Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Sezione che accoglie tutto quanto non si possa rubricare nelle categorie precedenti.

Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda emme » lunedì 8 febbraio 2016, 23:22

Non ho letto il libro ma ne rubo il titolo perché in questo momento è tm concetto che mi rimane molto difficile da applicare.
Il mio cucciolino è diventato tutto quello che non è mai stato, e questo cambiamento mi coglie impreparata.
Ok, non abbiamo avuto un rapporto sempre idilliaco, lo ammetto. Ma ai momenti difficili alternavamo momenti belli e teneri.
Poi è nata la piccola A, la mia principessa. E lui è diventato un altro. O forse sono io che lo vedo così. Però mi rimane difficile averci a che fare, e soprattutto amarlo per quello che è diventato, che non mi piace.
Agitato, nervoso. Prepotente, aggressivo.
Con me in particolare, ma non solo.
Con la piccola è perennemente fastidioso. Una zanzara che ronza e ronza, una volta punge, altre due no ma ti da fastidio lo stesso, poi ti ripunge ecc.
Io sono sempre nervosa con lui, sono proprio piena, e ogni volta esplodo.
Stasera mi ha detto che sono sempre cattiva mentre prima ero buona. Prima di cosa non lo ha specificato.
Io sono in piena fase di innamoramento di A, è vero. Ma è anche vero che quando lui è a casa è un continuo urlare, arrabbiarmi, piangere, discutere.
Ha iniziato lo sciopero della fame, ogni cosa che gli preparo, anche cose che fino a ieri mangiava, non gli piace o non gli va. Io non insisto molto perché credo nella capacità di autoregolarsi dei bambini. Un pochino però si, perché sembra un puntiglio.
Quello che faccio non va bene, non ce nulla che posso fare con lui, la doccia, i giochi, la storia la sera.
Mi cerca solo nel momento in cui sono impegnata con la piccola.
Non posso lasciarla a mia madre x fare qualcosa soli io e lui perché lui non vuole. Se la prende il babbo gli dice di ridarmela. Mi vuole vicino a lui a tavola la mattina a colazione, che io devo vestirmi, cambiare e vestire lei, allattarla, ecc. Domenica però eravamo al carnevale ed è venuta anche mia madre e io dovevo stare nell'altra via, guai se mi avvicinavo. Urlava Vai viaaa così forte che mi vergognavo.
La sera x andare a letto è una lotta e arrivo a notte sfinita. Lui gioca, salta, canta, sveglia la piccola dopo che l'ho fatta dormire apposta x avere tempo da dedicare a lui almeno x la nanna.
Io mi arrabbio, spesso. Ci sto male xke gli do l'impressione di non apprezzarlo, il mio compagno dice che non sono più affettuosa. Ma davvero non ci riesco ed ecco che mi chiedo come si fa
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda luna » martedì 9 febbraio 2016, 15:22

Uhhhh come ti capisco
La mia, quasi 8 anni, la trovo antipatica la maggior parte delle volte quando sta con me.
Con gli altri è simpatica e solare.
Certo che le voglio bene, ma non mi piace stare con lei.
Inutile dilungarmi ora sul perché, inutile perché è ovvio che lei è così poco piacevole perché le manca qualcosa e non ha altri strumenti per buttarlo fuori, in un gatto che si morde la coda in cui io allora la trovo ancora meno piacevole e lei quindi dà sempre più il peggio di lei.
Io spero, ci devo credere, mi ci attacco con tutta la forza, che non potrà che migliorare e non può essere andato tutto alle ortiche.
La mia piccola ha già fatto 16 mesi e pensavo sarei riuscita a dedicarmi un po’ più alla grande da mesi, ma la sorte mi ha dato in sorte una piccola particolarmente cozza dai tanti risvegli notturni e quindi non ce la faccio proprio.
Adesso riesco appena a sopravvivere, consapevole che alla grande manca tanto… le ho detto cose inqualificabili e spero solo di poter rimediare nel tempo…
A mente fredda vedo la grande come annaspare senza sapere cosa fare, quando nell’immediato la trovo solo insopportabile.
Mi sento e sono colpevole, faccio del mio meglio sapendo che non è abbastanza...
Quindi non ti sto aiutando ma … uhhh come ti capisco
luna
 
Messaggi: 529
Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 21:44
Figli: 2/2008 - 9/2014

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda emme » martedì 9 febbraio 2016, 23:43

Sapere di essere capiti e di non essere sola aiuta già tanto
Anche io lo trovo insopportabile, e anch'io gli dico un sacco di cose di cui mi pento.
Hanno un'età ben diversa i nostri due grandi, il mio ha 4 anni e mezzo, eppure anch'io mi rendo conto che x lui la vita è cambiata tanto.però non riesco più a giustificare i suoi comportamenti da bambino. Sono anche tanto stanca. Non lavoro ancora, ma la mattina mi sveglio cmq x portare lui all'asilo e poi una volta sveglia tra commissioni, pranzi e cene da preparare, la casa e la piccola A, non vado di certo a dormire. Sono sempre sotto critica del mio compagno infatti perché la casa fa schifo. Figuriamoci, stasera lei ha rigurgitato addosso a me e a terra 2 volte, mentre la portavo dal bagno alla Camera ha fatto la pipì in braccio a me e x terra. Intanto lui ha in salotto tirava fuori di tutto..
Il mio compagno stasera era fuori e quando torna mi farà notare come è tutto in giro. Ma meglio non sono riuscita a fare, tra lavare lei, cambiarla, lavarmi io, asciugare x terra, il tutto più volte, lui intanto che chiede attenzione ecc.. e si è addormentato alle 23.35!
Scusate l ot
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda francesca78 » mercoledì 10 febbraio 2016, 8:53

Cara emme e cara luna, vi abbraccio veramente forte. Io so che nei momenti cosi` una cosa che mi aiuta é il momento prima di dormire, mi metto li vicino a loro, abbracciati, cerco di non dire niente, perché ho paura che quello che mi viene fuori in quelle situazioni, suoni come delle giustificazioni e non, come vorrei, qualcosa che vuole fare sentire che li capisco e che non é colpa loro. Sto li vicina e sento che anche se non riusciamo a parlarci, ci sentiamo, da qualche parte nel nostro cuore siamo vicini. Nella mia esperienza questi momenti complicati vengono ma poi passano e si riesce a ricucire, a ritrovarsi, poi magari ritornano, ma per me é importante ricordarmi nei momenti difficili che non é tutto li il nostro rapporto. Io certe volte me lo dimentico, ma mi aiuta tanto vedere la strada passettino per passettino senza immaginarmi il futuro troppo lontano, perché altrimenti mi spavento e mi sembra di non avere le forze e la capacità per affrontare tutto.

Emme vorrei dirti che della situazione che descrivi la cosa che mi salta agli occhi non sei tu, né i tuoi bambini, ma lo scambio tra te e tuo marito. Un bimbo piccolo é una grande prova per una coppia, in cui ognuno fa quello che riesce e probabilmente siete entrambi stanchi e sotto pressione. Pero` da quello che racconti ho la sensazione che non trovi in lui un alleato, e che anzi tu lo senta giudicante. O almeno io leggo questo quando racconti che lui ti dice che non sei affettuosa e che non é ordinata la casa. Come ti senti di fronte a queste osservazioni?
Riuscite a trovare dei momenti in cui riuscite a sostenervi? Posso immaginare che a volte si faccia fatica, siete in un momento di costruzione di un equilibrio, ma credo sia importante trovare dei momenti in cui ci si riesce ad ascoltare e a supportare. Credo che per me sarebbe molto difficile essere affettuosa se non sentissi l'appoggio di chi amo. Riesci a parlare con lui?

Un abbraccio :abbraccione
francesca78
*‿*
 
Messaggi: 2129
Iscritto il: mercoledì 30 settembre 2009, 16:11
Figli: due figli

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda Lorelay » mercoledì 10 febbraio 2016, 9:13

Emme vorrei dirti che della situazione che descrivi la cosa che mi salta agli occhi non sei tu, né i tuoi bambini, ma lo scambio tra te e tuo marito.


Esattamente.
Anzi, sono parecchio stupita del tono colpevole usato nel secondo messaggio. Come se lui avesse ragione, e sei tu, emme, che non sei arrivata dove dovevi.
Se ha da lamentarsi della casa, basta far andare le mani e sistemare. Vedrai tu quante energie in più trovi per seguire i bambini...
Ma al di là dell'ordine, non devi permettergli di 'sgridarti'. Non devi permetterglielo proprio. Perché se lo permetti a lui, e gli credi, tu ai tuoi occhi non sarai mai serena.
Lorelay
 
Messaggi: 1044
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2011, 16:36
Figli: A femmina 2004 - C maschio 2006 - S maschio 2011

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda emme » mercoledì 10 febbraio 2016, 12:06

No, avete ragione. Non dovrei permetterlo ma infondo mi dico che è vero, potrei sicuramente fare di più e meglio. Lui non si rende conto di cosa significa materialmente stare a casa con i bambini. Quando ce lui a casa E é molto diverso, più allegro e meno complicato. Quando cambio la piccola secondo lui dovrei aspettare, la cambio troppo spesso.
Ieri sera come da copione a mezzanotte mi ha fatto notare che potevo mettere a posto le cose che c'erano nel salotto. Fondamentalmente io so di essere disordinata,mia madre me lo ha sempre detto questo. Ma non sopporto di essere trattata come quella che non fa niente perché così non è, e sono comunque sempre sfinita. Quando capita che la mattina dormo un Po di più, mi viene a svegliare come se fosse pomeriggio, mentre magari sono le 8 e l'ultimo risveglio l'ho fatto alle 7.
Ecco anche la mattina è un momento complicato con E, in conseguenza della sera.
Lui di sera non vorrebbe mai dormire. Prima delle 11 non gli prende sonno, vuole giocare col padre, e poi cmq si carica, è sempre più agitato e corre, urla. Non facciamo mai giochi fisicamente eccitanti in casa, specie di sera: costruzioni, trenino, cose del genere, oppure ultimamente vuole guardare atlanti e cartine. Eppure non si riesce a stopparlo, finché non fa male a qualcuno (
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda luna » mercoledì 10 febbraio 2016, 12:54

Io ho Lui che fa tutto tutto in casa, tutto e spesso con la piccola al collo.
Senza di lui, sarei una madre ancora peggiore…
luna
 
Messaggi: 529
Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 21:44
Figli: 2/2008 - 9/2014

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda emme » mercoledì 10 febbraio 2016, 14:15

Scusate ho inviato perché mi si stava x scaricare il telefono
Dicevo finché non si fa male o fa male a qualcuno. A quel punto io o il babbo o entrambi ci arrabbiamo, lui piange poi va a letto.
La mattina lo bacio e abbraccio dolcemente x almeno mezzora x svegliarmi (sono in maternità e ho tempo) ma si gira dall'altra parte e si rimette a fornire, finché non esplodo e allora si alza. Resta lagnoso e piagnucolante tutto il pomeriggio.. io vorrei tanto coccolarlo ma non riesco, un Po x colpa mia e un Po x il suo atteggiamento
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda francesca78 » mercoledì 10 febbraio 2016, 14:16

Ti scrivo due post perché mi sembra di vedere due aspetti, uno che riguarda la tua percezione di te stessa e uno che riguarda la comunicazione con tuo marito


Comincio da qui
Non dovrei permetterlo ma infondo mi dico che è vero, potrei sicuramente fare di più e meglio

emme ha scritto:Ma non sopporto di essere trattata come quella che non fa niente perché così non è, e sono comunque sempre sfinita


Ho la sensazione che in effetti hai dentro di te due discorsi contraddittori, da una parte mi sembra che ti riconosci il lavoro (enorme, perché con un bimbo é un lavoro enorme quello che fai) e dall'altro senti che non sei ordinata come tua mamma e tuo marito pensano che tu dovresti essere. Ho visto giusto?

Se ho ben capito tuo marito ti dice che dovresti cambiare meno frequentemente la tua bimba e questo ti permetterebbe di mettere a posto di più (é una mia interpretazione, ho capito giusto?)
E cosa pensi tu? Senti che la tua scelta é legittima?

Sento che la tua domanda in questo post é rivolta alla gestione del tempo con il tuo bimbo, capisco che é importante, non voglio evitare questa cosa. Mi sembra pero`che queste pressioni esterne ed interne a te possono influire sul vostro rapporto e forse, fermarti su quello che senti tu, ti puo` aiutare a riconoscere delle dinamiche che rendono piu` difficile il rapporto con tuo figlio, che semplicemente ti rendono meno disponibile per lui.
Ultima modifica di francesca78 il mercoledì 10 febbraio 2016, 14:54, modificato 2 volte in totale.
francesca78
*‿*
 
Messaggi: 2129
Iscritto il: mercoledì 30 settembre 2009, 16:11
Figli: due figli

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda francesca78 » mercoledì 10 febbraio 2016, 14:22

Rispetto a tuo marito mi viene da penare che effettivamente come tu dici non ha idea della tua vita a casa con un neonato, e probabilmente dell'energia necessaria per vivere le notti con i multipli risvegli. Forse ha solo bisogno che tu glielo spieghi. Hai fiducia in te e in lui sul fatto che vi potete ascoltare? Senti che potresti chiedergli più vicinanza e comprensione?

un abbraccio
francesca78
*‿*
 
Messaggi: 2129
Iscritto il: mercoledì 30 settembre 2009, 16:11
Figli: due figli

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda Lorelay » mercoledì 10 febbraio 2016, 17:05

ma infondo mi dico che è vero, potrei sicuramente fare di più e meglio.

Certo, ne sono sicura. Anche io potrei fare di più e meglio. E mi permetto di dire con una certa sicurezza, anche tuo marito potrebbe fare di più e meglio. Non sei tu sotto processo, non lo è nessuno. Tutti devono fare il meglio che possono... e spesso si ha il diritto di non arrivare neppure a quello.
Il punto è proprio uscire dal meccanismo del confronto e della gara, errore che spesso si fa anche ne confronti dei bambini. Non è questione di chi fa di più o meglio, è questione di fare insieme. C'è disordine? Bene, risolviamo. Io posso fare questo, tu fai quello. Non ci sono colpe da dividere, solo responsabilità da condividere.

Ma non sopporto di essere trattata come quella che non fa niente

E ci mancherebbe altro. Solo che ti fanno venire il dubbio, e non dovrebbero. Ma so che è molto difficile.

Fondamentalmente io so di essere disordinata, mia madre me lo ha sempre detto questo

Non è una colpa, è una condizione. Nessuno è perfetto. Lui ha diritto di chiedere più ordine se è una sua necessità. Ma chiedere collaborazione, non pretendere che si esegua.

Ieri sera come da copione a mezzanotte mi ha fatto notare che potevo mettere a posto le cose che c'erano nel salotto

Spero tu gli abbia fatto notare che se le avesse messe a posto lui senza interpellarti avrebbe risparmio fiato, tempo ed energie, ottenendo il risultato voluto.

Quando capita che la mattina dormo un Po di più, mi viene a svegliare come se fosse pomeriggio

Con un neonato?????? Per questa cosa io potrei uccidere. e se trovo un giudice donna madre di un bambino dal sonno leggero, sono sicura di cavarmela a buon mercato.
Lorelay
 
Messaggi: 1044
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2011, 16:36
Figli: A femmina 2004 - C maschio 2006 - S maschio 2011

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda emme » giovedì 11 febbraio 2016, 0:19

Sì ne sono convinta anch'io!
Eppure è così, sicuramente non si rende conto di cosa significhi! Purtroppo lui non riesce ad adeguarsi alle esigenze diverse, eppure A è una bambina che ci lascia davvero grandi possibilità di fare di tutto.
Sul disordine, lui sostiene che sia io a dover riordinare perché sono io a lasciare in giro le cose. In buona parte è così ma molto è anche x una questione oggettiva. Passo a casa molto più tempo di lui, e lo passo con i bambini..che significa, come voi ben sapete, che spesso non è possibile finire ciò che si è cominciato. Inoltre sono a casa, prima avevo mezza giornata, ora ce l'ho addirittura intera, quindi tempo ne ho.. secondo lui.
Spiegare? Mi piacerebbe, ma non è facile su questi argomenti, si finisce x litigare. Io spesso gli faccio notare che non sono una delle sue dipendenti che può riprendere se non fa bene il suo incarico o decidere di licenziare se non è all'altezza. Una delle risposte più gettonate è Le altre come fanno? Il discorso del cambio pannoLino è che secondo lui se aspettassi a cambiarla avrei meno incidenti di percorso (tipo pipì x terra) ma sostanzialmente cè che lui ha sempre bisogno di trovare un colpevole, che nel copione più comune sono io.
I bambini hanno il raffreddore questi giorni.. malanni invernali, l'asilo, il tempo? No, colpa mia che la mattina a volte vado a piedi all'asilo con lui x mano e lei in fascia.
Questo era solo un esempio. Però sto andando fuori argomento..il mio problema è con E. È un momento difficile, alterna rabbia e apatia, e considerando che non è mai stato entusiasta nel tempo passato con me, ora è tutto amplificato.
A volte temo che possa essere di cattivo esempio x A che deve ancora scoprire il mondo.
Se lo vedrà sempre piangere e lamentarsi, che idea si farà? Se lo sentirà che canta e ride quando fa la doccia col babbo, mentre se la fa con me piange prima ancora di spogliarsi, penserà che è davvero così terribile se la faccio io? Penserà che la mamma è una che urla sempre?
Ultimamente faccio davvero fatica a stare con lui, è più un dovere che un piacere. È allora a volte mi viene da pensare Ok vuoi stare di0sotto? Stacci tutto il pomeriggio. Ma poi mi rendo conto che sarebbe x non doverci combattere e non x farlo contento, e allora non va bene.
A volte lo vedo così spaesato, perso chissà dove, "per aria" si dice qui che mi chiedo se ha problemi. Mi pento di sgridarlo pensando che abbia qualche difficoltà. Poi lo vedo con mia madre e con il babbo e mi dico che no non ha nessun problema. È allora mi prende la rabbi. La rabbia del Tempo perso, delle occasioni mancate. Potremmo passare tanto tempo serenamente, abbiamo La grande fortuna di poterlo fare e invece il tempo lo perdiamo. Un vero peccato.
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda Effi B. » giovedì 11 febbraio 2016, 12:05

Cara emme,

vengo a darti un abbraccio. Non penso di avere qualcosa di utile da aggiungere a ciò che ti hanno già scritto Francesca e Lorelay. Anche io ritengo centrale il rapporto con tuo marito.

E mi viene da dirti che è facile che chi si sente rimproverato rimproveri, che chi si sente troppo solo arrivi a urlare quando il proprio bambino non risponde in modo efficace alle richieste che gli si fanno. Se tuo marito ti desidera più affettuosa, secondo te non potrebbe provare a essere lui più affettuoso con te? Lo è? E tu quanto senti di avere bisogno del suo sostegno?
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7754
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda Lorelay » venerdì 12 febbraio 2016, 11:50

Ecco. Io non osavo dirlo quello che ha detto Effi perché mi sembrava di insistere sempre sullo stesso punto, ma la penso allo stesso modo.
Se il tuo compagno ti dicesse che sei brava e che tutto si risolverà, tu non dovresti chiedere rassicurazione a noi (Oddio, un po' sì, ma in modo diverso) e non dovresti chiederle a E.
Io non mi preoccuperei dell'esempio che E può dare a sua sorella, ma dell'esempio che E può prendere da suo padre. Un padre che dice alla sua compagna "le altre come fanno?", sottintendendo che fanno meglio e che tu non fai abbastanza. Non è rispettoso e non è ciò che vorrei mio figlio sentisse. Anche se non era presente non è quello il punto, è l'atteggiamento che conta.


(Che poi io risponderei che 'le altre' hanno probabilmente un marito migliore e se vuole può andarsela a cercare, 'un'altra', però io su questi argomenti non so neppure dove stanno di casa la comprensione e il dialogo, quindi direi che è meglio se non do consigli).
Lorelay
 
Messaggi: 1044
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2011, 16:36
Figli: A femmina 2004 - C maschio 2006 - S maschio 2011

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda emme » lunedì 22 febbraio 2016, 10:34

Grazie. Lo so con il mio compagno ci sarebbero tante cose da migliorare. Ma quello che ora mi preme maggiormente è E.
Nell'ultima settimana abbiamo notato che anche fisicamente sta andando molto giù. All'asilo ce una epidemia continua di influenza e malesseri vari tale da dimezzare la classe. Lui ha avuto ogni tanto febbre, ha tosse e raffreddore.
Ma a parte questo lo vediamo stanco, pallido, non capiamo qual è la causa e quale la conseguenza. Se è indebolito dai malanni o se si ammala perché debole. Mangia pochissimo e solo pasta, niente più pesce legumi verdure che prima voleva. Piange per tutto. Non vuole più mangiare all'asilo e anche se io sono a casa, oggi ho deciso di lasciarlo perché almeno mangia cose diverse visto che li almeno qualcosa mangia.
È arrabbiato con me. Mi pento terribilmente dei miei modi scorretti che ho avuto con lui nel Passato e che ora tornano fuori. È pieno di rabbia, non mi vuole praticamente vedere. Non riesco più ad abbracciarlo e a consolarlo e questo mi fa stare male.
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda Effi B. » lunedì 22 febbraio 2016, 15:54

Cara, non credi che tutto stia insieme? Se voi non state bene, neppure E può stare troppo bene.

In questo momento i bambini sono stanchi in tanti. Febbraio è quasi sempre il mese più duro per i malanni di stagione. Tu però sei stanca e in emergenza da troppo tempo e sei sola da troppo tempo. perché non coinvolgi tuo marito in una consulenza educativa per E? Se trovate un bravo professionista potrebbe essere proprio l'occasione per rivedere e rifondare il vostro stare insieme. Vista la situazione familiare complessa anche con tua madre forse potrebbe aiutarvi un bravo sistemico.

Ti abbraccio
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7754
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda ventosa389 » domenica 27 gennaio 2019, 21:42

Secondo me siete entrati in una dinamica disfunzionale in cui il tuo atteggiamente negativo porta lui a comportarsi in un modo negativo che porta te a reagire male,e così via.
In questo modo tu non ti senti amata e non ami e lo stesso lui che si sente rifiutato e che reagisce contestandoti e facendo bambinate.

E' un circolo vizioso in cui i vostri comportamenti negativi tirano il peggio uno dall'altra.

SEcondo me dovresti rompere questo circolo. Penso che tuo figlio faccia così perchè si sente trascurato e che per questo provi ad attirare la tua attenzione facendo cose sbagliate. Forse pensa che essere rimproverato sia l'unico modo di avere la tua attenzione.

Secondo me potresti provare a cambiare la situazione lasciando tua figlia piccola col papà o con la nonna per un'ora e fare i biscotti con tuo figlio, portarlo al parco, giocarci e ascoltarlo senza giudicarlo. E' importante che trovi dei ritagli di tempo per metterlo a letto, leggergli le favole e farlo addomentare mentre gli accarezzi la schiena.

In un asilo particolamente difficile dove sono stata ho imparato che dire una cosa sorridendo fa sentire il bambino benvoluto e amato e questo ha un influenza positiva sul vostro rapporto e sul modo in cui lui ti ascolta. Perchè non provi a dare il buongiorno a tuo figlio con un sorrisone e un abbraccio? Così lo rassicuresti del tuo amore per lui.

Il sorriso poi rilascia tutta una serie di ormoni che ti fanno sentire meglio ( anche quando sorridi perchè te lo imponi enon per voglia) e anche questo è un aiuto.

Se si ammala spesso e non ha fame potrebbe avere i vermi o qualcosa di fisico o potrebbe dipendere dallo stress a cui il bambino è sottoposto per le tue sgridate e i tuoi rifiuti. Lo stress influisce infatti sul sisteme immunitario, indebolendolo.

Questo perché a volte il malessere emotivo ha ripercussioni sul benessere fisico. Secondo me basterebbero più coccole e attenzioni e anche il cercare di vedere in lui delle cose buone e belle e non solo quelle negative che a volte sono percepite come tanto fastidiose da fare scordare tutto il resto. Notare e incoraggiare i suoi comportamenti positivi lo motiva a ripeterli e gli da più fiducia in se stesso. Adesso forse si vede come un bambino brutto e cattivo perchè tu lo vedi così ma ci sono parti buone in lui che forse non noti più perché sei stressata e nervosa nei suoi confronti e che invece andrebbero incoraggiate. Perchè non provi a fare un lista delle cose che ti piacciono di tuo figlio? Potrebbe ricordarti che lui non è solo i suoi sbagli e che in questo momento ha bisogno di te.

La penso così
ventosa389
 
Messaggi: 5
Iscritto il: martedì 17 aprile 2018, 18:47
Figli: no

Re: Amarli senza se e senza ma... ma come si fa?

Messaggioda Effi B. » lunedì 28 gennaio 2019, 8:16

Emme, come va?

Ventosa ti scrive tante cose. Conoscendo la tua storia dal principio so come è difficile capirla tutta e quanto è complessa. Hai voglia di dirci di voi?
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7754
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009


Torna a «Parole in libertà»

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron