Ho perso la connessione...

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda francesca78 » lunedì 19 febbraio 2018, 11:09

Luthien ha scritto:In realtà ci ho riflettuto e ho pensato che, passato l'effetto novità, ora si annoi... non so se fa parte del metodo, ma ad ogni incontro si fanno le stesse canzoni. Forse lei ha bisogno di stimoli nuovi. Mi farà penare quando andrà a scuola e si annoierà!

Da quello che capisco va all'asilo già tutta la settiana, forse in realtà non ha bisogno di stimoli nuovi, forse ha voglia di non fare quello che le dicono gli altri semplicemente. Forse ha voglia piuttosto di fare una passeggiata con te, o di ascoltare la musica con la mamma e il papà piuttosto che andare in un ambiente strutturato. Senti che tu hai bisogno di essere sostenuta da un'attività organizzata nel proporre la musica? L'andare in questa attività ti aiuta a trovare "qualcosa da fare"?

Luthien ha scritto:Dici cosa mi impedisce di chiederle di fare quello che fanno gli altri... io glielo suggerisco, ma non glielo chiedo. Sbaglio? Non mi sembra importante, è sabato e lei va all'asilo tutti gli altri giorni, voglio che faccia le cose perché le piacciono, non per fare contenta me...

Mi trovi assolutamente d'accordo, tanto che mi viene da chiederti se lei abbia voglia di andare a questi incontri.
Nn credo che lei ti impedisca di chiederle di fare come gli altri. Secondo me, però, in situazioni simili può essere utile chiederti : "cosa vorrei da lei? perché vorrei questo? lo sento legittimo? se si, cosa mi blocca nel chiederglielo? se no, cosa mi spienge ad avere queste attese?"
Nella situazione che descrivi ad esempio ti sento tirata da bisogni e attese diverse che entrano in contraddizione.
Quello che io leggo (assolutamente discutibile) é:
Vorresti offrirle la possibilità di conoscere la musica in un ambiente simpatico con altri bambini. vorresti che si interessasse a quello che le viene proposto, ti senti messa in discussione per il fatto che lei non reagisce come vorresti, hai paura del giudizio degli altri genitori. Vuoi rispettare tua figlia, lasciarla libera di esprimersi, ma non ti piace tanto come si esprime ;-) Ti senti insicura, "sto facendo la cosa giusta? lei é giusta? Sono una brava mamma?"

Ho semplificato ovviamente, ma, da quello che ho capito, mi viene da sintetizzare così quello che intuisco da quello che racconti. Allora avere i piedi per terra, in questa situazione non vuol dire "si fa così" (o non sempre, perché ci possono essere situazioni in cui ti devi prendere la responsabilità di decidere senza tanti dubbi), ma vuol dire prendere un momento per fare chiarezza in quello che senti e che vuoi, cercare di capire cosa vuole dirti lei, e vedere come accompagnare lei.

La questione dell'allattamento é per me più o meno la stessa cosa su una questione molto più complessa. Intanto 2 anni é un'età in cui i bimbi possono chiedere di più di ciucciare perché sono attirati dal mondo che diventa sempre più grande, ma allo stesso tempo può fare un po' paura.
Lei sa addormentarsi senza di te, mi sembra evidente, visto che lo fa all'asilo. Quindi puoi stare tranquilla su questo punto. Se tu non sei presente si addormenta con il papà? Tua mamma non riesce ad addormentarla quanto tu sei presente o sempre?
Io credo che tu abbia il diritto di decidere che vuoi diminuire l'allattamento o andare verso la fine dell'allattamento, ma penso che hai bisogno di capire bene perché, e se é la soluzione che vi corrisponde di più nella situazione che vivete. Con mio figlio verso a 3 anni ho smesso l'allattamento notturno. Avevo già provato prima, senza successo. Quello che mi ha permesso di farlo, é stato che ad un certo punto, ho veramente sentito che era quello che volevo fare, che nella situazione che vivevo era la scelta migliore per noi. Non la migliore in assoluto, ma quella che ero più capace di gestire io. A quel punto sono riuscita a sentire che non stavo facendo una violenza a mio figlio (anche se lui non era d'accordo) e riuscivo a consolarlo, a stargli vicino. Ma per fare questo ho prima dovuto ascoltarmi io, e ascoltare lui.


Luthien ha scritto:Francesca, dici che ora useresti in modo diverso le energie... potresti farmi qualche esempio?

Non userei diversamente le mie energie perché l'ho deciso, ma penso che semplicemente cambiamo e ho l'esperienza di due bambini, cosa che non avevo quando ho avuto la mia prima :-) (e due bambini, non é 10). Insomma, diciamo che lavorerei di più a rinforzare la fiducia in me, piuttosto che a chiedermi se sbaglio qualcosa.
francesca78
*‿*
 
Messaggi: 2126
Iscritto il: mercoledì 30 settembre 2009, 16:11
Figli: due figli

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda Luthien » lunedì 19 febbraio 2018, 11:51

francesca78 ha scritto:Vorresti offrirle la possibilità di conoscere la musica in un ambiente simpatico con altri bambini. vorresti che si interessasse a quello che le viene proposto, ti senti messa in discussione per il fatto che lei non reagisce come vorresti, hai paura del giudizio degli altri genitori. Vuoi rispettare tua figlia, lasciarla libera di esprimersi, ma non ti piace tanto come si esprime ;-) Ti senti insicura, "sto facendo la cosa giusta? lei é giusta? Sono una brava mamma?"

Hai letto benissimo la situazione. Abbiamo iniziato ad andare a questi incontri a gennaio, per due motivi:
- la mia difficoltà nel "trovare qualcosa da fare" con lei, visto anche il periodo invernale. Pensavo, le piace stare con altri bambini (solo con noi genitori a volte sembra annoiarsi) ma vuole stare con me: la cosa ideale è un'attività con altri bambini E la mamma! non avendo a disposizione ludoteche il sabato ho trovato questa soluzione.
- lei adora cantare, all'asilo mi dicono che prima di dormire canta la ninna nanna a tutti... canta le canzoni dei cartoni, ripete anche a casa le canzoncine dell'asilo, balla quando sente la musica. Le piacciono anche strumenti semplici che fanno casino! :D Pensavo di incentivare questa sua passione in un bell'ambiente (io e suo padre siamo stonatissimi invece... XD )
Sto pensando però di fare un pausa, abbiamo ancora 5 incontri pagati, ma nulla mi vieta di saltarne uno o anche di non andare più, non è questo che mi importa. Ah, se prima di partire le chiedo se è contenta di andare lei dice sì, ma non credo capisca bene. Forse semplicemnete le piace uscire e non stare in casa!

Comunque mi hai rassicurata del fatto che il suo comportamento è "normale". Forse gli altri bambini non vanno al nido tutti i giorni... o forse ci vanno (uno di sicuro sì) ma hanno un carattere diverso?
Se la voglio lasciare libera di esprimersi poi devo accettare come si esprime vero? :roll: anche se a me "non piace"? :) è difficile fare i genitori... (bella scoperta direte...)

francesca78 ha scritto:Se tu non sei presente si addormenta con il papà? Tua mamma non riesce ad addormentarla quanto tu sei presente o sempre?

Se io non ci sono si addormenta col papà dopo un po' di pianti... Li trovo entrambi addormentati sfiniti... XD
Sabato abbiamo fatto una prova: io avevo bisogno di stare un po' fuori a sistemare il giardino, quindi ho fatto finta di uscire di casa nell'orario del pisolino... Lei col papà ha pianto 10 minuti (disperata), poi lui le ha fatto sentire Veo veo col cellulare e si è addormentata! XD Se facesse sempre così abbiamo trovato un modo per iniziare, non importa se si addormenta con i video sul cellulare...
Con mia mamma zero. Io credo che le nonne non abbiano cuore a farla piangere neanche un pochino... E poi lei vede poco i nonni, quindi quando è con loro vuole giocare-giocare-giocare! Quando era più piccola funzionava fare un giro col passeggino alla sera, ora fa troppo freddo e comunque non so se funzionerebbe...

francesca78 ha scritto:Quello che mi ha permesso di farlo, é stato che ad un certo punto ho veramente sentito che era quello che volevo fare, che nella situazione che vivevo era la scelta migliore per noi. Non la migliore in assoluto, ma quella che ero più capace di gestire io.

Allora, a parte la questione di chiedere il seno in pubblico che ultimamente mi mette a disagio ma è una questione di sguardi esterni, io vado a momenti: ci sono momenti in cui adoro l'allattamento, in particolare la poppata delle 18 quando io torno dal lavoro, lei mi reclama e io faccio fatica a dirle di no, un po' per stanchezza, un po' per ritrovarci. Ma ci sono momenti terribili, ho un rifiuto fisico pazzesco, sto male davvero e le trasmetto la mia rabbia. Questi momenti coincidono con quelli in cui lei chiede di più e con quelli in cui fa più fatica a dormire senza di me accanto e la tetta in bocca (dormirle accanto non sarebbe un problema, è la tetta in bocca che mi fa stare in una posizione che poi mi blocca la schiena per tutta la giornata successiva). Questi momenti "no" sono sempre più frequenti, se prima accadeva una volta al mese, ora almeno una volta a settimana, ed è sempre peggio.
Ho deciso dentro di me che voglio smettere, l'ho deciso per me e anche per il nostro rapporto, non voglio avere un ricordo così brutto e trasmetterle rifiuto e fastidio. L'ho deciso senza pressioni esterne. Però vorrei farlo cercando il più possibile di rispettare i suoi tempi. Non so se sarà possibile. So che piangerà e che per lei sarà difficile e che dovrò sopportare nervosismo e ribellione, che magari dovrò concederle di più in altre cose. Magari ci vorranno dei mesi...
Vorrei prima di tutto partire dalla questione sonno, per darle gli strumenti per riuscire ad addormentarsi anche senza tetta. Pensavo intanto di far fare pian piano l'addormentamento al papà, e poi intervenire io con la tetta nei risvegli notturni. E poi... si naviga a vista... Se fossi proprio esasperata non escludo di ricorrere a metodi tipo cerotto sul seno o simili (anche se secondo me lei non si farebbe fregare e toglierebbe il cerotto) : Smile :

Una cosa mi dà da pensare. Per mia scelta non le ho dato il ciuccio da piccolissima, aveva anche problemi di attacco al seno ma in generale io ho sempre preferito vedere bambini senza ciuccio, ero contraria per principio insomma.
Poi a 5 mesi quando io sono tornata al lavoro lei comunque rifiutava ciuccio e biberon.
Ora secondo me se glielo dessi lo prenderebbe, magari la aiuterebbe a dormire...
Ma avrebbe senso darglielo adesso? Per darle un'altra cosa che devo limitarle e poi toglierle tra qualche mese?
Una mia amica dice che lei si trova benissimo, la bambina lo prende solo per addormentarsi e poi lo sputa. A volte lo chiede durante il giorno ma ora (un anno e mezzo) la mamma le dice che di giorno il ciuccio fa la nanna nella sua scatoletta e lei lo accetta e non lo chiede più. Che brava che è stata questa mamma, ha gestito le cose benissimo! Ma mi chiedo, se a V. dicessi che il ciuccio fa la nanna, lo accetterebbe così tranquillamente?? :roll:
Luthien
 
Messaggi: 23
Iscritto il: domenica 5 marzo 2017, 21:43
Figli: V. 2016

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda emme » martedì 20 febbraio 2018, 10:27

Scusami se entro a discorso iniziato, mi rifaccio solo all'ultima parte, quella sull'allattamento e sul ciuccio, perché l'argomento è tutto molto ampio e interessante, ma ora non ho modo di scrivere a lungo.
Non cadere nel classico pensiero "usa la tetta come ciuccio". E' il contrario. Il ciuccio sarebbe un tuo sostituto... ma lei non vuole necessariamente ciucciare, lei vuole te.
La mia bambina due settimane fa aveva l'influenza con febbre alta, è rimasta qualche mattina a casa con la nonna, e finché non le cadeva la testa dal sonno (febbre a 39,5) continuava a dire che non voleva fare la nanna, che voleva mamma per dormire. Non piangeva, eh non si lamentava. Mia mamma le diceva "andiamo a dormire?" e lei "no, voglio mamma".
Lo so bene che dormire con la tetta in bocca è faticoso e anche fastidioso a volte, io lo faccio in pratica da 6 anni e mezzo e se penso che è cosi tanto tempo mi viene male. Ma un po' alla volta siamo arrivati fin qui.
Perché sei preoccupata per l'addormentamento senza di te? Per un'idea di libertà, o per questioni pratiche? La mia bambina ha iniziato il nido a 10 mesi, 10 mesi in cui è vissuta addosso a me 24 ore su 24. Nanna solo al seno o in fascia. Il terzo giorno di nido mi hanno chiamato dicendomi di andare a prenderla più tardi perché dormiva. Io ho temuto che l'avessero addormentata a forza... giuro. Non ci potevo credere. Ora la mattina non dorme più, ma quando aveva sonno andava nel suo lettino, si metteva giù e si addormentava. Mai fatto a casa... mai!!! Questo a dimostrazione che le risorse le hanno, ma ovviamente se noi ci siamo, è più bello cosi!
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda Luthien » martedì 20 febbraio 2018, 11:51

emme ha scritto:Non cadere nel classico pensiero "usa la tetta come ciuccio". E' il contrario. Il ciuccio sarebbe un tuo sostituto... ma lei non vuole necessariamente ciucciare, lei vuole te.

E' vero emme, ma vuole me E ciucciare. :culpa: Ho letto non mi ricordo dove che i bambini hanno un bisogno di suzione, per questo, se io decido di togliere il seno, non soddisfo questo suo bisogno... Oltre al bisogno di me che invece potrei soddisfare con coccole, abbracci...

emme ha scritto:Perché sei preoccupata per l'addormentamento senza di te? Per un'idea di libertà, o per questioni pratiche? La mia bambina ha iniziato il nido a 10 mesi, 10 mesi in cui è vissuta addosso a me 24 ore su 24. Nanna solo al seno o in fascia. Il terzo giorno di nido mi hanno chiamato dicendomi di andare a prenderla più tardi perché dormiva. Io ho temuto che l'avessero addormentata a forza... giuro. Non ci potevo credere. Ora la mattina non dorme più, ma quando aveva sonno andava nel suo lettino, si metteva giù e si addormentava. Mai fatto a casa... mai!!! Questo a dimostrazione che le risorse le hanno, ma ovviamente se noi ci siamo, è più bello cosi!

Infatti anche V. al nido nessunissimo problema! Dorme 1.5-2 ore senza risvegli. A casa con me nei sonnellini pomeridiani tetta in bocca e si sveglia ogni 15 minuti... Mi sembra che dorma peggio anche, forse la disturbo io muovendomi... non dorme mai più di un'ora e si sveglia ancora stanca...

Perchè vorrei che sapesse addormentarsi anche senza di me?
Beh, in parte è collegato al fatto di iniziare a togliere il seno... vorrei prima darle la capacità di gestire il sonno anche senza...non so se è un ragionamento corretto.
Poi sì, per un'idea di libertà (che dopo quasi due anni forse ci sta anche...) e anche per questioni pratiche:
- a volte io devo lavorare al pc la sera, sarebbe utilissimo che riuscisse ad addormentarla il papà. Certo, riesco comunque ad alzarmi una volta addormentata, ma magari ci metto un'ora...
- prima o poi dovrò assentarmi 2 o 3 giorni ogni tanto per lavoro, mi viene il magone a lasciarla che non sa addormentarsi con altri...
- mi piacerebbe poterla lasciare ai nonni (ad esempio quando sta male) senza che loro siano angosciati dal fatto che non riescono a farla dormire, e senza che lei soffra perchè ha sonno e non riesce a dormire... O, perchè no, vorrei anche poter uscire una volta ogni tanto la sera con mio marito, senza dover tornare per forza entro le 21.30 perchè devo addormentarla...

Comunque la questione fondamentale credo che sia il fatto che vorrei riuscisse anche senza seno, per poterlo togliere, pian piano... Io davvero sono giunta al limite, non so come spiegare il fastidio che provo a volte... Sopporto sopporto, ma prima o poi esplodo... : Sad :
Luthien
 
Messaggi: 23
Iscritto il: domenica 5 marzo 2017, 21:43
Figli: V. 2016

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda emme » martedì 20 febbraio 2018, 12:08

Sì si lo capisco quello che dici, a me succedeva in gravidanza, un fastidio fisico e psicologico tremendo...
Pero' io non credo che il bisogno di suzione di una bambina di due anni puoi soddisfarlo con un ciuccio.... riescono a "fregarli" e nemmeno tutti (tipo anche il mio grande lo ha sempre rifiutato, la piccola mai provato) perché glielo danno da piccoli....ma ormai è ben capace di distinguere il tuo seno dalla plastica.... altrimenti potrebbe succhiarsi il dito o qualsiasi altra cosa...
I sonnellini pomeridiani a singhiozzi li faceva anche il mio grande, e l'unica era passarli con la tetta in bocca.... si, confermo. Perché non lo so, ma erano esattamente uguali.
Non c'è niente di male nel dire di volerla lasciare ai nonni o uscire con tuo marito, non volevo farti un interrogatorio... volevo solo ragionare insieme su qual è il bisogno che senti forte, in modo da capire quale possa essere la soluzione.
Ma probabilmente, come al nido, se non ci sei riesce a prendere sonno lo stesso.... considera comunque che una situazione diversa li destabilizza comunque un po', e magari fanno più fatica lo stesso...
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda Luthien » martedì 20 febbraio 2018, 12:18

emme, infatti ho fatto un test di gravidanza, perchè sapevo che un fastidio del genere poteva essere legato a quello! XD Negativo... ma non ho nemmeno il ciclo ancora...

Non preoccuparti, non pensavo volessi farmi l'interrogatorio! ;) è utile anche a me mettere giù le cose nero su bianco, per capire meglio come fare...

Io credo che al nido conti molto l'effetto di emulazione degli altri bambini... O le maestre sono magiche! (e giuro che ho anche pensato per un attimo di pagare la maestra perchè venga a farle da babysitter e le insegni ad addormentarsi nel suo lettino a casa! XD )
Per ora abbiamo pensato di creare una routine del sonno che coinvolga anche il papà, ad esempio lui sta lì con noi e mentre lei ciuccia racconta una storia... poi magari accetterà solo la storia se io non ci sono?
Luthien
 
Messaggi: 23
Iscritto il: domenica 5 marzo 2017, 21:43
Figli: V. 2016

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda rospina » domenica 25 febbraio 2018, 14:05

Luthien vorrei portarti una testimonianza positiva: le nostre bimbe sono coetanee e anche la mia é una gran ciucciatrice.
Io non sto pensando di toglierle il seno, ma avendo il papà a disposizione tutti (o quasi) i pomeriggi e non le sere, da qualche mese la piccola é abituata a dormire con lui (nel pomeriggio, appunto), così io ne approfitto per fare delle cosette in cose che sennò non c'é mai tempo o anche per cazzeggiare e perché no. Inizialmente piangeva, adesso se ne vanno in camera con un bibe di latte, che serve più psicologicamente perché spesso fa una ciucciata e poi lo lascia tutto e mi saluta...addirittura a volte chiama il papà per dirgli che é ora di andare a nanna :-D
Per me é un sollievo, perché già di notte ha spesso la tetta in bocca, di giorno mi bloccava a letto quelle due ore, che all'inizio ci stanno per recuperare le forze, ma a quasi due anni mi stavano un po' strettine.
La nonna invece non é mai riuscita ad addormentarla al pomeriggio, mentre mi é capitato di lavorare di sera e si é addormentata in braccio suo per sfinimento, ma vabbé poi dipende, una tantum ci sta perché non é abituata a stare con la nonna.
Sul ciuccio ti posso dire che una mia conoscente l'ha dato alla figlia a due anni dopo averle tolto il seno. La bimba l'ha accettato e dopo qualche mese ha tolto anche quello. Però penso che se trovi qualcosa di alternativo al ciuccio é meglio...il rischio che non tu non riesca più a toglierlo c'é.
In bocca al lupo
rospina
 
Messaggi: 402
Iscritto il: sabato 3 agosto 2013, 12:37
Figli: C. 2011
T. 2016

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda Luthien » lunedì 26 febbraio 2018, 8:14

Grazie rospina! Posso chiederti come avete iniziato ad abituarla a dormire con lui? Noi per ora ci riusciamo solo col marsupio, ma quando la mette giù si sveglia... Dici che inizialmente piangeva, quindi cosa facevate? Lui la cullava? o la accarezzava mentre stava nel lettino? E lei non si alzava?
C'è da dire che la mia non ama dormire (anche se ne avrebbe molto bisogno!) e che non ha mai voluto essere addormentata in braccio, solo fascia/marsupio o sdraiata con io di fianco che la allatto.

Comunque in questi giorni abbiamo praticamente tolto il seno di giorno (dalle 7 alle 19)... lei mi ha stupita, ha reagito benissimo! :) qualche "titta!" e qualche lamento ogni tanto, ma dandole qualcosa da bere o da sgranocchiare si calmava. Verso le 18 se va proprio in crisi facciamo 10 secondi per seno contando insieme, in modo molto allegro e rilassato! Per dormire, al nido nessun problema come al solito, a casa nel weekend purtroppo marsupio per ora, una volta con me e l'altra col papà...
Stamattina mi stavo vestendo per uscire, e mentre mettevo il reggiseno le ha viste e ha detto: "titta...nanna! ciao ciao!" :)

..Io sono rinata!! non so spiegare esattamente perchè, ma ho molte più energie per giocare con lei, ci diamo molti più abbracci e bacini, dopo tanto tempo mi ha chiesto lei di venire sul marsupio con me (ultimamente lo odiava) e siamo state accoccolate... Sento che il nostro rapporto si sta evolvendo, sono felice... :)
Luthien
 
Messaggi: 23
Iscritto il: domenica 5 marzo 2017, 21:43
Figli: V. 2016

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda Effi B. » martedì 27 febbraio 2018, 9:19

Ti sentivi bloccata e in trappola vero? Il bello dei secondi figli è che ti può venire in mente l'esperienza del primogenito: degli scatti di crescita, delle svolte, di quando ti sei accorta che non ti ricordavi più bene dell'ultima volta che era successa quella cosa che ti mandava così in crisi. Viene da sorridere di tenerezza, per loro e per noi.

Ma quando ci sei dentro senza prospettiva è diverso. E la stanchezza gioca brutti tiri. Che bello pensarti rinata! Sono felice con te :friends:
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7719
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda rospina » sabato 3 marzo 2018, 7:27

Luthien ha scritto: Posso chiederti come avete iniziato ad abituarla a dormire con lui? Noi per ora ci riusciamo solo col marsupio, ma quando la mette giù si sveglia... Dici che inizialmente piangeva, quindi cosa facevate? Lui la cullava? o la accarezzava mentre stava nel lettino? E lei non si alzava?C'è da dire che la mia non ama dormire (anche se ne avrebbe molto bisogno!) e che non ha mai voluto essere addormentata in braccio, solo fascia/marsupio o sdraiata con io di fianco che la allatto.


La mia, a differenza della tua, ama dormire, o meglio, se é nel lettone con un libro ed il biberon di latte non ci mette molto a prendere sonno, si lascia andare abbastanza facilmente..quindi forse é stato più semplice, non so dirti di preciso.
Comunque lei beve il latte, poi si mette sulla sua pancia e si addormenta mentre le accarezza la testa. A volte riesce poi a mettersela di fianco, a volte passa due ore con lei sopra perché vuole il contatto, dipende. A volte piange al distacco con me, a volte no, a volte fa più fatica, a volte si addormenta subito...non tutti i giorni sono uguali. Se piange non intervengo, altrimenti si deve ricominciare tutto daccapo, lascio che sia lui a trovare il modo di consolarla, così creano la loro di routine...se mi vede é finita. Lei non ama il marsupio, da piccolina si, ma dai 18 mesi circa non c'é stato verso e non ha mai cercato di alzarsi dal letto per venire da me.
Mio marito da sempre si riposa il pomeriggio, quindi lei é sempre stata abituata a stare con me e papà nel lettone per la nanna del pomeriggio. Il passaggio a stare solo con il papà é venuto in un giorno...non avrei saputo come fare altrimenti, perché se ci sono vuole solo la tetta e non c'é più verso di staccarla. Quindi l'unica é stato parlarle e dirle che andava a fare la nanna con il suo papà....ed il bibe di latte che per lei é sempre molto convincente :-D
All'inizio é straziante sentirla piangere...e lì devi farti coraggio, se ci riesci, e pensare che é il suo papà a cui la lasci, non un estraneo, che é normale che lei protesti perché ha tanto bisogno della mamma, ha sempre avuto la mamma per dormire. Poi una buona parte la fa anche il papà, che non deve farsi prendere dal panico o dal nervosismo e pensare di non essere capace di addormentarla. Il mio é la calma fatta persona.

Nel mio caso, ho sopportato i pianti anche perché era l'unico modo per avere del tempo in esclusiva con la grande, ma se non c'é la grande in casa, é l'unico momento che ho tutto per me...e me lo sono preso. Ognuno poi valuta.
La conclusione a cui sono arrivata é che lei si é adattata a questa situazione, non che ne sia contenta, come quando la lascio per andare dal parrucchiere o a lavorare o qualunque altra cosa...non ne é affatto contenta e lo dimostra, ma si adatta alla situazione.
rospina
 
Messaggi: 402
Iscritto il: sabato 3 agosto 2013, 12:37
Figli: C. 2011
T. 2016

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda Luthien » sabato 21 aprile 2018, 20:40

Vi aggiorno velocemente: tolto il seno anche per l'addormentamento, si è addormentata all'inizio col papà e ora ci riesce anche con me senza seno... ancora allatto a mezzanotte (non sempre) e alle 6 del mattino, per ora va bene così! :-)
Stiamo bene, io sono tranquilla per quando dovrò star via per lavoro, ho più tempo per me la sera, abbiamo recuperato la connessione e complice anche il bel tempo e il fatto che lei parla sempre meglio stiamo proprio bene insieme! :-)
Questi due anni non mi sembrano proprio così terribili, era peggio l'anno e mezzo! XD
Luthien
 
Messaggi: 23
Iscritto il: domenica 5 marzo 2017, 21:43
Figli: V. 2016

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda rospina » domenica 22 aprile 2018, 8:27

Che bello Luthien, sono contenta per te!
:abbraccione
rospina
 
Messaggi: 402
Iscritto il: sabato 3 agosto 2013, 12:37
Figli: C. 2011
T. 2016

Re: Ho perso la connessione...

Messaggioda Effi B. » domenica 22 aprile 2018, 11:09

: WohoW :

Sono felice di leggerti così cara!
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7719
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Precedente

Torna a Primi passi (1-3 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite