• strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 607.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 607.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 159.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 24.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 134.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 134.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_term_node_tid::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/nontokf/public_html/drupal/sites/default/modules/views/modules/taxonomy/views_handler_filter_term_node_tid.inc on line 302.

Non sono un guru

Lettera a Steven e a tutti: non sono un guru.

Ciao Steven, ti ringrazio di aver sollevato il problema del “gurismo” e della tua diffidenza che condivido. Essere adepti di un guru e voler evolvere è a mio parere una contraddizione, perché un guru vende la sua “saggezza” al prezzo dell’autenticità dei propri adepti.

Spero che nessuno qui avrà bisogno di vedere in me un guru, in particolare se sei cosciente di questo pericolo per loro, come hai così ben fatto nella tua lettera del 16 maggio ad Anna.

Tu mi chiedi a proposito della mia infanzia. Come te, ero una straniera agli occhi di tutta la mia famiglia. Oggi, sono sicura che non ero voluta, rifiutata già dopo il concepimento, mai amata, completamente trascurata emozionalmente, e usata per i bisogni altrui. Ma soprattutto, mi mentivano, sono cresciuta in una perfetta ipocrisia. I miei genitori, entrambi assolutamente incoscienti delle loro vere emozioni, presumevano di amarmi molto e io ci ho creduto (perché avevo tanto bisogno di queste illusioni) per più di quarant’anni della mia vita, fino a che ho cominciato a sospettare la verità nascosta sotto tutte le loro presunzioni, nascoste forse anche a loro stessi.

Sospettare non era la stessa cosa che sapere con certezza, ma era l’inizio. Mi ci sono voluti 20 anni e più per sbarazzarmi della mia negazione, poiché ero così sola con la conoscenza del mio corpo e dei miei sogni, e un muro di negazione mi circondava ogni volta che aprivo bocca. Scrivere e dipingere erano i soli modi per continuare le mie ricerche senza venire ferita e “punita” per essere l’artefice dei problemi.

La reazione ai miei scritti mi ha mostrato che ciò che avevo scoperto per me stessa era vero anche per altri. Allora mi sono sentita meno sola. Ho cominciato a lavorare con dei gruppi di giovani genitori e ho trovato ancora e ancora lo stesso modello, la cecità emozionale dei genitori che erano spaventati di affrontare i loro traumi del passato e li infliggevano inconsciamente ai loro figli. E adesso, noi li ritroviamo insieme in questo forum. Così, per la prima volta nella mia vita, non mi sento più una straniera, mi sento appartenente a un gruppo di persone che pensa come me, che non ho bisogno di convincere, di informare, di muovere, di risvegliare. Sono qui con delle persone che non sono spaventate da ciò che dico, che mi capiscono perché hanno conosciuto lo stesso terrore, che dicono tante cose che mi commuovono profondamente e con le quali posso comunicare apertamente come ho sempre voluto senza aver mai avuto prima la possibilità.

Tutto questo è molto più di quanto avrei mai osato sperare. Parlare liberamente delle proprie emozioni, senza usare le difese convenzionali molto ben conosciute, a mio avviso era possibile solo in sogno o su un altro pianeta. E ora, con mia grande sorpresa, questo diventa una realtà. Incredibile!

Allora, per piacere, non vedetemi come un guru, ciò mi metterebbe ancora in una posizione nella quale non voglio stare. Non sono né il vostro professore né il vostro maestro, non voglio consigliarvi né imporvi qualsiasi cosa, non sono vostra madre o vostra nonna, sono Alice, una sorella nel dolore, come Toril, la sorella di Bent, che può dirgli: So di cosa parli, conosco papà e mamma e le risposte che ci hanno dato perché posso finalmente risentirle. E Bent può dire la stessa cosa a Toril. Qui non sono l’autore, sono una delle persone che ha subito come voi l’orrore nella sua infanzia e che apprezza di sapere che ciò che loro diranno in inglese, tedesco o francese non sarà del cinese per gli altri. Potete immaginare che io ho avuto questo sentimento tutta la mia vita fino a poco fa? Grazie a voi tutti di essere qui. 

Info
Scritto da: 
Alice Miller
Traduzione: 
Chiara Pagliarini

Lettera aperta ai partecipanti al forum, maggio 2001.