i secondogeniti...che fortunati!

Come affrontiamo tutti i giorni l'impegno di essere dei genitori consapevoli e onesti? Discutiamo delle nostre difficoltà, riflettiamo sui nostri piccoli e grandi dubbi quotidiani, cerchiamo insieme in che modo possiamo trasformare i problemi che incontriamo in un'occasione per diventare persone più coerenti ai valori che hanno a cuore.

i secondogeniti...che fortunati!

Messaggioda rospina » domenica 15 gennaio 2017, 9:05

post un po' leggero, delle considerazioni che mi vengono da fare osservando la mia famiglia.

Quando ho cominciato a desiderare un secondo bimbo, ho sempre pensato alla mia primogenita C. e a quanto fosse stata fortunata ad avere avuto la mamma (ed il papà, nonni etc..) tutta per sé per un bel periodo e poi alla fortuna successiva di avere qualcuno in casa con cui giocare, o comunque farsi un po' di compagnia ed infine a come un fratello/sorella sarebbe stata una preziosa risorsa per tutta la vita (la mia visione idilliaca della fratellanza).
Nelle mie fantasie, mai ho pensato a quanto sia invece fortunata (una femminuccia nel nostro caso) la secondogenita ad avere una sorellona...e ora me ne rendo conto!
La sorella maggiore, che mito! C. é stata la prima a far fare una grassa risata alla sorellina, la segue ovunque con gli occhi (per ora solo con quelli...), le riserva i più bei sorrisi al mattino e i più dolci alla sera; C. puo' fare di tutto con lei e T. non si lamenta mai; T. si intrattiene anche solo a guardare la sorella giocare e correre per casa; quando porto T. in cameretta, le sembra di entrare nella stanza dei balocchi, piena di giochi e colori, le si illuminano gli occhi e comincia a sgambettare e tanti altri esempi simili.
Inoltre, pensavo che i secondogeniti sarebbero stati un po' sacrificati in quanto ad attenzioni...mi sono dovuta ricredere anche in questo e anzi, nel mio caso le mie consapevolezze di ora fanno si' che T. goda di un contatto maggiore rispetto alla sorella da neonata(fascia, cosleeping da subito...).
E gli anni fortunati in cui C. ha avuto mamma tutta per sé? Ben 5 anni per noi...5 anni di esclusiva che pensavo preservassero un pochino dalla gelosia...beh sembrano dimenticati, la gelosia c'é e la esterna a periodi e aggiungo, penso sia buona cosa che ci sia. Chi nel rapporto tra noi tre é più messa da parte é la primogenita, che non ha più la mamma tutta per sé. Lei é quella che ha subito il cambiamento più grande, T. invece avrà un ricordo dell'infanzia con mamma, papà e sorella: quanta fortuna davvero!

Poi ci sono aspetti un po' meno leggeri, magari ne parlerò in un altro momento, perché non é tutto rose e fiori.
Comunque, questa é la nostra esperienza ed é una scoperta ogni giorno... immagino che non sia cosi per tutti, anzi sono sicura...so di persone che si sono rapportate con il secondo (o terzo, quarto) in modo del tutto diverso. Mi piacerebbe confrontarmi...
rospina
 
Messaggi: 402
Iscritto il: sabato 3 agosto 2013, 12:37
Figli: C. 2011
T. 2016

Re: i secondogeniti...che fortunati!

Messaggioda emme » lunedì 16 gennaio 2017, 10:45

Da quando è nata A. ho sempre sostenuto che dovremmo essere tutti secondogeniti.
A. è innamorata di suo fratello, nonostante lui sia sempre pronto ad aggredirla. Se lui le fa male, lei fa un mini pianto e poi gli regala uno splendido sorriso pieno di amore, ed è pronta a seguirlo di nuovo. Fin da neonata, se c'era lui in giro per casa, lei lo cercava, anche se era dentro la fascia. Il triplo sostegno da noi è durato poco, perché era sempre con la testa all'indietro a cercare il fratellino. A lui i primi sorrisi, dietro di lui i primi accenni di gattonamento. Il suo nome la prima parola, prima di mamma ha detto 'ado', perché il fratellino si chiama Edoardo.
Io ho passato la gravidanza con la paura per la sofferenza di lui, e la mancanza verso di lei. Invece lei è entusiasta della presenza del fratellino nella sua vita. Non ha la mamma tutta per sè come ha avuto il fratellino (a cui è andata tanto stretta, quella mamma tutta per sè, che è da sempre voluto fuggire via), ma ha una mamma serena che al confronto con la neomamma piena di ansia e paura che ha avuto il fratellino, sembra un'altra persona. Fin dalla nascita A. è stata avvantaggiata. Ha avuto uno splendido parto naturale che è stato possibile sicuramente grazie al profondo lavoro di consapevolezza che ho fatto durante i primi 4 anni di vita di mio figlio,che mi ha permesso di arrivare dove sono arrivata. E' uscita dall'ospedale in fascia, dove sta tuttora quando ha voglia di coccole (ormai cammina e si fa legare pochissimo), ha sempre dormito con me, come il fratello è vero, ma a differenza dell'altra volta, questa volta io sapevo che era la cosa giusta da fare e non ho patito le pressioni esterne, mi sono scivolate via come se non esistessero, cosi lei ha vissuto solo la bellezza del contatto diurno e notturno, cosi come per l'allattamento ecc. E la mia serenità nel portarla ovunque, nel non avere orari o tabelle di marcia. Non mangia? c'è il mio latte. Non dorme? dormirà più tardi.
E poi oltre alla parte profonda, c'è la parte più divertente. A 20 giorni era a un compleanno, e da li è venuta a tutte le feste degli amichetti del fratello. A 1 mese faceva con me in fascia le prove del coro di natale dei genitori all'asilo, per due mesi quando ne aveva circa 6 è venuta ogni mattina all'asilo con me per partecipare al laboratorio dei genitori. E' venuta al ristorante, in pizzeria, in piscina, in vacanza, al mare. A 10 mesi a Fiabilandia si è divertita più del fratello di 5 anni. Le amichette di E. la adorano, appena arriviamo nei posti la riempono di feste e attenzioni, le portano i giochini di quando erano piccoli, la portano a spasso, la spingono sull'altalena o sullo scivolo, e lei gioca con loro come se li conoscesse da sempre... e in effetti è cosi.
Avatar utente
emme
 
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 16:30
Figli: E. 2011
A. 2015

Re: i secondogeniti...che fortunati!

Messaggioda smilla » martedì 17 gennaio 2017, 9:19

Io sono secondogenita quindi non posso parlare per esperienza diretta ma ricorso ancora il dolore (gelosia) di mia solrella di due anni più grandi e credo che spesso si sottovaluti quella che a volte è una grande sofferenza dei primogeniti all'arrivo del secondo
smilla
 
Messaggi: 100
Iscritto il: lunedì 18 marzo 2013, 11:51
Figli: maschio 2008

Re: i secondogeniti...che fortunati!

Messaggioda Effi B. » giovedì 2 febbraio 2017, 3:56

Tutto vero! Anche io penso che Pietro sia stato fortunato ad arrivare secondo, anche se lui non ne è proprio convinto perché non manda giù che sia esistito un tempo in cui lui non c'era. "E io?" chiedeva con sgomento quando si raccontava qualcosa dei primi anni di Carlo, in cui lui non aveva potuto esserci. E, buffo com'è, per sopperire a quell'aporia ha cominciato a inventarsi che lui c'era stato. Ma da sempre! Ai tempi dei Romani? "Io c'ero!". Coi dinosauri? "Io c'ero!". Carlo, che ha sempre avuto, bontà sua, una grande tenerezza per il fratello, ne sorrideva con me di nascosto per non correre il rischio di farlo sentire sminuito.

Però il fratellone anche per lui è stato la luce degli occhi, fonte di ammirazione sconfinata. Anche per lui c'è stata una mamma più rilassata e sicura del fatto suo, tanto più contatto e pazienza.

Quello che ho capito però è che accontentarsi a casa nostra non va di moda. Quindi qui al cucciolo di casa manca non aver avuto il suo cucciolo come Carlo e non mi bada quasi quando gli dico che Carlo non ce l'ha avuto un fratello maggiore. Lui vuole tutto :D
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7757
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009

Re: i secondogeniti...che fortunati!

Messaggioda rospina » domenica 12 febbraio 2017, 9:18

Pietro é un bel personaggino...che ridere! Non vedo l'ora di vedere T. come sarà tra un paio d'anni, anche se per ora sembra molto più calma della sorellona e smentisce tutte le teorie che vedono i secondogeniti più precoci :mrgreen:

smilla ha scritto:Io sono secondogenita quindi non posso parlare per esperienza diretta ma ricorso ancora il dolore (gelosia) di mia solrella di due anni più grandi e credo che spesso si sottovaluti quella che a volte è una grande sofferenza dei primogeniti all'arrivo del secondo


Sto cercando di non sottovalutare questo aspetto, proprio perchè cerco di immedesimarmi ed immagino quanto possa essere difficile per lei. Io sono primogenita, tra me e mio fratello passa poco più di un anno e non ho ricordi e nemmeno molti racconti di quando ero cosi' piccola, perchè sembra che fossi una bambina tranquilla che non disturbava mai. Mah!
C. è molto gelosa quando c'è anche papà a casa, o quando siamo dai nonni, o in situazioni che si scostano dalla nostra routine, in cui reclama a gran voce la mia presenza, come a dire che adesso c'è qualcun altro che puo' occuparsi di T. e ti voglio per me. E cerco di accontentarla, o a volte solo di capirla, perchè spesso esprime questo concetto con crisi di isteria, che sto imparando non dico ad ignorare, ma a non intervenire, standole vicina e aspettando che trovi da sola il modo di uscirne...ed è dura perchè il nervoso che mi viene...fatico tanto a trattenermi. Pur capendo la sua sacrosanta gelosia, cerco anche di non darle troppa importanza, nel senso di non farmi prendere dai sensi di colpa perchè lei soffre e non posso essere presente quanto prima...la mamma c'è comunque sempre con il cuore e l'accompagna in questa nuova avventura a quattro. Più o meno è quello che vorrei trasmetterle.

Quando siamo sole noi tre, la gelosia non c'è, o forse cerca solo di accontentarmi, non so, ma sembra che abbia trovato il suo ruolo in questo contesto. Noi tre stiamo bene insieme fino a sera, quando entro in gioco io...sono in un periodo un po' nero, tanto nervosismo e ancora tanta rabbia da incanalare nel giusto modo...magari ne parlerò in un altro post.
rospina
 
Messaggi: 402
Iscritto il: sabato 3 agosto 2013, 12:37
Figli: C. 2011
T. 2016

Re: i secondogeniti...che fortunati!

Messaggioda Effi B. » domenica 12 febbraio 2017, 10:34

Siete belle voi tre!!!
Avatar utente
Effi B.
NTIS
 
Messaggi: 7757
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2008, 22:15
Figli: Carlo 2006, Pietro 2009


Torna a Crescere con i nostri piccoli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite