere cosa dire.
per mia figlia prima di tutto (egoisticamente) e poi - se possibile - per la figlia dell'amica urlatrice
luna
 
Messaggi: 529
Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 21:44
Figli: 2/2008 - 9/2014

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda esmeralda » martedì 5 novembre 2013, 18:56

Per quel che riguarda qui da noi, direi che i bambini non hanno mai assistito ad episodi in cui sono rimasti turbati sul serio.

Mi spiego: la cosa tipica (che con il passare dell'età capita sempre meno, per fortuna ) è che qualche mamma ammolli una botta sul sedere ad un bambino che sostanzialmente sembra fregarsene abbastanza. Piangiucchia qualche volta un po' di più ma spesso non granchè, talvolta proprio come se niente... ma davvero, per quanto disapprovi... vedo che sono tutti piuttosto indifferenti alla faccenda.
Non è bene eh... ma a quel punto lì... i miei figli, che una mano addosso mai di mai... boh... sembra quasi che facciano fatica a formarsi un'opinione su quel comportamento. Ed i bambini che qualche botta sul sedere la prendono, mi dispiace dirlo, ma quelli che conosco io non mi paiono particolarmente turbati. O abbiano bisogno del mio soccorso. Nè i miei figli di una spiegazione che non chiedono.
Se poi fosse chiesta la mia opinione sulla faccenda... beh... la direi... ma non è mai avvenuto.

Abbiamo poi una zia qui del "pool" che non ha mai sfiorato i suoi figli, -per convinzione eh-, ma li sgrida spessissimo.
Ed in modo abbastanza veemente. Anche se non con umiliazioni, o male parole o che.
Più tipo pentola di fagioli, diciamo.
Sono bambini un po' più grandi dei miei, a cui siamo molto affezionati e che vediamo spesso.
I bambini in questione sostanzialmente non sono affatto spaventati da questa mamma, i miei figli un po' di più... ma la zia è pure una molto simpatica e gentile, e loro prendono come un dato di fatto che è un po' "severa".
Una stramberia sopportabile.
I figli la stra-adorano, pur considerandola una discreta rompiscatole e comunque non una da prendere sottogamba.
I miei anche la adorano, ma stanno un minimo in campana, anche se sanno benissimo che lei non si permetterebbe mai di rimproverare loro (non ci ha mai neppure provato).
Data la situazione, direi che va bene così, ed esiterei a prendere le distanze in modo troppo netto da questa adorabile cognata.

Che dire... "la mamma cattiva" e "la mamma morta" per i miei due sono grandezze incommensurabili, pura fantascienza. Anche nelle favole rifuggono/non comprendono questi concetti. Boh... per ora va bene così.

Se siamo in giro poi... per loro una mamma... beh... ha sempre ragione...perchè la mamma è buona e giusta per definizione. Ma è capitato per fortuna poco e niente che abbiano assistito a cose sgradevoli e tali da turbarli.

Ah, che la mamma (e il papà) sia buona e giusta per definizione... è una loro convinzione personale, mica glielo abbiamo ficcato in testa noi eh..
Tra l'altro mai li ho sentiti dire "sei cattiva" a noi genitori.
Anzi, direi che "sei cattiva" non lo dicono a nessuno.

Se alzo la voce mi dicono (magari piagnucolando): ehhh ma non mi parlare ad alta voce... ma "cattiva"... non pervenuto

Ah, si, quello che capita più spesso ora è che degli amichetti del grande finiscano "in punizione" con sequestri di videogiochi, tv spenta ecc...
Non mi ha ancora chiesto di spiegare... in effetti c'è anche poco da dire: abitudini diverse.
esmeralda
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda luna » mercoledì 6 novembre 2013, 8:57

quindi a te non succede, i tuoi non chiedono ...
ecco, anche mia figlia non chiede con la voce, ma con gli occhi..
e anche se non lo facesse, IO voglio rendere quello che succede masticabile per la sua sensibilità di bambina
luna
 
Messaggi: 529
Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 21:44
Figli: 2/2008 - 9/2014

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda esmeralda » mercoledì 6 novembre 2013, 10:24

I miei figli, più che non chiedere... non si accorgono.
Ecco, questo si. Non si accorgono.
E la mia linea di condotta è: se chiedono, rispondi... ma non andare a sollevare problemi per loro palesemente inesistenti.

Devo dire che nel nostro immane circondario di parenti/condomini, beh... esiterei a definirli NTIS... ma TUTTI, assolutamente TUTTI non prevedono alcun tipo di "scappellotto" "totto' sul sederino" "schiaffetto sulle manine" o simili. E questo già aiuta. E neppure la maggior parte delle persone che frequentiamo abitualmente.
Ripeto, niente di attachemnt parenting o simili, ma le botte, beh no.
Nella maggior parte si tratta anche di persone quel tanto formali che una chiassata ad un bambino davanti ai parenti/amici... beh... è difficile eh...

A dire il vero (e non è un bel segno, ma credo sia capitato a tutti) direi che anche i loro amichetti che si prendono qualche pacca sul sedere ogni tanto.... beh... anche loro sembrano non accorgersene neppure :shock:
Poi, essendo figli altrui non indago. Di sicuro non mi è mai capitato di assistere tra amici a scene disgustose ed esagerate. Mi è capitato per strada... questo si.
Forse solo una volta o due anche in presenza dei miei figli... ma anche lì... io l'ho notato, ho provato a parlarne... ma loro veramente si è capito subito che non lo avevano manco notato.
L'ultima volta dal tabaccaio un mesetto fa. Ho chiesto a loro... perchè una mamma veramente era stata ODIOSA... ma loro :shock: Erano stati a parlare tra di loro guardando boh... bustine... giocattoli.. non so...

Anche questo non è un bellissimo segno eh... ma se i loro tempi vanno rispettati... beh... io li rispetto.
Soprattutto il grande si accorge benissimo di aggressioni ed ingiustizie tra coetanei, ed è molto "cavaliere".
Ma quando l'aggressione o l'ingiustizia viene dal genitore (o dalla scuola) boh... sembra che non la vedano.
Il che vuol dire 2 cose: 1)che non è mai successo granchè (perchè non sono nè scemi nè martiri) 2) che non sono poi tanto sensibili -questo indubbiamente si -

Ah, si ... se ci provassi IO (o il padre) a sfiorarli con un dito SAREBBE LA TRAGEDIA!!
esmeralda
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda kangaroo » mercoledì 6 novembre 2013, 10:31

Mia figlia è l'opposto di quelli di esmeralda, di fronte a scene di violenza anche semplicemente verbale resta sempre turbata, in pubblico non mi chiede nulla ma glielo leggi sul volto. Il suo tormentone è : "ma perchè certe mamme non sono dolci?" "la tua mamma era dolce?"..... Questa è l'idea che si è fatta del mondo: la mamma è dolce per antonomasia. Che c'è poco da spiegare non direi proprio
kangaroo
 
Messaggi: 165
Iscritto il: domenica 9 settembre 2012, 22:47
Figli: 2008

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda mamazaba » mercoledì 6 novembre 2013, 11:19

anche la mia "chiede con gli occhi" (che bello, luna )..
e` impossibile non rispondere quindi io cerco di creare una bolla attorno a noi, mi isolo fisicamente, commentiamo assieme (di solito io sottolineo che quel genitore mi embra stanco/preoccupato/arrabbiato e concordiamo che non lo sta esprimendo nel modo giusto.. pensiamo a come si sara` sentito il bambino, a come si sente lei, cose cosi..)

lei chiede sempre. io cerco di rispondere.
Avatar utente
mamazaba
*‿*
 
Messaggi: 2044
Iscritto il: martedì 13 ottobre 2009, 13:02
Figli: zaba 2008

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda giornodisole » mercoledì 6 novembre 2013, 11:31

Anche il mio è come racconta Esmeralda. Cioè in realtà lui resta a guardare un po' "stranito"... ma non so fino a che punto capisce. Certo scene eclatanti neppure noi le abbiamo viste. Una volta al parco è capitato e io ho voluto comunque spiegare, anche se lui non ha chiesto niente. Lui guarda e chissà che pensa... boh. Di sicuro non comprende, vive così lontano da scene del genere, anche solo una sculacciata non sa cosa sia... ah si lo sa... quando la nonna per scherzo prende il battipanni e lui si mette con il sederino pronto a riceverle ridendo... Non è una cosa che mi piace ma alla fine lo considero un gioco cretino come tanti visto il modo in cui lo fanno. Mio figlio non è il massimo dell'empatia... strano perchè l'alto contatto ce l'ha tutti i giorni. L'attaccamento a me è indubbio... ma non capisco come mai quando gli altri bimbi piangono lui sembra indifferente. Secondo me non esprime.. nel senso che tende ad essere pacato nelle manifestazioni e quindi anche in questo caso fa così.
Giorgia

P.S. ah... sull'indifferenza di alcuni bambini alle sculacciate l'ho notato anche io. Lo notavo sin da piccolina.. a me spaventavano tanto ma vedevo che chi le riceveva più di tanto se ne fregava. Una mia amichetta vicino casa addirittura rideva quando la madre la inseguiva con la ciabatta.
giornodisole
 
Messaggi: 275
Iscritto il: lunedì 11 marzo 2013, 12:52
Figli: 2011

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda esmeralda » mercoledì 6 novembre 2013, 12:45

PEr piacere... mi fareste un esempio di qualche scena che ha colpito i vostri bambini?

Di solito non vengono con me al supermercato, ecco... al parco giochi praticamente non andiamo mai...
Però non è che viviamo chiusi in casa... Tuttaltro
Eppure davvero... faccio fatica ad richiamare alla mente una situazione in cui avrebbero potuto turbarsi.
PEr quanto non particolarmente sensibili... sono normali eh... mica delle statue di ghiaccio...

E' capitato qualche volta che vedessero amichetti fare delle scenate (beh, adesso molto meno eh) c'era ovviamente qualche genitore di mezzo che con più o meno calma si occupava della cosa, ma loro erano beh... non so... sicuri che non ci fosse nulla che non andava. Non è che si avvicinavano per vedere un po' che stesse succedendo. Neppure scappavano inorriditi... boh... penso ritenessero che era un problema che una mamma poteva affrontare, ed un bambino pure.
Se invece qualcuno si fa male, entrambi, soprattutto il grande, sono molto compresi ed "aiutanti".

A scuola poi, se ci sono piccole punizioni o rimproveri per qualcuno (non mai botte, eh!!! Mi risulta sempre faccende circoscritte e non particolarmente violente nè frequenti, grazie al cielo) boh... se proprio proprio me ne parlano, di solito è per mettersi, diciamo così... dalla parte dell'insegnante.
esmeralda
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2011, 11:10
Figli: P 2005 C 2008

Re: quando vediamo che picchiano altri bimbi

Messaggioda luna » mercoledì 6 novembre 2013, 13:45

la mia difficoltà non è lo spiegare DOPO o in separata sede (anche lì non è che brillo, ma almeno mi barcameno!).
è "durante".

faccio degli esempi, non in ordine di "gravità", per capirci
- mamma del compagno di classe "tiratela su tu la cartella, vedi di abituarti che devi portartela altri 15 anni, per me può stare lì"
- amichetta di 4 anni frigna per farsi leggere un libro dalla mamma che sta chiacchierando con le altre mamme "ebbasta, non sei neanche capace di lasciarmi vivere per 5 minuti"
- figlia di 9 anni della mia cara amica chiede il bis a tavola "vuoi diventare cicciona? serviti e ingozzati"
- sculacciata e poi "così almeno piangi per qualche cosa"
- madre di amichetta che le dice "vero che voi siete quelli alternativi e non mangiate come persone normali" "che palle, con voi dobbiamo spegnere la tv" "aria, non voglio vedere voi bambini per almeno un'ora" "andate di là e non rompete"
- parentado vario che dice "se piangi diventi brutta" "ma come non hai compiti? e come impari?" "come sei bella quando hai la gonna" "le signorine non si arrampicano sugli alberi" "se non mi dai un bacino il regalo lo compro ad un'altro bambino" "ascolta la maestra se no ti mette in punizione"
potrei continuare

e lei si accorge sì, perchè io la guardo sempre. e la vedo
luna
 
Messaggi: 529
Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 21:44
Figli: 2/2008 - 9/2014

PrecedenteProssimo

Torna a Crescere con i nostri piccoli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron