La paura in un duenne (libri, esperienze, ecc)

La paura in un duenne (libri, esperienze, ecc)

Messaggioda Silvia D. » venerdì 18 giugno 2010, 14:58

Da circa un mese il mio bimbo ha iniziato a dire: "Paua" (=paura) in svariate occasioni: se si sta arrampicando ad es. su uno scivolo e non si sente sicuro (nel caso non lo forzo a vincere la paura, ma lo abbraccio e in genere mi sale in braccio per scendere), o in altre situazioni che capisco, tipo: sentendo i tuoni molto forti l'altra mattina (tremava e mi ha abbracciato nel letto dicendo "Paua", ho chiesto se avesse paura dei tuoni e ha confermato "Paua toni"), o di fronte a un grosso cane randagio per strada (lì forse ha percepito anche il mio timore, perchè effettivamente non si capiva bene che intenzioni avesse), oppure in situazioni che non capisco. Ad esempio, in casa, tranquilli, dice "Paua aeo" (=paura aereo) e degli aerei neanche il suono (in genere li adora). Oppure "paua one" (=paura leone). Al che lo coccolo dicendo che la mamma è lì con lui, che va tutto bene, può stare tranquillo, ecc.
Non vede programmi spaventosi, ma un po' di Playhouse Disney che manda cartoni coccolosi e tenerotti.

Conoscete libri PN free adatti a un piccolissimo che spieghino la paura?
Voi come vi siete trovati/e con le prime paure?

Ciao : Love :
Avatar utente
Silvia D.
NTIS
 
Messaggi: 4040
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2009, 17:52
Figli: L. 2008
E. 2011

Re: La paura in un duenne (libri, esperienze, ecc)

Messaggioda maria » venerdì 18 giugno 2010, 15:17

Silvia tu come ti senti quando il tuo piccolo dice che ha paura? che emozioni hai?
la mia bimba ha iniziato a sperimentare la parola paura qualche mese fa (intorno ai due anni), la associava a cose che voleva fare, diceva paura e chiedeva che noi fossimo con lei, oppure nei mesi ha detto paura in relazione alle macchine (lo diceva spesso a casa raccontando a modo suo qualcosa)..io all'inizio ero un po' a disagio, pensandoci ho capito che io mi sentivo insicura, avrei voluto (aspettativa!) che lei fosse coraggiosa e intangibile alla paura (quando ho visto i miei genitori reagire alle parole della nipotina che diceva di aver paura ho capito perchè non riuscissi a maneggiare questa sua emozione)
con il tempo ho pensato che in fondo la paura era un'emozione come un'altra (spesso fondamentale per la sopravvivenza) e ho notato che lei amava sperimentare la parola e l'emozione in varie situazioni, mi spiego, ho avuto l'impressione che a volte non avesse davvero paura ma che stesse imparando a calibrare l'uso del termine e il suo significato in relazione al contesto

ora sono passati vari mesi e ha diminuito molto l'uso della parola,
quando è capitato come te le ho chiesto di cosa avesse paura (dandole un po' di scelte) tentando di spiegare le situazioni potenzialmente pericolose (per esempio le macchine di cui io spesso ho detto di aver paura^__^ ma è vero, io temo le macchine quando cammino in strada, mi sento più sicura sul marciapiede)

io ho spiegato la paura a modo mio, sono poco fantasiosa quindi se qualcuno suggerisce delle storie semplici e figurate sulla paura sono bel lieta di farne uso anche io

la storia del pinguino (urlo di mamma) che ho letto qui ha avuto un gran successo e lei a intervalli regolari me la chiede
maria
*‿*
 
Messaggi: 378
Iscritto il: sabato 1 agosto 2009, 13:31
Figli: 2007; 2011

Re: La paura in un duenne (libri, esperienze, ecc)

Messaggioda Silvia D. » venerdì 18 giugno 2010, 16:02

Io devo ammettere che la mia emozione riguardo alla sua paura è la curiosità, nel senso che so che sta scoprendo un'emozione naturale e anzi mi rassicura la sua prudenza in certi frangenti (pure troppo.. come molt* sanno, ha iniziato a camminare a quasi 16 mesi.. :lol: ).
Quindi sono curiosa di capirne di più: di cosa effettivamente hai paura, dato che qui in camera leoni non ce ne sono mai passati? :roll: Come ti aiuto a stare meglio? Quali sono le prossime fasi e come affrontarle insieme?
Fortunatamente nessuno tra parenti e amici ha l'idea assurda che, essendo un maschietto, non dovrebbe avere paura o simili, quindi è libero di fare il cucciolo che si spaventa quanto gli pare e piace.
Forse dice "Paua" anche perchè nota che ci preoccupiamo di coccolarlo di più in quel frangente, abbracciarlo, ecc, quindi la usa come parola che conduce a coccole, ecc.. un po' come ultimamente fa dicendo "Tanto bene!!" con una dolcezza disarmante quando gli faccio notare che alcune cose non le può fare.. il mio piccolo genio gioca la carta-tenerezza e sa ci metto niente a sciogliermi (anche se certe cose secondo me pericolose, restano tali comunque..) : Love : :abbraccione
Avatar utente
Silvia D.
NTIS
 
Messaggi: 4040
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2009, 17:52
Figli: L. 2008
E. 2011

Re: La paura in un duenne (libri, esperienze, ecc)

Messaggioda jarboe » venerdì 18 giugno 2010, 16:32

Amelia non parla ancora ma è spesso evidentemente terrorizzata (dalle anatre sempre, dalle persone mascherate, poi da cose diverse ogni volta, ieri sera da una ballistica, non so se avete presente, ina pallina di bicarbonato e acido citrico che aveva scelto lei in un negozio che ci piace molto; messa nell'acqua e iniziato l'effetto sfrizzoloso, ecco il terrore). Però a me sembra proprio un'emozione come un'altra, la coccolo la consolo la allontano dalla cosa che la spaventa, ma non mi sono mai soffermata più di tanto su questa cosa. Faccio male?
jarboe
 
Messaggi: 74
Iscritto il: sabato 16 gennaio 2010, 15:43
Figli: Amelia 13.7.2008, Lucia 29.12.2010 Daria 8.5.2014

Re: La paura in un duenne (libri, esperienze, ecc)

Messaggioda Silvia D. » venerdì 18 giugno 2010, 16:41

No, che non fai male, Jarboe! Per niente! Il mio dubbio sta nel non capire in certi casi di cosa abbia paura, quando dice di avere paura di cose che non ci sono al momento (forse ci sta pensando, chissà) e di cercare di affrontare con lui l'argomento attraverso una storia o simili, dato che forse a questa età potrebbe iniziare a capirla..
Avatar utente
Silvia D.
NTIS
 
Messaggi: 4040
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2009, 17:52
Figli: L. 2008
E. 2011

Re: La paura in un duenne (libri, esperienze, ecc)

Messaggioda maria » venerdì 18 giugno 2010, 18:43

nel mio caso ho pensato che l'uso del termine paura fosse un esperimento, per vedere se la parola corrispondeva all'emozione, in un momento in cui l'uso delle parole diventava più astratto e probabilmente il tipo di emozioni provate diventava più differenziato....forse paura leoni potrebbe voler dire "oh che stupore come sono grandi e forti i leoni", sull'aereo magari ci pensa per associazione di idee, magari nella giornata qualcuno gli ha parlato di un aereo o gli ha fatto vedere un disegno o gli ha fatto una descrizione di questo gigante che vola nel cielo e anche lì forse sperimenta a parole le sue emozioni in relazione all'oggetto, o forse vuole da te conferma che paura sia la parola adatta ad esprimere l'emozione che lui prova quando pensa ad un aereo
se ci sono reazioni fisiche oltre alle parole allora è possibile che si tratti di fastidio, desiderio di fare/vedere/avere altro, o proprio timore

sul consolare perchè no? ^__^, almeno, io lo faccio, la abbraccio e sto con lei
maria
*‿*
 
Messaggi: 378
Iscritto il: sabato 1 agosto 2009, 13:31
Figli: 2007; 2011

Re: La paura in un duenne (libri, esperienze, ecc)

Messaggioda Roberta » mercoledì 11 agosto 2010, 15:38

ritiro fuori questo topic perchè Matilde è nella fase "paura", ma è proprio spaventata dai tuoni, fa un faccino atterrito ogni sera, dopo il temporale di qualche tempo fa che è stato davvero forte.
E poi ha paura dei rumori improvvisi e forti. Non so come gestire le sue paure, ovviamente mia madre suggerisce di minimizzare che sono paure stupide, io di solito le dico che , ad es i tuoni, non ci sono tutte le sere, che fanno rumore forte ma non fanno male e che ci sono mamma e papà a stringerla forte quando ha paura. Il fatto che queste paure siano cominciate con la fine del nido e lo stare più tempo con mia madre, forse è solo una coincidenza ma mi fa pensare
Non esiste una strada verso la felicità. La felicità è la strada
Avatar utente
Roberta
*‿*
 
Messaggi: 1578
Iscritto il: giovedì 28 maggio 2009, 21:58
Località: Genova
Figli: M. febbraio 2008
E. agosto 2011


Torna a Primi passi (1-3 anni)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron