"scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Come affrontiamo tutti i giorni l'impegno di essere dei genitori consapevoli e onesti? Discutiamo delle nostre difficoltà, riflettiamo sui nostri piccoli e grandi dubbi quotidiani, cerchiamo insieme in che modo possiamo trasformare i problemi che incontriamo in un'occasione per diventare persone più coerenti ai valori che hanno a cuore.

"scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Messaggioda gemma72 » giovedì 28 luglio 2011, 23:18

ecco una mia nuova paranoia... per nostra scelta, e anche modo di vivere, noi stiamo molto attenti alle parole, per esempio cattivo/a si usa rarissimamente e MAI rivolto a noi o peggio, alla bimba, ma lo usiamo per farle capire che quel tale personaggio è capace di far del male vero, per gli altri gradi c'è birichinello, e dispettoso, ma cmq si riferiscono a personaggi che non sono realmente cattivi (ad esempio la strega di biancaneve è cattiva, il serpente kaa di mowgli è birichinello, mangiafuoco è cattivo, stitch è dispettoso e via dicendo).

stessa cosa per le parolacce, mai usate, e ci teniamo che lei le impari il più tardi possibile...ora mi sono accorta che tendo a dare una scrematura alle persone che possono frequentare casa mia con la bimba presente, in base a queste cose. ad esempio, la mia vicina, con cui vado molto d'accordo, le dice a raffica nei discorsi, e usa molta pn con la figlia, anche in maniera eccessiva. ovvio che non posso troncare i rapporti per questo, perchè sono davvero delle persone di cuore e leali, e sanno che su queste cose la vediamo diversamente, infatti stanno attenti, ma capita sempre il cattiva, il ma se fai così allora non va bene etc. la parlata troppo dialettale. a me non piace affatto che ogni 2 per 3 si interloquisca a parolacce, davanti ai bimbi, lo tollero meno di zero, quindi tendo a vederla da sola (la vicina) e a limitare gli incontri tutti insieme appassionatamente, anche se, ripeto mi dispiace.

ancora peggio quelli che approvano certi linguaggi sulla bocca di 3/4/5enni, li davvero vedo rosso, infatti una compagna di asilo (ormai ex asilo per fortuna) della mia bimba era un continuo..per non parlare degli atteggiamenti violenti e imitanti quelli dei loro genitori. anche li ho "controllato" la situazione.

dite che sono esagerata? so che mia figlia si scontrerà con la vita e la realtà, ma gradirei che certe cose, discorsi, esperienze, le faccia gradualmente, e soprattutto quando ha gli strumenti per affrontarle (sempre sapendo che ci siamo eh) e comprenderle, fino ad allora, io filtro..ovvio che non esiste nessuno perfetto al mondo, manco noi, però vorrei cercare almeno il più simile, se non su tutto, almeno sulle cose fondamentali.

che ne pensate??
gemma72
 
Messaggi: 578
Iscritto il: domenica 12 giugno 2011, 21:34
Figli: f1 2007

Re: "scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Messaggioda anninamar » venerdì 29 luglio 2011, 7:04

Eh Gemma, non so.
Ma a te fa piacere stare con queste persone nonostante quello che non ti va?
Se no la risposta è chiara per me, nel senso che io mi ci allontanerei perché non amo i rapporti forzati.

Ora ti dico una cosa che forse ti consola.
Mia figlia VEDE tutto molto meglio di me e se c' è qualcosa che non le piace (parolacce comprese) o atteggiamenti strani che la turbano viene e chiede spiegazioni, oppure se ne vuole andare.
Quando vede mamme che picchiano i figli, o che minacciano di farlo di solito la reazione è : mamma non ho più voglia di stare qui e poi a casa chiede spiegazioni.
Tutto questo giro per dirti che i nostri piccoli ci comunicano bene come si sentono e cosa assorbono ci appare evidente (se la parolaccia la colpisce troppo credo che la ripeterebbe anche lei). : WohoW :
L'isola sconosciuta è un luogo mobile che appare e scompare sulle carte della fantasia ma sta ben saldo nel cuore di ognuno di noi. J.saramago
anninamar
*‿*
 
Messaggi: 1604
Iscritto il: giovedì 4 novembre 2010, 14:03
Figli: F1 2007

Re: "scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Messaggioda Gwen » venerdì 29 luglio 2011, 7:43

Se sei strana o esagerata tu lo sono anche io.
Non condanno le persone per le parolacce, però mi da fastidio se non stanno attente di fronte ai bambini, le trovo indelicate e irrispettose perciò se non ci pensi e ci allontaniamo peggio per te.
Se hai abbastanza confidenza per dirle di evitare magari provaci.

Non tollero per niente atti violenti e pn.
Avatar utente
Gwen
 
Messaggi: 1730
Iscritto il: lunedì 13 giugno 2011, 7:03
Figli: F1 2008

Re: "scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Messaggioda Silvia D. » venerdì 29 luglio 2011, 11:07

Quando si hanno bimbi, credo che sia abbastanza inevitabile che poi ci si trovi meglio a passare del tempo con persone con cui si possa parlare e trovarsi d'accordo, che la pensino abbastanza come noi, quindi accade che chi come noi detesta la violenza sui bambini non riesca a digerire se al tavolo c'è qualcuno che sculaccia e simili, in una cena, ad esempio.
Gli amici "storici" diversi da noi, che avevamo da decenni, a volte resistono al nostro cambiamento dopo un figlio (se troviamo una specie di via d'incontro, se non sono troppo troppo diversi da noi, ecc), a volte invece finiamo per diradare sempre più o a volte a bisticciare proprio, e man mano ci circondiamo di persone conosciute un po' qua e là in ambienti spesso genitoriali, che sentiamo affini, quindi anche i bimbi in genere legano bene (bimbo cresciuto in empatia + bimbo cresciuto in empatia si trovano meglio in genere che non se c'è differenza tra i due) e a noi fa piacere rigenerarci con compagnie che apprezziamo.
Spesso il difficile è trovare queste compagnie; io personalmente ho la fortuna che, tra le mie amiche pre-figli, diverse, una volta divenute mamme, hanno più o meno le mie opinioni; altre le ho conosciute.. qui : Love : o dove portavo Lori a fare qualche attività, e approfondendo la conoscenza le ho scoperte simili al mio modo di vedere.
Sulla questione parolacce, a volte con gli amici che ancora non hanno figli dell'età in cui queste si apprendono, capita che in una serata io debba dire varie volte "Beeeep!" (come la censura sonora) alla persona a cui è appena scappata detta, ma lo faccio a metà tra la risata e la richiesta di contenersi. Poi, ormai, Lollo è diventato campione a redarguire lui stesso la persona a cui è scappata, conoscente o meno, con un "Queste sono brutte parole!!" (finchè qualcuno non gli dirà di farsi i suoi, e in tal caso interverrò io a parlare con 'sto qua.. : Andry : )
Avatar utente
Silvia D.
NTIS
 
Messaggi: 4040
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2009, 17:52
Figli: L. 2008
E. 2011

Re: "scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Messaggioda gemma72 » venerdì 29 luglio 2011, 19:58

anninamar ha scritto:Eh Gemma, non so.
Ma a te fa piacere stare con queste persone nonostante quello che non ti va?
Se no la risposta è chiara per me, nel senso che io mi ci allontanerei perché non amo i rapporti forzati.

Ora ti dico una cosa che forse ti consola.
Mia figlia VEDE tutto molto meglio di me e se c' è qualcosa che non le piace (parolacce comprese) o atteggiamenti strani che la turbano viene e chiede spiegazioni, oppure se ne vuole andare.
Quando vede mamme che picchiano i figli, o che minacciano di farlo di solito la reazione è : mamma non ho più voglia di stare qui e poi a casa chiede spiegazioni.
Tutto questo giro per dirti che i nostri piccoli ci comunicano bene come si sentono e cosa assorbono ci appare evidente (se la parolaccia la colpisce troppo credo che la ripeterebbe anche lei). : WohoW :

guarda, a me con la vicina, mi dispiace troncare, perchè davvero son persone a cui sono affezionata, sempre dispostia darti una mano in tutto, gentili, diciamo che non vedendoci quasi mai tutti assieme, la cosa resta fattibile.

con l ealtre situazioni, no, mollo il colpo.. : Chessygrin :
gemma72
 
Messaggi: 578
Iscritto il: domenica 12 giugno 2011, 21:34
Figli: f1 2007

Re: "scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Messaggioda fabialeda » lunedì 1 agosto 2011, 13:58

Io più che altro troverei molto stressante trascorrere del tempo con persone che hanno un modo di fare con i figli completamente diverso e opposto al nostro.
Proprio questo fine settimana siamo stati 2 giorni con degli amici con due bimbi con poca differenza d'età dei nostri e un modo di rapportarsi a loro del tutto simile a noi: non solo è stato bello e rilassante ma anche davvero "arricchente".
Però, ecco, per es. : stavamo facendo una passeggiata in cui i bimbi si fermavano attirati da qualsiasi cosa anche le pietrine del sentiero, cose così, e noi tutti abbiamo seguito i loro ritmi dicendoci che la passeggiata la stavamo facendo per loro quindi anche se non arrivavamo da nessuna parte poteva andare benissimo lo stesso. Infatti abbiamo percorso 500 mt in 1 ora : Chessygrin :
Se avessimo condiviso la stessa situazione con una coppia senza figli o con persone diverse che avrebbero puntato alla meta, sarebbe stato sicuramente più stressante.

Secondo me la necessità di scremare è proporzionale al nostro potenziale livello di stress nel rapportarci a persone diverse perchè indubbiamente i bimbi assorbono il clima che si crea tra gli adulti.
fabialeda
 
Messaggi: 516
Iscritto il: venerdì 24 giugno 2011, 14:14
Figli: F1 2007, F2 2010

Re: "scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Messaggioda mamuneni2 » lunedì 1 agosto 2011, 14:06

fabialeda ha scritto:Secondo me la necessità di scremare è proporzionale al nostro potenziale livello di stress nel rapportarci a persone diverse perchè indubbiamente i bimbi assorbono il clima che si crea tra gli adulti.


Direi che questo riassume bene "il da farsi".
Io per esempio mal tollero le situazioni dove non mi sento in sintonia rispetto al mio metodo di crescita e siccome so bene che mio figlio mi fa da specchio ecco che ne uscirei stressatissima e arrabbiata,dunque cerco di evitare e dove non sia possibile,cerco di ridurre al minimo il tempo in cui sono esposta ad ambienti e persone che non fanno prorio per me.
E di ciò di negativo che potrebbe essere assorbito ne riparlo poi con calma con mio figlio,magari spiegando che quello che abbiamo visto o sentito non ci è piaciuto perchè.....
mamuneni2
 
Messaggi: 428
Iscritto il: domenica 15 agosto 2010, 23:26
Figli: F1 2006 F2 2011

Re: "scremare" gli ambienti e le frequentazioni

Messaggioda gemma72 » lunedì 1 agosto 2011, 22:35

MAMUNENI2 ha scritto:
fabialeda ha scritto:Secondo me la necessità di scremare è proporzionale al nostro potenziale livello di stress nel rapportarci a persone diverse perchè indubbiamente i bimbi assorbono il clima che si crea tra gli adulti.


Direi che questo riassume bene "il da farsi".
Io per esempio mal tollero le situazioni dove non mi sento in sintonia rispetto al mio metodo di crescita e siccome so bene che mio figlio mi fa da specchio ecco che ne uscirei stressatissima e arrabbiata,dunque cerco di evitare e dove non sia possibile,cerco di ridurre al minimo il tempo in cui sono esposta ad ambienti e persone che non fanno prorio per me.
E di ciò di negativo che potrebbe essere assorbito ne riparlo poi con calma con mio figlio,magari spiegando che quello che abbiamo visto o sentito non ci è piaciuto perchè.....


ottima idea mamu,grazie. :abbraccione
gemma72
 
Messaggi: 578
Iscritto il: domenica 12 giugno 2011, 21:34
Figli: f1 2007


Torna a Crescere con i nostri piccoli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite