in vacanza con bimbo piccolo

Come affrontiamo tutti i giorni l'impegno di essere dei genitori consapevoli e onesti? Discutiamo delle nostre difficoltà, riflettiamo sui nostri piccoli e grandi dubbi quotidiani, cerchiamo insieme in che modo possiamo trasformare i problemi che incontriamo in un'occasione per diventare persone più coerenti ai valori che hanno a cuore.

in vacanza con bimbo piccolo

Messaggioda gildauz » lunedì 25 novembre 2013, 9:37

Ciao a tutti,

scrivo qui perché il mio bimbo ha 5 mesi, ma i miei dubbi riguardano le prossime vacanze estive, quando lui avrà poco più di 13 mesi. Io e mio marito abbiamo sempre amato viaggiare e la nostra passione sono gli States. Adesso che S è con noi ci piacerebbe che anche lui scoprisse quanto è bello viaggiare, esplorare, conoscere posti nuovi. Noi in genere in questo periodo dell'anno iniziamo a guardare voli, a valutare itinerari, etc... Insomma per farla breve per la prossima estate ci piacerebbe andare a new york. però ci assalgono mille dubbi... S è un bimbetto molto vivace, perdutamente innamorato della tetta della mamma, dalla quale si separa solo quando vado a lavorare, che la notte si sveglia spesso, che ama stare in fascia, soprattutto quando siamo a passeggio fuori, e dormire con mamma e papà. al mattino sta con mia mamma e con lei mangia la pappa, ma quando sta con me e il papi per il momento mangia solo latte e assaggia qualcosina di quello che mangiamo noi (se ci sono io la pappa non la vuole!!). odia stare in macchina (credo che più precisamente odi stare legato nell'ovetto, perché se capita che lo prendo in braccio ci sta anche volentieri e odia passeggino, carrozzina, culla etc. Secondo voi siamo dei pazzi a pensare di andare tutti insieme a new york per 10 giorni quest'estate? pensate che lui possa aver problemi per le 8 ore di volo, per il fuso etc... o magari che sarebbe difficile farlo mangiare (non so, io sto pensando che potrebbe mangiare ciò che mangiamo noi più, se ancora lo vorrà, il mio latte)? o che può esser pericoloso andar così lontano se lui non stesse bene (chiaramente faremmo un'assicurazione sanitaria come abbiamo sempre fatto)? Abbiamo pensato a new york perché si può girare senza bisogno di macinare migliaia di km in macchina, così da portare S in fascia o nel marsupio ergo. Poi a dir la verità io uso il plurale, ma mio marito ha ancora più paura di me e quindi è più per il non andare. Secondo lui è meglio aspettare l'anno dopo, che S avrà due anni. io non lo so, per me è sempre stato meglio un uovo oggi... che ne so l'anno dopo come andranno le cose, se potremo affrontare la spesa etc. Se avete consigli, esperienze da raccontarmi, o anche solo se volete dirmi che sono una pazza incosciente :culpa: vi prego, fatelo! Un'ultima cosa: recentemente sul blog di autosvezzamento ho letto questo racconto (http://www.autosvezzamento.it/agli-anti ... -gonzalez/)...ecco mi ha fatto venire voglia di partire subito!!!! :abbraccione
buon lunedì a tutti!
gildauz
Collaboratore
 
Messaggi: 226
Iscritto il: mercoledì 16 ottobre 2013, 12:29
Figli: S 2013

Re: in vacanza con bimbo piccolo

Messaggioda Paola65 » lunedì 25 novembre 2013, 11:43

Adesso S ha 5 mesi. Cambierà tantissimo, da qui a questa estate, per cui è difficile dire come sarà, se sarà più vivace o meno, se si sarà rassegnato all'ovetto o no... Per la mia esperienza di viaggi brevi, più erano piccoli e meglio era, perché a 13 mesi te lo metti nella fascia e vai, a due anni... vuole andare dove vuole :-DDDD si annoia di più perché vuole fare cose interessanti per lui e non per voi (se voi volete visitare un museo, dubito che lui gradirebbe)... Però non è mica detto. Magari qualcuna, qui, ha esperienze del tutto diverse e positive :-)
Per il cibo, può mangiare qualcosa che mangiate voi e tanto latte di mamma.
L'unica cosa che mi preoccuperebbe un po' è la famosa avversione degli americani per l'allattamento in pubblico...
"Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio" (proverbio africano)
Avatar utente
Paola65
 
Messaggi: 665
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 9:55
Figli: F1 94
F2 97
F3 02

Re: in vacanza con bimbo piccolo

Messaggioda Irebirba » lunedì 25 novembre 2013, 13:06

Io sono stata a New York quando mia figlia aveva due anni e mezzo ed io ero incinta di 4 mesi. Ero molto preoccupata fino a che siamo scesi dall'aereo e andando alla toilette, ho visto che nel bagno c'era una piccola seggiolina con le cinture dove mettere i bambini intanto che mamma fa la pipì. Ho realizzato che se avevano pensato una cosa del genere dovevano essere avanti anni luce rispetto all'Italia.
E' stata una vacanza bellissima. Noi eravamo in appartamento, quindi avevamo una cucina che non abbiamo mai usato per preparare da mangiare però scaldavamo il latte per la piccola (mia figlia non era più allattata) e il cibo che compravamo al take away, infatti a pranzo mangiavamo fuori ma magari alla sera stavamo in casa. Per quanto riguarda il volo, mia figlia non ha mai dormito in otto ore, io avevo preparato un sacchetto con delle sorprese che le ho dato durante il volo. Il fuso all'andata non è un problema e al ritorno mia figlia è quella che si è ripresa prima.
A New York si trova di tutto, qualsiasi tipo di cucina, qualsiasi tipo di prodotto per l'infanzia. Si gira benissimo a piedi e con i mezzi, poi con il marsupio o la fascia non avrai neanche problemi a fare le scale per prendere la metro. Ci sono tantissime cose da vedere: mia figlia ha adorato i dinosauri del Museo di Scienze Naturali, i quadri del Metropolitan, il giro in barca vicino alla Statua della Libertà e il gigantesco negozio di Toys 'r us. Insomma esperienza da fare assolutamente!
Irebirba
 
Messaggi: 64
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2011, 8:32
Figli: F1 2007, F2 2010

Re: in vacanza con bimbo piccolo

Messaggioda Helianthus » lunedì 25 novembre 2013, 13:25

Io non ho mai fatto viaggi lunghi lunghi col piccolo (solo per ragioni economiche). Ma li avrei fatti senza pensarci un attimo. Frequento il sito autosvezzamento da quando mio figlio aveva 3 mesi. E' stato illuminante per molte cose. Ora il piccolo ha quasi 29 mesi ed è ancora allattato al seno. Ha sempre mangiato senza difficoltà quello che mangiavo io (e in alternativa c'era appunto il mio latte). Non ho mai avuto pensieri di portare con me null'altro che il mio bambino e un pannolino pulito. Una cosa ho capito in questi due anni: casa è dove c'è mamma. Punto. E partendo da questo presupposto non serve poi molto. Sono culla e nutrimento per lui. Fuori casa ha dormito fra le mie braccia (o nella fascia) e mangiato con me o da me. Secondo i suoi ritmi e le sue esigenze. Sono riuscita a portarlo in fascia fino ai 15 mesi. Poi i bimbi cambiano e mi accodo a quanto detto da Paola. Ora non ne vuole sapere né di fascia, né di passeggino, né di auto, carrello della spesa o quant'altro. Ora ha le sue gambine e la sua voglia sconfinata di andare dove decide lui (tempi e percorsi delle passeggiate si allungano non di poco!) :-)
Avatar utente
Helianthus
 
Messaggi: 83
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 11:41
Figli: F1 2011

Re: in vacanza con bimbo piccolo

Messaggioda gildauz » lunedì 25 novembre 2013, 15:29

Grazie mille a tutte! Speravo davvero di leggere risposte così incoraggianti!! Come diceva Paola è verissimo che gli americani sono noti per non essere esattamente tetta-friendly però direi che è un problema abbastanza superabile. Certo dovrei stare più attenta rispetto al solito...io in genere appena ho la sensazione che abbia fame tiro fuori la tetta senza curarmi troppo di dove mi trovo...insomma dovrei evitare di allattarlo proprio in pubblico!!!!
grazie ancora x le vostre testimonianze!
Gilda
gildauz
Collaboratore
 
Messaggi: 226
Iscritto il: mercoledì 16 ottobre 2013, 12:29
Figli: S 2013

Re: in vacanza con bimbo piccolo

Messaggioda katerpillar » venerdì 29 novembre 2013, 20:35

Senti, io sono stata a Toronto quando lui aveva quasi due anni, e lo allattavo ancora. Si sopravvive! E in effetti sì, giri con i mezzi pubblici e nei locali serenamente, perché pensano anche a chi ha figli (ovunque trovi fasciatoi e seggioloni).

Lui prima dei due anni si è sparato due viaggi alle Canarie con tanto di cambio volo a Madrid e uno oltreoceano con cambio a Francoforte.
Più vari altri viaggi in treno e in aereo più corti (l'aereo me lo chiedeva giusto qualche tempo fa perché da quando paga abbiamo smesso di viaggiare spess : Chessygrin : )
Vai serena!
:abbraccione
Avatar utente
katerpillar
*‿*
 
Messaggi: 3493
Iscritto il: venerdì 19 marzo 2010, 12:04
Figli: Uno (Ago2007)

Re: in vacanza con bimbo piccolo

Messaggioda Serenity85 » domenica 12 marzo 2017, 16:15

Io e mio marito abbiamo un cuccioletto di 5 mesi e stiamo programmando una vacanza in barca a vela in Sardegna. Abbiamo conosciuto la proprietaria della Flotta di Charter, Clara, una persona squisita e mamma di tre bellissime bimbe, tutte e tre cresciute in barca insieme al papà. Mi ha fatto molto coraggio (all'inizio avevo timore di affrontare la mini crociera con Samuel a bordo) ma la ragazza mi ha rassicurata sui pericoli zero e mi ha incoraggiata ad essere più propositiva. In fondo anch'io credo che i timori debbano essere affrontati, soprattutto quelli di noi mamme che siamo un po come chioccie timorose di affrontare la vita dopo il parto con la stessa sicurezza che dovremmo trasmettere ai nostri bimbi. :) come diceva una forumina....si sopravvive :)!
Serenity85
 
Messaggi: 1
Iscritto il: domenica 12 marzo 2017, 16:01
Figli: 1

Re: in vacanza con bimbo piccolo

Messaggioda alma » martedì 14 marzo 2017, 15:32

Forse la cosa un po' più impegnativa può essere il viaggio lungo, anche se quel rumore di fondo concilia il sonno, resta comunque fattibile.Sull'allattamento negli usa vanno tanto quegli orridi grembiulini per tette!Magari occorrerà più discrezione....Comunque in generale con un po' di organizzazione si fa tutto.Valuta le vostre esigenze, se vuoi riposarti magari puoi pensare ad un luogo più vicino.
alma
 
Messaggi: 35
Iscritto il: domenica 13 novembre 2016, 18:08
Figli: F1 2015


Torna a Crescere con i nostri piccoli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite